Bacche di goji
Gianluigi Salvi
Gianluigi Salvi

Bacche di Goji: Proprietà, Valori Nutrizionali e Controindicazioni

Cosa sono le Bacche di Goji e che proprietà particolari hanno? Negli ultimi anni si stanno affacciando sul mercato delle nuove tendenze alimentari, che propongono alimenti provenienti da culture diverse dalla nostra. Per alcuni di questi viene utilizzato l’appellativo di SuperFood, ma non tutti sanno cosa sono e perché vengono chiamati così. In questo articolo risponderemo a tutti questi interrogativi e comprenderemo perché le Bacche di Goji si possono considerare a pieno titolo tra questi Super Alimenti.

I SuperFood, ovvero “super alimenti”, sono considerati tali quando alcuni o diversi microelementi che li costituiscono sono quantitativamente considerati abbondanti oppure molto variegati. A studiare per primo i Super Alimenti è stato il medico americano Steven Pratt che, nel corso degli anni, ha identificato diversi cibi ricchi di antiossidanti, principi nutritivi e sali minerali. Proprietà quest’ultime capaci di migliorare efficacemente la qualità della vita. Ma vediamo, nello specifico, le proprietà della Bacca di Goji.

Bacche di Goji: Proprietà

Le Bacche di Goji sono certamente da considerarsi come Superfood, in quanto si tratta di un alimento ricco di principi attivi. Alcuni di questi sono presenti solo e soltanto in queste bacche. Ci riferiamo ad alcuni tipi di polisaccaridi (“zuccheri”) facilmente metabolizzabili che, in collaborazione con i carboidrati e le proteine, rendono questo frutto un buon energetico naturale. In modo particolare, le proprietà benefiche di queste bacche sono:

  • Anti-Age; ci riferiamo agli antiossidanti e alla Vitamina C, che ricordiamo essere presente in modo significativo solo nel prodotto crudo (questi infatti risultano essere i primi microelementi che svaniscono durante la cottura o in lavorazioni per la conservazione effettuate ad alte temperature). Gli antiossidanti aiutano a combattere i radicali liberi, responsabili di avere un’azione negativa sull’aspetto della pelle e sull’invecchiamento generale. Non tutti sanno però che la Vitamina C, tra le sue proprietà, ha quella di essere un microelemento fondamentale per la stimolazione della produzione del collagene. Si tratta di motivazioni scientificamente provate per le quali si comprende come le Bacche di Goji possano essere considerate una “Fonte di Giovinezza”.
  • contro l’invecchiamento cellulare e nervoso
  • proprietà antitumorali
  • previene malattie cardiovascolari e aiutano con i problemi della pressione arteriosa
  • capacità multivitaminica e miltimineralica
  • proprietà immuno-modulanti e antinfiammatorie
  • rafforza le difese immunitarie
  • rafforza la vista e la salute degli occhi

contenuto di antiossidanti

Curiosità

Nell’ottobre del 2000 furono misurate le cosiddette unità ORAC (Oxigen Radical Absorbancy Capacity) per le Bacche di Goji. È considerato il metodo più efficace e veritiero per la misurazione del potenziale antiossidante degli alimenti: così facendo la totalità degli antiossidanti viene rappresentata da un numero. Durante le analisi gli antiossidanti posseduti dalle Bacche di Goji ci si rese conto che non solo erano molto alti, ma talmente alti da staccare di gran lunga qualsiasi altro frutto analizzato. Gli scienziati consigliano un’assunzione di una dose giornaliera di 3000-5000 unità ORAC. (Teniamo conto che con 5 porzioni di frutta o comune verdura si arriva a circa 1500-2000 unità ORAC).

Bacche di Goji: Valori Nutrizionali

Esistono enti super-partes come Inran (Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione) e Usda (Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti d’America) che analizzano al microscopio tutti i microelementi degli alimenti stilandone delle tabelle di valori nutrizionali medi. Tabelle alle quali possiamo fare riferimento in tutta tranquillità. Queste tabelle generalmente sono riferite ad alimenti freschi, senza considerare il modo in cui, una volta raccolti, vengono lavorati per arrivare sulle nostre tavole.

Non tutti sanno infatti che la pastorizzazione o altri sistemi di cottura agiscono anche sui microelementi contenuti decrementandone a volte, anche in modo considerevole, la presenza. La scienza sostiene che i principi attivi degli alimenti sono perfettamente conservati quando in tutte le fasi di lavorazione dell’alimento questo non oltrepassa mai i 42°. Solo e soltanto in questo caso durante la metabolizzazione dei cibi l’organismo potrà attingere energia da tutti i principi attivi dichiarati. È altresì vero che il nostro corpo è in grado di sopperire alla mancanza di diverse sostanze e di trasformare gli alimenti ingeriti in microelementi necessari. Ma vediamo la tabella nutrizionale della Bacca di Goji:

  • Proteine: 15,6 %
  • Zuccheri: 40,0 %
  • di cui polisaccaridi 31,0 %
  • Grassi: 0,45 %
  • Fibre alimentari: 21,0 %
  • Carboidrati: 69,21 %
  • Colesterolo: 0%
  • 19 amminoacidi
  • Vitamina C
  • Vitamina B1, B2, B3
  • Minerali: Calcio, Magnesio, Potassio, Fosforo
  • Oligoelementi (ferro, rame, zinco, cromo, selenio, berillio, mercurio, litio, stronzio, vanadio ecc.)
  • Carotenoidi (alfa-carotene, betacarotene, zeaxantina e luteina)
  • Polifenoli
  • Acidi grassi essenziali nei semi: 100 grammi di olio di semi di Bacche di Goji contengono:
  • acido linoleico 67,8 g
  • alfalinoleico 3,4 g
  • oleico 16,8 g
  • palmitoleico 7,3 g
  • stearico 3,2 g

Bacche di Goji: Controindicazioni

Come abbiamo visto, alimenti che contengono queste importanti proprietà necessitano di essere consumate fresche o trattate per la conservazione secondo i criteri propri solo alla filosofia chiamata RawFood. In Italia questa filosofia è rappresentata ad oggi ancora da poche aziende, tra le quali spicca il nome di CiboCrudo. Si tratta di una piccola realtà che prova ad offrire alimenti trattati secondo antichi metodi artigianali come l’essicazione al sole. Si tratta di metodi di lavorazione degli alimenti che forse alcuni di noi soprattutto nel sud ricorderanno essere quelli dei nostri nonni. Una testimonianza diretta è data dalla loro selezione di Bacche di Goji di alta qualità e trattate secondo i dettami della filosofia crudista. Una delle prime raccomandazioni quando si assumono Bacche di Goji, infatti, è quella di consumarle crude per preservarne le proprietà.

In una dieta equilibrata, inoltre, è consigliato assumere un massimo di 10 gr. di Bacche di Goji essiccate o 30 gr. fresche al giorno che, dati i suoi valori nutrizionali, riesce a collaborare col garantire una qualità della vita migliore se non si esagera nell’assunzione. Nonostante, infatti, non esistano controindicazioni particolari per la Bacca di Goji, è sempre raccomandabile consultare un dietologo, nutrizionista o esperto dell’alimentazione. In questo modo è possibile ricevere un parere esperto, meglio se da un biologo nutrizionista; anche per quanto riguarda l’assunzione in gravidanza o durante l’allattamento.

Ti potrebbe interessare anche…

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.