Che succede se si mangiano uova marce?

L’infezione da Salmonella è spesso più grave e pericolosa in alcuni gruppi di individui, tra cui: adulti di età superiore ai 65 anni; bambini di età inferiore ai 5 anni; persone con un sistema immunitario indebolito, come coloro che hanno subito un trapianto di organi o che convivono con l’HIV.

Le uova refrigerate rimangono fresche per 3-5 settimane dopo la data di confezione sul cartone. Tuttavia, la visualizzazione della data della confezione è necessaria solo per le uova classificate. Le uova sono ricche di sostanze nutritive e un alimento economico per molte famiglie. Ma se sono rimasti nel tuo frigorifero per diverse settimane, potresti chiederti se sono ancora sicuri da mangiare oppure uova marce. In generale, può essere sicuro mangiare uova scadute circa 3-5 settimane dopo la data di scadenza, purché siano state conservate e cotte correttamente. La data di scadenza indica la data in cui gli scaffali del mercato devono essere liberati dai cartoni delle uova. Ciò non significa che le uova siano inadatte al consumo dopo la data di scadenza.

Se una persona mangia uova crude, è a rischio di infezione da Salmonella, una forma di intossicazione alimentare. La salmonella è un tipo di batterio che può crescere sia sul guscio che all’interno del tuorlo e dell’albume, in caso di uova marce e non solo. I sintomi dell’infezione da Salmonella possono includere: diarrea; crampi addominali; febbre; vomito. Le uova marce possono essere facilmente identificate da un forte odore di zolfo. Le uova viziate avranno un odore putrido o aspro quando le apri. Crepe: i gusci incrinati fungono da punto di ingresso per batteri nocivi come la salmonella.

Colore: Se l’albume è verdastro o iridescente, potrebbe indicare la presenza di batteri. Normalmente l’albume è limpido o torbido con o senza la presenza di strutture simili a fili o calaze.
Test: il test del galleggiante o il test della candela possono aiutarti a determinare quanto sono fresche le uova. Tuttavia, non ti diranno necessariamente se un uovo è andato a male. Prova del galleggiante: consiste nel mettere le uova in una ciotola capiente piena d’acqua; le uova che affondano sono considerate fresche. Test della candela: ti aiuta a esaminare la presenza di qualsiasi macchia di sangue o carne (un segno di fecondazione) nell’uovo. Devi tenere una fonte di luce vicino al lato più largo dell’uovo e poi inclinarla da un lato tenendola dall’estremità più stretta e riportandola rapidamente indietro.

L’infezione da Salmonella è spesso più grave e pericolosa in alcuni gruppi di individui, tra cui: adulti di età superiore ai 65 anni; bambini di età inferiore ai 5 anni; persone con un sistema immunitario indebolito, come coloro che hanno subito un trapianto di organi o che convivono con l’HIV. La corretta conservazione, manipolazione e cottura delle uova può proteggerti dall’ammalarti a causa delle uova contaminate: Acquista uova da negozi che mantengono le uova adeguatamente refrigerate in condizioni igieniche. Scarta le uova rotte o sporche. Lavati le mani, gli utensili, i taglieri e i ripiani della cucina se sono entrati in contatto con uova crude.

Conserva le uova nel frigorifero a 40 F (4 C) o meno (nel corpo principale del frigorifero e non nel portauova sulla porta del frigorifero). Acquista uova pastorizzate e prodotti a base di uova, in particolare per le ricette che prevedono una cottura leggera o l’utilizzo di uova crude (come il condimento per insalata Caesar e la salsa olandese). Cuocere a fondo le uova (a 160 F o superiore) fino a quando l’albume e il tuorlo non appaiono sodi). Evita di assaggiare pasta o pastella che contenga uova crude. Consumare le uova subito dopo la cottura. Refrigerare uova cotte o cibi preparati utilizzando uova entro 2 ore o 1 ora se le uova sono state esposte a temperature superiori a 90 F (come all’interno di un’auto calda).

Leggi anche