Capelli lunghi? Le dritte da condividere!

Gianluigi Salvi
Gianluigi Salvi
Indice

Con la dovuta attenzione, i tagli di capelli lunghi hanno il pregio di donare un po’ a tutte. Però qualche forma di viso li porta meglio di altre. Vediamo quali: il volto tondo, il volto squadrato ed i visi a diamante ed a cuore. Per andare più nel dettaglio abbiamo consultato https://haircare.it, un sito che vi consigliamo di visitare se siete appassionate di hairstyle.

Capelli lunghi e viso tondo

Il volto rotondo, che si caratterizza per la presenza di guance piene e per l’ assenza di asperità, di spigolosità, necessità di essere “delimitato” da un taglio di capelli lunghi che riportino la sua forma ad un’ apparenza più “verticale” che “orizzontale”. Se il taglio presenta una riga laterale anziché centrale, ancora meglio, e con volume dato alle radici. Molta attenzione va riposta nello scegliere un taglio che non sia troppo “mosso” nella parte addicente gli zigomi, ma che, contemporaneamente, non dia neanche l’ impressione di troppa piattezza.

Un esempio di quanto appena spiegato lo si può trovare nel taglio di Hayden Panettiere: porta la riga di lato, ha un ciuffo tra i più voluminosi e delle onde, lievemente in evidenza, donano la giusta verticalizzazione al suo viso tondo.

Il volto squadrato.

Il volto squadrato, al contrario, necessita di un taglio che sappia addolcire i tratti propri di un viso più quadrato, tra il marcato e lo spigoloso e sappia smussarne il profilo. Quindi bene, anche in questo caso, i capelli lunghi (o tra il medio ed il lungo) che vanno portati però mossi, con dei ricci, onde, o anche boccoluti, senza aver paura che il risultato possa sembrare più adatto ad una bimba o, comunque, eccessivamente romantico. Evitiamo accuratamente, quindi, i tagli lisci “a plomb”, ma anche un “carré” di forma troppo squadrata. Stiamo parlando di capelli lunghi, ma occorre comunque sottolineare che in caso di volto squadrato i capelli corti sono assolutamente da evitare in quanto porrebbero più al centro degli sguardi l’ apparenza androgina del viso.

Un esempio di quanto appena spiegato lo si può trovare nel taglio di Angelina Jolie, la quale resta sempre fidelizzata al suo taglio di capelli lunghi, con le onde che donano “Morbidezza” al suo volto, pur senza privarla del fascino un po’ mascolino che l’ ha aiutata, pur femminilmente bellissima, ad ottenere il successo che ha.

Il volto a forma di cuore o di diamante.

I visi con le geometrie del diamante e del cuore hanno in comune la necessità di un taglio di capelli che giunga fino al mento, incorniciandolo affinché esso non appaia eccessivamente sfuggente.

Cuore.

In particolare il volto a forma di cuore necessita di un taglio di capelli lunghi ed anche assai mossi per porre in enfasi la parte inferiore del volto stesso, ed al contrario le radici devono essere ben poco voluminose per evitare che la fronte abbia ancora un maggior risalto di quanto non abbia di per se, a prescindere dal taglio di capelli, in quanto con questa forma del volto è sovente spaziosa ed ampia, e quindi ideale per sovrapporvi una bella frangia, di quelle laterali.

Scarlett Johansson è un classico esempio di volto a forma di cuore. Ebbene, lei non ha nessuna paura di far risaltare questa forma del suo volto raccogliendo, a volte, i suoi capelli o con alcuni tagli corti che pure ha portato, però, ed è incontrovertibile, il taglio che ha portato più spesso, e cioè quello con i capelli lunghi con le onde che le cadono sulle spalle è quello che ha dato al suo viso delle proporzioni da rasentare la perfezione.

Diamante.

Il volto a forma di diamante ha l’ ovale dalle proporzioni più armoniose rispetto a quello a forma di cuore, anche se la protrusione degli zigomi è più pronunciata rispetto a quello a forma di cuore. Quindi anche in questo caso i capelli lunghi (o medio-lunghi) sono perfetti, ed anche in questo caso il taglio deve essere mosso o, in ogni caso, molto vaporoso, in modo che venga addolcita la forma del mento. Anche in questo caso evitiamo delle radici troppo voluminose.

Meg Ryan è solita portare un caschetto, però lungo, riccioluto ed anche un po’ scalato per addolcire il volto e creare l’ ovale dalle proporzioni perfette. Quando ha portato il taglio corto ha posto in evidenza la punta costituita dal mento.

Altre forme del volto.

Capelli lunghi? Ok, ma facciamo attenzione.

Se avete un viso ovale che sembra perfettamente proporzionato, allora non dovete incorrere nello sbaglio di far si che la chioma assai “vistosa” gli rubi la scena! Anche il volto dalla forma triangolare deve porre attenzione nella scelta del taglio di capelli lunghi.

Ecco, Charlize Teron, volto dall’ ovale perfettamente proporzionato e dai lineamenti ben morbidi, a volta ha portato un’ acconciatura con i capelli lunghi, e fino a qui va benissimo, ma con un gran ciuffo laterale che le ricopriva un occhio e buona parte dell’ ovale perfetto. Quando ha rimesso le cose a posto con un taglio con riga centrale e senza ciuffi, l’armonia così naturale del suo volto ha ripreso il sopravvento su una capigliatura che le serve per incorniciare splendidamente un volto già perfetto.

Il volto dalle geometrie triangolari, i cui lineamenti inferiori hanno la prevalenza sui superiori, necessita di un taglio medio o corto, magari scalato, al fine di “interrompere” le geometrie del viso, evitando di dare enfasi ai lineamenti inferiori. In ogni caso il taglio lungo per questi volti non è del tutto vietato: l’ importante è che la scelta si orienti verso tagli scalati e che enfatizzino i volumi delle parti superiori e con la lunghezza molto leggera.

Ali LArter è un tipico esempio di questa situazione: i carré tagliati pari appesantiscono le parti inferiori del volto, mettendo in evidenza le geometrie secche dei suoi tratti. I tagli scalati è leggeri, la morbidezza dello styling e la radice un po’ più voluminosa donano molta più armonia al volto.

Capelli lunghi? No, proprio no.

In questa guida ai capelli lunghi non poteva mancare anche un accenno ai volti che proprio devono evitare tassativamente proprio i capelli lunghi. Però c’è solo un tipo di viso che deve assoggettarsi a questa regola: il volto rettangolare. Esso si caratterizza per la fronte che sarà sicuramente molto alta ed anche la mascella sarà sicuramente lunga, per cui una lunghezza eccessiva dei capelli, diciamo già più lunghi che alla spalla, apporterebbe una apparenza verticale ad un volto che già di per se ha quell’ apparenza essendo caratterizzato dalla lunghezza e dalla strettezza. Quindi, oltre ai capelli lunghi, evitate anche tagli troppo voluminosi alla radice ed anche di tipo troppo liscio. Orientatevi verso un taglio corto o medio, magari scalato o mosso e che siano più voluminosi a livello dello zigomo. Anche delle belle frange piene fanno al caso vostro.

Esempio classico di questa situazione è Alanis Morissette: volto rettangolare e, da sempre capelli lunghi. Look da dimenticare, anche se, con quello, ci è diventata famosa. Da quando ha iniziato a portare i caschetti con tagli di media lunghezza, il suo viso rettangolare ha trovato quelle giuste proporzioni che, bilanciandolo meglio, lo hanno reso più attraente e lo hanno raddolcito.

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email