Abbigliamento tecnico da moto: attenzione alle nuove norme

Non molti sanno che l’abbigliamento tecnico segue delle norme precise e livello europeo, anche quello studiato per i motociclisti. Qualsiasi indumento che sia etichettato come antivento, antipioggia, o protettivo contro le cadute o le abrasioni, viene testato rigorosamente, per poterci garantire che svolge la funzione descritta. Negli ultimi mesi però si stanno modificando le regole a livello europeo in questo ambito, per fare in modo che tutto l’abbigliamento da moto tecnico sia certificato seguendo uno stesso standard. Oggi infatti sono presenti in commercio anche prodotti preparati con tessuti testati, ma che non sono stati sottoposti al test dopo aver confezionato il capo. Allo stesso modo non sono uniformi le regole nazionali nei vari Stati dell’unione. Il casco è ad oggi obbligatorio all’interno dell’intera unione europea, per quanto riguarda invece il resto del vestiario ci sono leggi disomogenee. Chi viaggi in Belgio, ad esempio, deve essere a conoscenza del fatto che in quello Stato è vietato viaggiare senza gambe e braccia protette. Negli altri stati invece si spera nel buon senso dei motociclisti.

L’abbigliamento per andare in moto

Chi ha una moto da tempo lo sa bene, mentre chi desidera acquistare un nuovo mezzo in genere non pensa a questo fatto: per fare i centauri sulla strada è importante indossare un abbigliamento corretto. Si perché, se si scivola con la moto essere in maglietta  e pantaloncini, o con una comoda tuta da motocicletta, fa veramente la differenza. Nel primo caso l’impatto con l’asfalto, anche se avviene da fermi, porta ad abrasioni vistose e profonde, che possono necessitare di vari giorni per giungere a guarigione. Con una buona tuta invece probabilmente si rovinerà solo la tuta. L’abbigliamento per moto che potete trovare in commercio è di vario tipo, meglio preferire i capi più versatili, che ci garantiscono sia la massima sicurezza alla guida, sia la protezione dalle intemperie e dagli eventuali incidenti, sia la comodità. Potete acquistare abbigliamento da moto su Motoblouz.com, che offre modelli di tute, giubbotti e pantaloni per tutti i gusti e tutti gli usi, comprensivi anche degli  accessori necessari, come i guanti, gli stivali e i caschi. Tutti questi elementi di vestiario andranno indossati ogni volta che si esce in moto, anche in agosto, anche quando si sta semplicemente facendo una gita fuori porta.

Abbigliamento comodo e protettivo

La principale caratteristica del migliore abbigliamento moto è la resistenza. A cosa? Agli impatti e allo sfregamento sul terreno, all’aria e all’acqua, all’utilizzo continuativo nel tempo. Un buon capo di abbigliamento per moto deve però essere anche molto confortevole, in quanto più si è comodi mentre si è alla guida e meno ci peserà il viaggio, inoltre saremo sempre all’erta, senza doverci preoccupare dello stivale che stringe eccessivamente il piede, o del giubbotto con le maniche svolazzanti. La comodità in questo caso aumenta anche la sicurezza. Molti motociclisti invece dei tradizionali capi in pelle, molto belli e robusti, preferiscono capi tecnici, preparati con materiali innovativi, come ad esempio il gore tex. Questo tipo di abbigliamento ha in genere il vantaggio di essere resistente all’acqua e al vento, caratteristica da non sottovalutare, soprattutto se ci si sposta in moto anche durante i mesi invernali. Sono molto interessanti anche i modelli che consentono di aggiungere strati protettivi al loro interno, o che inglobano in apposite tasche coperture da utilizzare solo in caso di mal tempo. Quando si parte in moto infatti non è infrequente fare molti chilometri, fino ad arrivare in alta montagna, o in zone con clima particolarmente rigido anche in piena estate. Se si è vestiti solo con l’abbigliamento leggero, perfetto per la pianura, si possono avere non pochi fastidi causati dal diverso clima del luogo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.