Yaz Pillola: ciclo mestruale, effetti indesiderati e foglietto illustrativo

Yaz: pillola contraccettiva orale in combinazione

Yaz (Bayer) è una pillola contraccettiva orale combinata che contiene 0.02 mg di etilenestradiolo e 3 mg di drospirenone. Le pillole contraccettive combinate contengono due tipologie di ormoni: un estrogeno e un progestinico. Yaz rappresenta una novità sul panorama delle pillole anticoncezionali combinate in Italia: infatti nel blister sono contenute 24 pillole contenenti ormoni e 4 pillole placebo, per un totale di 28 giorni di assunzione. L’assenza di un periodo di non assunzione serve a mantenere la continuità ed a minimizzare la probabilità di commettere un errore o una dimenticanza.

Inoltre, la composizione di Yaz diminuisce la concentrazione di androgeni nel sangue, combattendo la peluria eccessiva e l’acne. Rispetto ad altre pillole di nuova generazione, Yaz contiene una quantità maggiore di drospirenone, il progestinico analogo del diuretico spironolattone che contrasta la ritenzione idrica, evita gli sbalzi ormonali e di umore, controlla i repentini cambiamenti di peso. La sindrome premestruale, grazie alla pillola Yaz, viene controllata in modo eccellente migliorando significativamente la qualità della vita della donna durante il ciclo mestruale.

yaz

Pillola anticoncezionale Yaz: come agisce

Le pillole anticoncezionali funzionano essenzialmente inibendo gli ormoni FSH ed LH, prodotti dall’ipofisi (una ghiandola situata al centro del cervello) e responsabili dell’ovulazione. Inoltre, la pillola agisce anche modificando il muco cervicale e le condizioni dell’endometrio, rendendo difficile il passaggio degli spermatozoi e riducendo la motilità degli ovuli. Esistono due tipi di pillole anticoncezionali: quelle a base di solo progestinico e quelle combinate, che contengono un estrogeno ed un progestinico, come Yaz. Queste ultime sono considerate le più sicure.

Yaz ciclo mestruale in ritardo o assenza

La yaz è una pillola da 28 cpr, ciò significa che va assunta una compressa tutti i giorni e una volta finita l’ultima del blister si iniza, il giorno dopo, la prima del nuovo. Durante le quattro pillole bianche che sono quelle dal giorno 24 al giorno 28 compaiono generalmente le mestruazioni che possono anche rimanere fino all’inizio del nuovo blister. Il ciclo può essere irregolare o diverso da quanto si aveva prima senza l’assunzione della pillola: prima di tutto è probabile che sia molto meno abbondante e potrebbe anche durare di meno, inoltre potreste sentire la pancia un pochino gonfia. Se invece assumente la pillola YAZ da diverso tempo (magari anni) e il ciclo comincia a non venirvi più potrebbe trattarsi di atrofizzazione dell’endometrio in sostanza una sorta di abitudine dell’endometrio a questo tipo di pillola che può far saltare le mestruazioni. Potete in questo caso sentire il ginecologo e nel caso cambiare anche la pillola yaz con un’altra.

Se invece di assumere le ultime quattro bianche vengono assunte le prime compresse del nuovo blister le mestruazioni non ci saranno.

Pillola Yaz Effetti indesiderati

Molto comunemente assumendo Yaz possono comparire fluttuazioni dell’umore, mal di testa, nausea, dolore al seno, secchezza vaginale, disturbi del sonno, spotting (perdite scure tra un ciclo e l’altro), micosi vaginali. Questi effetti collaterali della pillola non riguardano tutte le donne, sono più frequenti nei primi mesi di utilizzo e tendono poi a scomparire o ad attenuarsi. Effetti collaterali molto meno comuni sono reazioni allergiche, alterazione dell’appetito, dolore durante i rapporti sessuali, formazione di cisti ovariche o noduli mammari, trombosi venosa o arteriosa.

Il rischio di trombosi (formazione di un coagulo di sangue) è tipico dei contraccettivi orali e, benchè sia molto raro, aumenta all’aumentare dell’età ed in presenza di fattori di rischio come fumo, ipertensione, diabete, obesità, storia familiare o personale di ischemia ed eventi cardiovascolari, immobilizzazione prolungata. Il medico al momento di prescrivere la pillola deve tener conto dell’anamnesi del paziente, evitando di prescrivere questo contraccettivo a chi è particolarmente a rischio di trombosi.

Foglietto illustrativo

Il foglietto illustrativo allegato alla pillola Yaz contiene tutte le informazioni necessarie alla sua corretta assunzione ed alla gestione delle eventuali problematiche. Il foglietto illustrativo inoltre deve essere consultato tempestivamente quando si verifichino effetti collaterali o in caso ci si dimentichi di prendere la pillola, per informarsi sulle azioni da intraprendere.

Sul foglietto illustrativo sono descritte le condizioni in cui non si dovrebbe assumere Yaz e quando invece è richiesta prudenza nell’utilizzo, ad esempio se si stanno assumendo farmaci per trattare particolari patologie.

yaz ciclo

Pillola Yaz fa ingrassare?

Le pillole anticoncezionali sono spesso accusate di far ingrassare perché agiscono sull’interno organismo e non solo sugli organi riproduttori. In realtà si tratta di un luogo comune: le pillole di quarta generazione come Yaz contengono un progestinico sintetico, il drospirenone, che funziona anche da diuretico e contrasta la ritenzione idrica, che può causare anche aumento di peso.

Le pillole anticoncezionali non fanno ingrassare: mettere su peso può essere però una conseguenza di alcuni effetti collaterali della pillola, come ad esempio gli sbalzi d’umore, che possono portare a mangiare di più. In questo caso l’aumento di peso non è dovuto alla pillola in sé ma alla reazione del singolo, quindi si consiglia di controllare le dosi di cibo introdotte con la dieta.

Incinta con la Pillola Yaz

L’efficacia della pillola contraccettiva è estremamente elevata (99%) ma ci sono casi in cui questa può essere diminuita nonostante l’assunzione continuata senza dimenticanze. Alcuni farmaci prescritti dal medico, come antibiotici, antipsicotici ed antiepilettici possono diminuire sensibilmente l’efficacia della pillola e portare ad una gravidanza, così come vomito e diarrea a poca distanza dall’assunzione oppure nel caso in cui la pillola venga sospesa e ripresa ad intermittenza.

Il fallimento della pillola contraccettiva spesso dipende da medici che prescrivono farmaci senza avvisare la donna che potrebbero ridurre l’efficacia del contraccettivo. In ogni caso ogni volta che ci si reca dal medico bisogna avvisarlo che si sta assumendo la pillola e chiedere consiglio sull’opportunità di utilizzare, per quel lasso di tempo, anche un contraccettivo a barriera. Esiste anche la pillola dei cinque giorni dopo.

Ci sono alcuni casi in cui il dosaggio della pillola può essere inadeguato all’età della donna. Le donne molto giovani ovulano con maggiore frequenza rispetto a donne più mature e quindi necessitano di dosaggi non troppo bassi, che potrebbero essere insufficienti a bloccare l’ovulazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.