Siti Internet: affidarsi alla giusta web agency

Quando un’azienda sceglie di inseguire il successo sul web, deve necessariamente fare i conti con Google: il motore di ricerca che, in base alle sue regole, decide il posizionamento di tutti i siti indicizzati e l’ordine in cui vengono mostrati agli utenti durante i risultati della ricerca. Questo significa che, per ottenere visibilità su Google e un maggiore traffico o conversione in acquisti, l’azienda deve per forza cercare di andare incontro ai cosiddetti fattori di posizionamento di Google. Non si tratta di un’impresa facile visto che Google, per garantire ai propri utenti il massimo della qualità del servizio, non comunica direttamente quali siano questi fattori, ma si limita a lasciare delle briciole per strada. Prima di vedere quali sono i fattori di posizionamento più importanti, dunque, occorre specificare che si tratta nella maggior parte dei casi di teorie non confermate direttamente dall’azienda di Mountain View.

La link popularity

Se c’è un fattore determinante per il posizionamento su Google, quello è senza dubbio la link popularity. Quando si parla di popolarità del link, si fa riferimento al numero di backlink presenti nei siti web della rete che rimandano l’utente al sito web principale. In altre parole, più il sito web aziendale viene citato sul web dagli articoli degli altri portali (attraverso un backlink od un anchor-text), più il suo posizionamento su Google sarà alto.

La link authority

La quantità, però, serve davvero a poco se non c’è qualità. Soprattutto da quando Google ha scoperto che molti esperti SEO utilizzavano tecniche illegali per diffondere i link a macchia d’olio, adottando le relative contromisure. Oggi conta soprattutto il valore dei siti che offrono citazioni e backlink: per questo motivo, una citazione ricevuta da un portale affermato pesa più di 100 citazioni pubblicate in siti poco appetibili per Google.

Il content marketing

In ordine d’importanza, la redazione di contenuti di valore (che siano articoli o video) si piazza accanto alla link popularity e alla link authority. In questo senso, è sempre il caso di creare contenuti originali ed interessanti, che possano a loro volta diventare veicolo di una link strategy. Stando alla ricerca condotta da Searchmetrichs, un testo di circa 1.500-1.700 parole ha più probabilità di posizionarsi positivamente su Google.

Il posizionamento delle keyword

Non esiste link o contenuto, senza le keyword. Il perché è presto detto: Google ragiona per algoritmi matematici, dunque utilizza le parole chiave per intercettare un sito web, indicizzarlo ed offrirlo quando l’utente cerca qualcosa di attinente. Senza le keyword, che fungono da vere e proprie etichette, Google non troverebbe mai un sito web. Ed è per questo che risulta fondamentale studiare le keyword più adatte alla propria attività commerciale e/o argomento dell’articolo, e posizionarle correttamente all’interno dei testi delle pagine.

Affidarsi alla giusta web agency

I fattori di posizionamento di Google non sono stati gettati lì a caso: esistono studi decennali di professionisti che vivono di questo, e che si sono specializzati nelle tecniche SEO per posizionare i siti web sui motori di ricerca. L’unico modo per aver garantito un certo risultato, dunque, è affidarsi alla giusta web agency.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.