in ,

Come utilizzare il miele su capelli e corpo: semplice soluzione per aggiungere idratazione e lucentezza

Tutti i tipi di capelli e le trame possono trarre beneficio dal miele! Il miele aggiunge idratazione e lucentezza e riduce l’effetto crespo levigando i follicoli piliferi.

Tuttavia, alcuni tipi e trame di capelli possono trarne beneficio anche più di altri. Ad esempio, il miele ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie a beneficio di chi ha un cuoio capelluto secco, infiammato o pruriginoso e condizioni come la forfora.

E quelli con capelli estremamente secchi, fragili, danneggiati o ricci beneficeranno in particolare delle proprietà umettanti del miele e delle proteine ​​rigenerative.

Il miele può essere usato quotidianamente come ingrediente di shampoo, balsamo o olio per capelli. Oppure puoi applicare una maschera per capelli al miele una o due volte alla settimana, lasciandola sui capelli per 10-15 minuti. Funziona bene con olio di cocco, olio d’oliva, olio di jojoba e altri oli vettore tradizionalmente usati per aggiungere idratazione ai capelli. A meno che tu non sia allergico al miele o al polline d’api, non sono noti effetti collaterali dell’uso del miele per la salute dei capelli e del cuoio capelluto. Infatti, per le sue numerose proprietà terapeutiche, è un ottimo ingrediente naturale per la cura quotidiana dei capelli.

Il miele grezzo è ricco di componenti benefici per la tua pelle, soprattutto se hai l’acne o condizioni cutanee autoimmuni come l’eczema o la psoriasi. Anche la crescita eccessiva di Candida può essere controllata applicando il miele sulla pelle. Il miele grezzo aiuta a bilanciare i batteri sulla pelle, il che lo rende un ottimo prodotto da utilizzare per l’acne. Il miele di Manuka è stato studiato come prodotto anti-acne e si è rivelato significativamente più efficace di altri prodotti popolari.

Il miele è quello che viene chiamato un umettante naturale (attira l’umidità nella pelle). Se la tua pelle ha bisogno di una spinta idratante, questo è l’ingrediente perfetto. È antibatterico, antinfiammatorio e agisce come antivirale/antimicotico. Il miele da solo funziona meglio come detergente rispetto a un esfoliante grazie alla sua consistenza morbida. Generalmente non troverai il miele, anche nella sua forma più pura, particolarmente granulare.

Il miele per le malattie croniche della pelle può essere trattato con una pasta, un trattamento antimacchia o con una maschera per il viso che si lascia in posa per diversi minuti. La cosa più importante nell’usare il miele per trattare queste condizioni è usare miele non pastorizzato, come il miele di manuka.

È fondamentale che il miele che usi contenga ancora i suoi batteri sani per essere efficace. Questo attiverà il tuo sistema immunitario e aiuterà con l’infiammazione e il rossore, oltre a guarire le imperfezioni. Un modo per usare il miele per il viso è mescolarlo con altri ingredienti per creare un trattamento maschera lenitivo. Prima di farlo, assicurati di eseguire un patch test del miele e di tutti gli altri ingredienti per assicurarti di non avere una reazione allergica.

Consigliato per:

  • Chi vuole usare ingredienti naturali per la propria pelle come il miele.

Vantaggi:

  • Il miele è un ingrediente naturale e genuino.
  • Il miele è anche molto buono.

Svantaggi:

  • Bisogna sempre reperire del miele d’api.

In collaborazione con CheLook.it

Scritto da Luca Petrone

Sono un giornalista pubblicista dal 2021 ed ho conseguito un MA in Journalism alla Birkbeck University di Londra. I miei interessi sono troppo vasti per essere riassunti in una descrizione, ma ogni cosa che faccio inizia dalla scrittura. Attualmente sono web writer ed ho collaborato con svariati siti e testate online. Il mio profilo LinkedIn.