in

La bronchite, le cause di questa fastidiosa infiammazione dei bronchi

La bronchite è un’infiammazione del rivestimento dei bronchi, questi hanno il compito di trasportare  l’aria da e verso i polmoni.

Dottoressa analizza i polmoni
Dottoressa analizza i polmoni-Anna Shvets-pexels.com

Le persone che soffrono di bronchite spesso tossiscono muco ispessito, che può assumere anche un colore giallognolo. Tale disturbo può essere di due tipi, acuto o cronico, con annesse differenze molto importanti che osserveremo insieme.

La causa scatenante della bronchite acuta è spesso legata alla presenza di virus comunissimi, che conosciamo benissimo, come quelli che causano il raffreddore per intenderci, ed è quella che colpisce la stragrande maggioranza delle persone.

La bronchite cronica invece, come si evince dal nome, è sicuramente più rara e dunque più grave. Non sappiamo ancora cosa la provochi, ma di per certo il fumo delle sigarette è una delle principali cause scatenanti.

La bronchite acuta, chiamata anche raffreddore toracico, di solito migliora entro una settimana o 10 giorni e non lascia strascichi, cioè non si ripresenterà ogni determinato numero di settimane e potrà dirsi guarita, anche se la tosse può persistere per alcune settimane.

Tuttavia, se la bronchite appare continua, con tosse forte e dolore al petto, molto probabilmente si tratta di bronchite cronica, che richiede cure mediche ben specifiche.

Analizziamo di seguito le principali cause del disturbo ed il modo in cui viene trattato.

Esempio di polmoni e bronchi
Esempio di polmoni e bronchi-Pinterest.it

I sintomi e le cause della bronchite

Se soffri di bronchite acuta potresti avere i sintomi classici del raffreddore, come un leggero mal di testa o dolori muscolari. Sebbene questi sintomi di solito migliorino in circa una settimana, potresti avere una tosse fastidiosa che persiste per diverse settimane.

La bronchite cronica, invece, è un tipo di bronchite che per definizione dura dei mesi o addirittura degli anni.

Le persone che purtroppo soffrono di bronchite cronica vivono periodi molto negativi in cui i sintomi della malattia possono peggiorare, e molto. In quei momenti, molto probabilmente, queste persone hanno un’infezione acuta in corso che necessita di cure farmacologiche.

La bronchite acuta è solitamente causata da virus, in genere gli stessi virus che causano raffreddore e influenza. Gli antibiotici non uccidono i virus, quindi questo tipo di farmaci non è utile nella maggior parte dei casi di bronchite.

La causa più comune di bronchite cronica, invece, è il fumo di sigaretta. Anche l’inquinamento atmosferico, la polvere o i gas tossici nell’ambiente o sul posto di lavoro possono contribuire a questa condizione.

Tosse causata da bronchite
Tosse causata da bronchite-Pinterest.it

Come viene trattata la bronchite?

La bronchite acuta di solito non viene trattata con i farmaci. Se hai l’influenza e i sintomi sono iniziati negli ultimi due giorni, il tuo medico potrebbe prescriverti degli antivirali per aiutarla a scomparire più velocemente. Dato che la bronchite non è quasi mai causata da batteri, gli antibiotici non ti aiuteranno a stare meglio e potrebbero addirittura farti sentire peggio.

In alcuni casi, puoi utilizzare farmaci per alleviare i sintomi o trattare la causa sottostante, quella che effettivamente scatena la malattia. Per questo motivo spesso i medici consigliano farmaci antivirali, utilissimi al alleviare i sintomi della bronchite. Se la tua bronchite è causata dall’influenza, ad esempio, il tuo medico potrebbe prescriverti farmaci che aiutano a combatterla facendoti sentire subito meglio.

In alcuni casi il medico potrebbe prescrivere ai pazienti un broncodilatatore (un farmaco che aiuta ad aprire le vie respiratorie) se hai difficoltà a respirare o farmaci antinfiammatori o corticosteroidi, entrambi utili nel fronteggiare, ovviamente, le infiammazioni presenti nel nostro organismo.

Bronchi normali ed infiammati
Bronchi normali ed infiammati-Pinterest.it

La bronchite è contagiosa?

Sebbene molti ancora oggi ritengano che la bronchite in se sia una malattia contagiosa ciò non è propriamente vero. La bronchite, infatti, non è contagiosa in quanto tale, ma alcune delle sue cause lo sono. Se la tua bronchite è causata da un virus, puoi essere contagioso per alcuni giorni o una settimana. Se la tua bronchite è causata da batteri, di solito smetti di essere contagioso 24 ore dopo aver iniziato la terapia con antibiotici.

Scritto da Pasquale Arrichiello

A 24 anni ho conseguito una laurea magistrale in Scienze Storiche alla Federico II di Napoli. Oltre alla storia ed alla filosofia, due delle mie principali passioni, ho da sempre coltivato un profondo amore per la scrittura, ed è proprio questo legame ad avermi condotto nel mondo dei copywriter.