Gianluigi Salvi

Occhiaie, cause e possibili rimedi: tutti i trucchi per eliminarle

Perchè compaiono le occhiaie?

Comunemente associamo la comparsa di occhiaie a stanchezza, stress, o semplicemente a mancanza di sonno. Per molte persone è solo un problema transitorio, altri invece ne soffrono spesso se non addirittura sempre. Nell’articolo parleremo di quali fattori portano alla comparsa delle occhiaie e cosa si può fare per evitarle.

Cosa sono le occhiaie?

La pelle intorno all’occhio è incredibilmente sottile: con meno di 0,5mm di spessore (contrapposti a una media di 2mm sul resto del corpo), è la parte di pelle più delicata che possediamo.

Proprio a causa della sua sottigliezza questa risulta quasi trasparente, e permette alla fitta rete di capillari sanguigni di manifestarsi sotto forma di aree più scure, che chiamiamo comunemente occhiaie.

Solitamente, queste appaiono più evidenti nelle prime ore dal risveglio, poichè la posizione orizzontale che assumiamo durante il sonno favorisce l’accumulo del sangue nei capillari e la loro conseguente dilatazione.

Quali sono le cause?

La causa principale è genetica: la pelle dell’occhio particolarmente sottile è spesso un tratto ereditario. Tra i popoli di origine africana e asiatica l’eccesso di pigmenti nell’area perioculare è un tratto molto diffuso e può essere anche questa una causa di occhiaie.

Tuttavia, esistono molti altri fattori che possono accentuare o dar luogo a questo fastidioso inestetismo.

Nelle persone più giovani il motivo è spesso un accumulo di fluidi nell’area sottostante l’occhio, che può avvenire a causa di malattie, allergie o un’eccessivo consumo di sale. La ritenzione idrica  causa l’aumento di pressione sui vasi sanguigni, che si avvicinano allo strato di pelle e di conseguenza diventano più visibili, facendo apparire le occhiaie più evidenti.

Anche stress e stanchezza giocano un ruolo: in situazioni di particolare fatica il nostro corpo produce cortisolo, un ormone sintetizzato dalle ghiandole surrenali e che, tra gli altri effetti, causa la dilatazione dei vasi sanguigni, compresi quelli dell’occhio.

Se quest’ultimi vengono sottoposti a forti sollecitazioni, come sbalzi di temperatura o lo strofinarsi spesso gli occhi, possono danneggiarsi e causare un accumulo di sangue nelle zone circostanti, che assumeranno un colore violaceo.

Per concludere, con l’avanzare dell’età la pelle perde la sua elasticità e la capacità di rigenerarsi, e come risultato si assottiglia. Nelle persone più anziane, le occhiaie sono inevitabili e appaiono per cause naturali.

Come prevenirle?

In commercio esistono molti prodotti che promettono di combattere le occhiaie.

Creme, pomate, e anche i famosi “rimedi della nonna”, come apporre fettine di cetrioli o patate sugli occhi, possono rendere le occhiaie meno evidenti e dare un temporaneo sollievo, ma per eliminarle definitivamente bisogna intervenire alla radice del problema. Cause genetiche a parte, le occhiaie fungono da indicatore dello stato di salute di una persona, che senz’altro può peggiorare a causa di cattive abitudini o di un’alimentazione scorretta. Dormire almeno 7 ore a notte, ridurre il consumo di sale, indossare occhiali da sole e rappresentano il metodo più efficace per contrastarle, senza contare gli immensi benefici che si ricavano da uno stile di vita più sano. (Vedi anche: Che cosa sono le Miodesopsie o Mosche Volanti)

 

Che differenza c’è tra occhiaie e borse

Le borse non hanno nulla a che vedere con le occhiaie, sono infatti un rigonfiamento della pelle sotto l’occhio dovuto alla perdita di elasticità (si veda collagene e calasi) e ad una infiltrazione di tessuto adiposo. (Vedi anche: cos’è il calazio)

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.