Atti giudiziari: Penali, Civili o Amministrativi Come Capire il Mittente

Atti giudiziari: cosa sono, quali tipologie e come riconoscerle una multa. Le tipologie e i codici raccomandate associati agli atti giudiziari (787, 786 ecc), rappresentano da sempre un argomento molto delicato di cui trattare; soprattutto se uno di questi documenti ci arriva tramite raccomandata, direttamente a casa nostra. Ci siamo chiesti, dunque: Cosa sono gli atti giudiziari? Chi ce li invia e come riconoscerli? L’obiettivo è capire la natura di questi temibili documenti e, in particolare, tutti i possibili codici delle Raccomandate che possono contenerli.

Negli articoli precedenti abbiamo trattato di diverse argomentazioni riguardanti, in particolare, i codici identificativi delle Raccomandate. Tra i codici che abbiamo esaminato, ci siamo spesso trovati di fronte ad alcuni che si riferiscono principalmente ad atti giudiziari. In questo articolo andremo a cercare di capire cosa sono, in quali codici Raccomandate possiamo trovarli e chi ce li invia.

atti giudiziari

Cosa Sono

Gli atti giudiziari sono tutti quei documenti relativi a processi penali, civili o amministrativi. Il mittente di questi documenti così importanti e spesso così preoccupanti, può essere un giudice, una cancelleria o, più semplicemente, un avvocato. Abitualmente, in questi casi, se la Raccomandata è portata al destinatario dal postino, la lettera è caratterizzata dal famoso colore verde. Difatti, il colore identificativo degli atti giudiziari è quasi sempre il verde, che può subito indicarci, così, il contenuto della lettera. Quando invece il colore è giallo o bianco, si tratta di comunicazioni generali o di lettere raccomandate semplici.

Ma esiste un altro modo per capire subito il contenuto di una Raccomandata. Quando il postino non trova il destinatario della Raccomandata presso la propria abitazione, solitamente lascia all’interno della cassetta delle lettere, il famoso avviso di giacenza. Tramite questa sorta di scontrino, infatti, si può accedere al codice identificativo della Raccomandata e, in questo modo, comprenderne il contenuto e di conseguenza anche il mittente. Andiamo a vedere quali sono i codici identificativi degli atti giudiziari più utilizzati.

Atti Giudiziari

Gli atti giudiziari che possono spuntare nelle nostre cassette delle lettere, come abbiamo già specificato, possono essere civili, penali o amministrativi. La natura di un atto giudiziario, dunque, cambia a seconda dell’ambito a cui si riferisce: prima di allarmarsi, comunque, è necessario contattare uno specialista in campo giuridico che possa aiutarvi a comprendere meglio a cosa si riferisce la comunicazione che ci è stata inviata. Solo in questo modo è possibile impugnare l’atto tempestivamente e procedere possibilmente anche con un ricorso! Dunque: ritirare la raccomandata in giacenza è di estrema importanza!

Multe

Le multe o contravvenzioni stradali arrivano sempre come atto giudiziario, quindi come foglietto avviso di giacenza colore verde. Come sapere se è una multa? Come abbiamo visto nel paragrafo “codici” possiamo affermare con sicurezza che tutti quegli atti giudiziari che hanno come codice: 75,76,77,78 e 79 sono molto probabilmente multe per eccesso di velocità o per altre tipologie di infrazioni del codice della strada. Ad esempio: mancata cintura, passaggio col rosso, passaggio su corsia preferenziale, inversione in zona non consentita, divieto di sosta, sosta su area a pagamento e tante altre.

Atti giudiziari Civili

Gli atti giudiziari civili solitamente si riferiscono a qualcosa che ha a che fare con cause in corso come notifiche processuali e similari. Nel dettaglio ecco l’elenco con tutti gli atti giudiziari civili che vi potrebbero arrivare:

  • Di citazione o di ricorso (introduttivi al giudizio di primo grado)
  • Atti in appello (introduttivi al giudizio di secondo grado)
  • Ricorso in cassazione (giudizio di terzo grado)
  • Atti di pignoramento,
  • Di precetto (con il quale si invita un debitore a versare una determinata somma entro dieci giorni da una determinata data, prima che si avvii l’esecuzione forzata)
  • Decreto ingiuntivo (l’atto con il quale si notifica l’adempimento di una determinata prestazione)
  • Atti di sfratto per finita locazione o per morosità
  • Ricorso a un procedimento giudiziario

Atti Giudiziari Penali

Gli atti giudiziari penali di solito riguardano processi penali a proprio carico o nei quali si è coinvolti. Ecco quali tipi di comunicazioni possono essere contenute dentro un atto giudiziario penali:

  • Informazioni di garanzia
  • Avviso di richiesta di archiviazione
  • Avviso di conclusione indagini preliminari
  • Decreto penale di condanna
  • Avviso di fissazione udienza preliminare
  • Decreto di citazione in giudizio
  • Decreto di sospensione
  • Ordinanza di condanna a pena pecuniaria

Atti Giudiziari Amministrativi

Gli atti giudiziari di tipologia amministrativa sono di solito riguardanti case in corso di tipo amministrativo. Ecco il dettaglio:

  • Ricorso al T.A.R. (introduttivo al primo grado di giudizio)
  • Al Consiglio di Stato (introduttivo al secondo grado di giudizio)
  • Ricorso per ottemperanza (con il quale si avvia il giudizio destinato a garantire alla parte vittoriosa in un giudizio amministrativo, di ottenere l’esecuzione della sentenza del caso).

Mittente Atti Giudiziari

Tramite i codici delle raccomandate degli atti giudiziari possiamo capire il contenuto dell’avviso di giacenza. Se nella cassetta delle lettere compare il famoso avviso verde, possiamo subito capire se il contenuto della Raccomandata che non ci è stata consegnata sia, appunto, relativo ad un atto giudiziario. Come fare? Basta rifarsi al codice identificativo.

Mittente Codici 75, 76, 77, 78, 79

Il mittente dei Codici 75, 76, 77, 78, 79 solitamente riguardano multe generiche, contravvenzioni e non sempre atti giudiziari come sentenze, ordinanze o decreti ingiuntivi.

Mittente Codice 787

Il Codice 787è  espressamente riferito agli atti giudiziari, atti di citazione, avvisi di pagamento di tasse non versate e può essere quindi spedito anche da Equitalia stessa.

Mittente Codice 786

Codice 786: anche questo codice potrebbe essere specificatamente collegato ad un atto giudiziario. E’ importante sapere, però, che con questo codice talvolta si fa riferimento anche a qualche accertamento dell’Agenzia delle Entrate, a multe o a bolli auto.

Mittente Codice 573

Il mittende di raccomandate e avvisi di giacenza con Codici 573, 5730: attraverso i quali potrebbero essere depositati all’ufficio atti del comune di residenza

Atti Giudiziari Nexive

La Raccomandata Nexive: gli atti giudiziari possono essere recapitati anche tramite il corriere di poste private Nexive ma in questo caso non ci sono codici identificativi che possano indirizzarci al contenuto della lettera. Per risalire al mittente con Nexive, infatti, bisogna essere in possesso del Barcode e far riferimento al Tracking Spedizioni

In questo caso, dal momento che si ha tra le mani un documento importante, è raccomandabile recarsi all’Ufficio Postale per ritirare subito la Raccomandata non pervenuta. Solitamente quando si tratta di lettere raccomandate contenenti un atto giudiziario, il periodo di giacenza medio è di 180 giorni e la lettera può essere ritirata anche dal primo giorno successivo alla notifica di giacenza. Poste Italiane, inoltre, ha attivato – da qualche mese – anche il servizio del Ritiro Digitale, in modo da evitare le lunghe e interminabili file all’ufficio postale e ritirare on-line la documentazione in giacenza.

Atti giudiziari 787, 786

Tassazione Atti Giudiziari

Sapevate che c è una tassa sugli atti giudizari? L’articolo 37 del d.p.r. 26 aprile 1986, n. 131 ha stabilito e imposto una determinata tassazione relativa agli atti giudiziari. In particolar modo questa tassa è diretta principalmente a quelle controversie civili il cui giudizio sia stato definito anche solo parzialmente. Ugualmente se si tratta di decreti ingiuntivi esecutivi, di provvedimenti che dichiarano esecutivi i lodi arbitrali e di sentenze che dichiarano efficaci quelle straniere all’interno dello Stato Italiano.

Questa tassa è importante e va pagata anche nel caso in cui gli atti sopra detti siano ancora impugnabili o siano già stati impugnati. La somma della tassa da versare varia in base agli uffici di pertinenza e in base all’atto giudiziario che ci ritroviamo tra le mani. Per calcolare l’imposta, è stato attivato, da parte dell’Agenzia delle entrate, uno strumento semplice e veloce da utilizzare: clicca QUI per calcolare la tassazione.

3 Commenti

  1. ho ricevuto un avviso di giacenza codice 787454199622 da Bologna ed io abito ad Abbiategrasso in provincia di Milano, mai stata a Bologna, cosa puo’ essere, c’era anche scritto “atto giudiziario”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.