come rassodare il seno
Bianca Pesenti
Bianca Pesenti

Come rassodare il Seno: Rimedi Naturali, Esercizi e Allattamento

Come rassodare il seno, una delle domande che molte donne si pongono indipendentemente dalla loro età. Si tratta di una questione delicata che provoca numerosi disagi e insicurezze di solito, un seno tonico è difficile da ottenere. Il seno non costituisce, infatti, un muscolo che è possibile allenare come molte altri parti del corpo in palestra ma, come vedremo, esistono una serie di esercizi e allenamenti utili per rassodare il seno.

Come rassodare il seno?

Come rassodare il seno, una parte fondamentale del nostro corpo che dona femminilità e che incide sulla nostra autostima. Avere un seno tonico, elastico e compatto è il sogno di qualsiasi donna che, per esempio dopo una dieta o un intenso dimagrimento, si trova a fare i conti con un seno che tende a scendere verso il basso. Abbiamo già detto che non si tratta di un muscolo e che, di conseguenza, non è semplice trovare l’allenamento e l’esercizio corretto. Precisiamo che rassodare il seno non è necessario per raggiungere un certo canone imposto dalla società, deve essere una scelta capace di renderci più contente e soddisfatte del nostro corpo. Oltre ad allenamenti e circuiti ci sono una serie di consigli da seguire e che permettono di migliorare l’elasticità del nostro seno, giorno dopo giorno. Come rassodare il seno? Vedi anche: come dimagrire metodi con e senza dieta.

  • Rimanere dritte e fare molta attenzione alla nostra postura. Mantenere la schiena dritta, sia in posizione eretta che seduta, aiuta il nostro seno a diventare meno cadente. Restare curva non fa bene alla nostra schiena ma neppure al nostro seno
  • Dormire di lato non aiuta ad avere un seno e un décolleté più tonico, molto meglio dormire sulla schiena durante la notte
  • La scelta del reggiseno giusto influisce anche sulla forma del tuo seno, anche i décolleté più piccoli hanno bisogno del giusto supporto. Un problema a cui vanno incontro soprattutto coloro che hanno un seno più grande è il dolore e il rimbalzo difficoltoso durante l’attività fisica. Esistono prodotti creati per permettere il movimento naturale del seno e favorire anche la tonificazione dei muscoli sospensori del seno. Il reggiseno Feel Beautiful di Domyos limita l’ampiezza del rimbalzo, la principale fonte di dolore durante l’attività. Riduce, inoltre, almeno del 50% gli impatti subiti dal seno.
  • Massaggiare e alternare acqua calda/fredda sotto la doccia permette di migliorare la circolazione del sangue, ottima abitudine per rassodare il seno.

rassodare il seno

Come rassodare il seno: Rimedi Naturali

Esistono, senza dover ricorrere a operazioni chirurgiche di varia natura, anche alcuni rimedi naturali su come rassodare il seno. Precisiamo che i rimedi di questo tipo devono essere associati a esercizi e programmi di allenamento per poter ottenere un buon risultato, parliamo di validi alleati.

  • Olio di argan, uno dei prodotti naturali più efficaci per rassodare il proprio seno. Estratto dai semi della pianta Argania, originaria del Marocco, costituisce un elisir di bellezza capace di donare luminosità ed elasticità. Il massaggio è la tecnica con cui utilizzarlo sul seno, eliminando tossine e riducendo tensioni. La ricetta di bellezza include 100 ml di olio di argan a cui aggiungere 10 gocce di olio essenziale di sandalo: l’applicazione parte con un movimento verso l’alto, dal seno fino alla clavicola, per poi proseguire dall’interno dei seni fino alle spalle.
  • Fieno greco, molti di voi non ne avranno mai sentito parlare ma si trova nella maggior parte dei supermercati ben forniti. Un tempo utilizzato come mangime per il bestiame, da qui il nome, sono state in realtà riscoperta le sue funzioni benefiche, stimolanti ed elasticizzanti. Può essere aggiunto come spezia a una serie di pietanze oppure essere assunto in capsule, di solito acquistate in erboristeria.
  • Sempre parlando di massaggi al seno, 20 gocce di olio essenziale di lavanda e 1 grammi di estratto di cardo santo possono essere aggiunte a 2 cucchiai di vaselina. Entrambi questi ingredienti hanno forti poteri elasticizzanti e tonificanti.
  • Il succo di mela, un altro valido rimedio naturale utile per tonificare e rassodare il seno. Facile da trovare, va applicato massaggiandolo sulla zona del seno per qualche secondo e successivamente rimosso con una spugna imbevuta di acqua fredda.
  • L’olio di melagrana costituisce un altro valido alleato per capire come rassodare il seno, grazie ai numerosi fitonutrienti anti-invecchiamento che contiene. Unito a olio di nim o simili, per poter ottenere una crema, aiuterà ad evitare che il seno perda la sua compattezza.

Come rassodare il seno: creme migliori

Le creme in commercio sul come rassodare il seno sono numerosissime, qui abbiamo incluso una selezione dei prodotti con recensioni migliori. Ribadiamo che, come nel caso dei rimedi naturali, non si tratta di una soluzione sufficiente ma di un valido aiuto, abbinato all’allenamento e agli esercizi tonificanti.

  • Crema Lift Effect Seno di Somatoline, una delle creme con migliore capacità rassodante per il seno. Un trattamento che tonifica e rimodella, a base di estratto di Kigelia africana, proteine del Grano idrolizzate ed altri attivi cosmetici specifici. Applicazione 1 o 2 volte al giorno per 4 settimane. Prezzo in commercio di circa 18 euro.
  • Oleo-siero volumizzante seno rimpolpante rimodellante di Collistar, con un triplice effetto. La presenza di VoluptusTM, un prezioso fito-complesso che agisce con una mirata azione lipo-rimpolpante, insieme all’estratto di Luppolo, da sempre utilizzato nel trattamento cosmetico del seno per la sua ricchezza in fitosteroli, il prodotto agisce in modo assolutamente naturale e vi regalerà un seno più turgido. L’azione è anche rassodante, grazie a un selezionato mix di peptidi che stimolano i fibroblasti a produrre collagene ed elastina, e idratante. Formato da 75 ml al prezzo di 32 euro.
  • Rilastil offre invece delle fiale rassodanti idratanti per il seno, un vero e proprio trattamento shock in flaconcini. Ricco di principi attivi di origine vegetale, è capace di migliorare l’elasticità e il tono della pelle. Facile da applicare e rapidamente assorbito, mantiene la pelle elastica e aiuta a ripristinare e mantenere in buone condizioni l’aspetto del seno. Trattamento completo di 20 giorni + 30 giorni di mantenimento, prezzo di 45 euro circa.
  • SKINxMED Breast Push Up Gel, ottime recensioni per questo prodotto tedesco a base di Kigelia Africana, Aloe Vera, Pantenolo, Vitamina E, Estratto di luppolo che garantiscono un effetto elasticizzante, rassodante e volumizzante sul seno. Si tratta di un prodotto completamente naturale, venduto a 50 euro per 50 ml di prodotto.

come rassodare il seno

Come Rassodare il seno: esercizi

Abbiamo già detto che la chirurgia non è sempre necessaria per risolvere il problema del seno cadente. Il nostro consiglio è anche quello di prendere in considerazione anche metodi alternatici: per esempio, la tecnica laser per rassodare il seno, il Planet Breast. Vediamo perché anche esercizi e programmi di allenamento che, svolti con costanza, vi permetteranno di capire come rassodare il seno senza chirurgia.

Allenamenti per rassodare il seno

  • Vediamo per primo uno degli esercizi più semplici, praticamente a fatica zero. Bisogna rimanere in piedi con la schiena ben dritta, poi unire le mani e piegare i gomiti all’altezza delle spalle. Arrivati a questo punto, spingere i palmi uno contro l’altro, e mantenere la posizione per 20 secondi. Alternare qualche secondo di rilassamento, eseguendo un minimo di 10 ripetizioni.
  • Proseguiamo con il secondo esercizio. Impugnare un pesetto in entrambi le mani e sedersi sulla palla fitness. Spostandosi con le gambe, scivolare in avanti fino a ritrovarsi in appoggio sulla palla con le spalle. Le gambe devono essere leggermente aperte piegate a 90 gradi con fianchi e ginocchia allineati. Aprire, a questo punto, le braccia di lato piegando i gomiti a 90 gradi con i palmi verso l’esterno. Portare le braccia aperte e tese in alto, poi chiudere le braccia fino a far toccare i pesi, ruotano i polsi verso l’interno. Aprire leggermente le braccia, per almeno 12 volte.
  • Il terzo esercizio per rassodare il seno sfrutta la posizione plank, con spostamento laterale. Mettersi in ginocchio con i gomiti a terra, portando indietro le gambe tese e appoggiando i piedi sugli alluci. A questo punto, sollevare il bacino facendo attenzione a mantenere la schiena dritta e parallela al pavimento. Portare la pancia in dentro e contrarre i glutei. Fare uno spostamento laterale, alzando la mano sinistra e poi il piede sinistro. Eseguire due spostamenti laterali, prima a sinistra e poi a destra, per almeno 12 volte.
  • Per il quarto esercizio, più complicato, è necessario procurarsi una sedia. Posizionarsi in seguito, appoggiando le mani sul bordo, tenendo le gambe tese e i talloni appoggiati sul pavimento. Lentamente abbassare le spalle, piegare le braccia e ritornare in posizione. All’inizio si può ripetere il tutto solo per 6 volte in serie da 3, man mano che passa il tempo si può aumentare fino a 10. Qui di seguito una immagine rappresentativa.

Come rassodare il seno dopo l’allattamento

L’allattamento è un periodo molto delicato per una donna, il suo corpo inizia a modificarsi a vista d’occhio già durante la gravidanza e le dimensioni del seno tendono ad aumentare. Il latte materno rimane uno degli alimenti migliori per i bambini appena nati ma molte donne sono restie all’allattamento per paura che il seno diventi cadente. Ciò che colpisce realmente la tonicità del seno sono però il numero di gravidanze e l’avanzare degli anni, non l’allattamento in sé e per sé. I cambi ormonali e l’aumento di peso in gravidanza influiscono sulla perdita di volume del seno, che tende a cadere verso il basso. Fattori genetici, tipologia di pelle e tipo di reggiseno influiscono però sui risultati dell’allattamento. Trattandosi di un problema molto comune, come rassodare il seno dopo l’allattamento dei più piccoli? Vediamo alcuni dei consigli più utili, da applicare già durante il periodo della gravidanza:

  • Rilastil e altri marchi altamente specializzati hanno creato numerose creme per combattere smagliature, tipiche anche del periodo precedente all’allattamento a causa dell’aumento rapido di volume. Dalla zona del seno fino a quella del collo è particolarmente applicare questi prodotti, per evitare un eccessivo rilassamento della muscolatura.
  • Scegliere i reggiseni delle giuste dimensioni, possibilmente con bretelle allungabili che riescano ad adattarsi meglio al proprio seno. Questo è consigliabile anche nel periodo dell’allattamento, per evitare dolori e smagliature.
  • Fare attenzione alla postura, che deve più possibilmente rimanere dritta.
  • Docce alternate caldo e freddo, per ottenere un vero e proprio effetto push-up grazie alla riattivazione della circolazione, al rafforzamento delle fibre dei tessuti e delle pareti dei vasi sanguigni.
  • Diminuire la quantità di sale all’interno del proprio regime alimentare, questo perchè riduce e danneggia il tessuto connettivo.
  • Aumentare le quantità di vitamina C, attraverso alimenti come kiwi, broccoli, arance, mango e papaya. Questo permetterà ai tessuti di rimanere più tonici e resistenti.
  • Svolgere alcuni degli esercizi e allenamenti
Esercizi tipici per rassodare il seno

Rassodare il seno con il ghiaccio

Ecco un metodo del tutto naturale, di cui abbiamo già accennato, che può aiutarci a risolvere il problema del come rassodare il seno. Stiamo parlando di una vera e propria tecnica del freddo, sfruttata anche in numerosi prodotti e creme che riproducono lo stesso effetto per rassodare e aumentare la tonicità.

Il ghiaccio permette di ottenere ottimi risultati in poco tempo, è un ottimo rimedio elasticizzante e rassodante ad effetto shock. Sufficiente è passare sul seno qualche cubetto con un lieve massaggio circolare, dopo una doccia. D’altra parte, si può ricorrere a una maschera di ghiaccio tritato, da lasciare agire un paio di minuti. L’effetto rassodante è maggiore se si mescola il ghiaccio a del succo di limone, che agisce anche come astringente. Questo metodo costituisce un vero e proprio trattamento d’urto, da abbinare a esercizi, allenamenti, creme e modifiche anche del regime alimentare. Anche una doccia con alternanza caldo e freddo aiuta a rassodare questa zona, combattendo il seno cadente. Partiamo dalla cura quotidiana del seno!

Come rassodare il seno: il Planet Breast

Con Planet Breast si intende un laser in grado di offrire al seno un effetto push-up davvero importante, andando quindi, oltre che a ingrossare il seno, anche renderlo più sodo. Il termine Planet Breast deriva dal movimento che il proprio medico compie durante l’utilizzo del laser di CO2 frazionato, si tratta nello specifico di un movimento circolare che viene compiuto intorno al seno.

  • Il movimento “Planet” dovrebbe provocare un maggiore rassodamento della parte circoscritta, e di conseguenza portare risultati quasi immediati
  • La seconda parola, quindi “Breast“, vuol significare la parte su cui il medico si andrà a concentrare, e quindi il seno.

In maniera simile a quanto effettuato tramite la radiofrequenza, microspot di luce laser emessi dal sistema provocano la contrazione del collagene rassodando la pelle. Inoltre stimolano la produzione di nuove fibre elastiche e di nuovo collagene la cui produzione sarà massima ad un mese dal trattamento. Immediatamente dopo la seduta la pelle rimarrà arrossata per qualche giorno e successivamente si presenterà come ruvida al tatto per circa dieci giorni.

Planet Breast: l’intervento

La pratica della tecnica Planet Breast è abbastanza semplice e si svolge essenzialmente in 2 passaggi.

  • Per prima cosa la paziente si stende sul lettino
  • Dopo un breve periodo di tempo di rilassamento gli viene applicata una crema nella zona del seno. Si tratta di una crema anestetica. La stessa crema viene fatta agire per circa 1 ora, e successivamente si inizia il trattamento con il laser, che non provoca alcun dolore. Si potrebbe avvertire a lungo andare un leggero senso di calore, oppure un leggero pizzichino, ovviamente nulla di trascendentale, anzi addirittura ci si può anche rilassare durante tutto il trattamento.

Superato quel leggero senso di calore, che dura circa 90 minuti, la paziente è già pronta per tornare a casa, senza praticamente nessun fastidio. Nei giorni successivi all’intervento, esattamente per circa 7-10 giorni, si può notare un arrossamento del seno molto insistente. Si tratta ovviamente di un arrossamento che nel corso del tempo tende a svanire. È comunque bene effettuare un trattamento di creme idratanti, che risultano molto utili per mantenere il nuovo seno sempre umido e ben idratato. Dopo il trattamento è consigliabile mantenere il seno molto idratato seguendo scrupolosamente le indicazioni del medico.

Planet Breast: quante sedute?

È bene specificare che il trattamento Planet Breast non è perenne. Ciò perché, nel corso del tempo, potrebbe essere necessario effettuare qualche altro intervento. Questa cosa però non è sicura, in quanto in alcuni casi con un singolo intervento e l’utilizzo di una crema idratante potrebbero non essere necessari altri trattamenti. Con il singolo trattamento, è vero che si potranno notare dei risultati eccellenti, però se si decide di voler raggiungere davvero il top è possibile, fissando vari appuntamenti con il proprio medico, effettuare varie sedute, e quindi raggiungere livelli davvero eclatanti. Solitamente i vari trattamenti vengo separati l’uno dall’altro da circa 1 mese.

Planet Breast: Chi si può sottoporre all’intervento?

È bene specificare che l’intervento Planet Breast è adatto solo ed esclusivamente a donne che hanno un seno medio, in genere viene preso come riferimento la taglia terza. Un consiglio importante riguarda quando fare l’intervento. È consigliato effettuarlo non nei periodi caldi, quindi da Ottobre fino a Maggio-Giugno, in quanto il calore del periodo estivo può creare qualche fastidio in più.

Planet Breast: costi

Rispetto ad un’intervento di chirurgia plastica, come avrete potuto notare leggendo quest’articolo, si tratta per lo più di un rimodellamento del seno. Quindi possiamo definirlo come un’intervento naturale e maggiormente consigliato anche per quanto riguarda il prezzo. Infatti la singola seduta costa all’incirca 400 euro, perciò oltre che fornire risultati eccezionali si riesce anche a risparmiare rispetto all’intervento di chirurgia plastica.

Ti potrebbe interessare anche…

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.