Capelli scalati, un trend che sta tornando alla ribalta.

Gianluigi Salvi
Gianluigi Salvi
Indice

Tra gli anni settanta e ottanta, i tagli scalati andavano per la maggiore. Un trend che da qualche anno pare stia ritornando alla ribalta. Su tutto, prevale la capacità di questi tipi di tagli di adattarsi facilmente a qualsiasi tipo di capello e forma del viso. Ma questa grande versatilità, che è il suo maggiore punto di forza, può essere motivo di confusione e di incertezza per chi vuole cambiare look e optare per i capelli scalati. Grazie ai nostri consigli utili avrai maggiore consapevolezza e saprai bene qual è il taglio scalato che fa per te.

Come scegliere un taglio scalato

Un taglio scalato, pur adattandosi a qualsiasi tipo di capigliatura e viso, si addice in modo particolare a capelli lisci e ondulati. Sui ricci si corre il rischio di enfatizzare troppo il volume. Tuttavia, con una scalatura leggera, e non troppo marcata, è possibile trovare un valido compromesso in caso di chiome piuttosto ribelli.

Scegliere un taglio scalato vuol dire concedersi un’acconciatura che si adatta a diverse personalità. L’obiettivo di www.hairfly.it è di aiutarti in queste decisioni, così da valorizzare il tuo viso, incorniciandolo ed evitando un banale effetto piatto. In questo modo, i capelli acquisteranno dinamicità e movimento e anche il colore avrà più risalto, creando magici giochi di riflessi, femminili ed eleganti. Oltre a ciò, il taglio scalato non ha limiti di età, sta bene sia su una ventenne, che su una donna over 50. Molto trendy sono quei tagli scalati solo sulla parte finale della chioma, quindi con punte sbarazzine, o addirittura spettinate per chi disidera un tono più ribelle e giocoso. Sul davanti le opzione sono o una classica frangia, magari aperta o pettinata di lato, oppure ulteriormente scalati anche sulla fronte.

Capelli scalati medi

Tra le diverse opzioni di questo taglio, la lunghezza media rimane tra le più pratiche in assoluto. Risulta molto indicata per chi vuole un look spettinato e messy, in modo da porre in risalto la scalatura che, in questo caso, sarà fatta con sfilature ad hoc. Chi ha i capelli ricci, per esempio, può scegliere una soluzione del genere, in modo da “limitare” l’eccessivo volume.

Le star che apprezzano molto i capelli scalati medi sono tante, tra le più note troviamo la bellissima Reese Witherspoon che ha saputo valorizzare il suo viso con questo taglio, ponendo l’attenzione sugli zigomi che sono uno dei punti di forza della forma del suo volto.

Prendersi cura di un taglio scalato

La buona riuscita di un taglio e la sua durata dipendono anche dallo stato di salute dei capelli e non solo da quante volte a settimana andiamo dal parrucchiere. Il consiglio, prima di tutto, è quello di seguire un’alimentazione sana e ricca di proteine vegetali per nutrire le chiome. Dopodiché va scelto un trattamento indicato ai propri capelli da seguire regolarmente, oltre che una linea di shampoo e di balsamo naturali. Il cuoio capelluto, oltre a essere fortificato, necessita di nutrizione costante, in tal caso la scelta di un prodotto specifico a lungo andare fa la differenza rispetto a prodotti più economici, ma anche più scadenti.

Dal punto di vista dello stile, un taglio scalato, è pensato proprio per le donne più “pigre”, che non voglio andare ogni mese dal parrucchiere. Il fatto che va portato in maniera easy e lo si può adattare a proprio piacimento garantisce un senso di libertà che difficilmente altre acconciature regalano. Anche quando i capelli crescono, può modificarsi spontaneamente senza peggiorare o annullarsi, al contrario può assumere una nuova vita e diventare ancora più bello, senza stancare chi lo sceglie. Qualità che lo rende adatto a tutte le donne che amano le novità e che non sono spaventate dai cambiamenti.

Vedi anche:

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email