I consigli per decorare le pareti della cucina

Per rendere la cucina ancora più accogliente e piacevole, non c’è soluzione migliore che quella che prevede di decorare le sue pareti: un impegno divertente e gratificante al tempo stesso, che mette alla prova la fantasia e la creatività di chi ci si cimenta. Ma bisogna fare attenzione: l’improvvisazione, in questi casi, non è sempre consigliata.

Le pareti di della cucina sono un elemento essenziale che non va trascurato. Senza lasciarsi distrarre dalle ultime funzionalità di eventuali nuovi e scintillanti elettrodomestici, che possono venire come andare, è bene porre la giusta attenzione a questo elemento che solo a uno sguardo superficiale può apparire secondario.

Una scelta controcorrente ma sempre più apprezzata potrebbe essere rappresentato dalla scelta della carta da parati, con la quale si può provare a giocare tra sovrapposizioni e soluzioni originali. Nessun dettaglio – nemmeno il più piccolo – può essere trascurato: sono proprio i particolari a fare in modo che l’insieme trovi l’armonia necessaria per una casa e una cucina affascinanti.

Un’altra soluzione, meno radicale, per decorare le pareti della cucina potrebbe essere quella di optare per una originale composizione di piante aromatiche: d’altra parte tutti noi quando cuciniamo vogliamo sempre avere a portata di mano qualche foglia di basilico, un rametto di rosmarino o un po’ di salvia. Perché, allora, non unire l’utile al dilettevole, magari predisponendo delle mensole in legno che contribuiranno a dare vita a una sorta di piccola serra?

Un’altra idea che vale la pena di sfruttare, poi, chiama in causa i contenitori a giorno, che potrebbero rimpiazzare i pensili più tradizionali: è sufficiente dipingerli con la palette più adeguata alla tonalità cromatica del muro per ottenere un effetto estremamente piacevole, in virtù di un restyling funzionale e poco dispendioso, ma anche semplice da realizzare.

La scelta dei materiali è, come sempre, fondamentale: una piastra a muro in marmo, per esempio, assicura un effetto scenografico che difficilmente potrebbe essere ottenuto in altro modo. Il marmo, per altro, offre un gran numero di pregi al di là della sua eleganza e del suo aspetto estetico: assicura una manutenzione semplice ed è molto igienico, perfetto – quindi – per un ambiente come la cucina in cui non si può fare a meno di sporcare.

Per chi ama prospettive più rustiche, invece, le pareti possono essere abbellite con dei mattoni a vista: anche in questa circostanza si è liberi di individuare la palette che si reputa più in linea con i propri gusti. Da non sottovalutare, infine, l’armonia che viene offerta dalle micro piastrelle, magari di forma esagonale, che si possano incastrare le une con le altre.

Insomma, decorare pareti con i consigli Artheco è un gioco da ragazzi, perché stimola la creatività e permette di vivere in una casa più bella e in linea con la propria personalità. L’importante è ricordarsi che, in un ambiente come la cucina, funzionalità ed estetica devono sempre essere considerate insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.