Bando Concorso INPS 2021: Profili richiesti, Cosa studiare e Requisiti

Isabella Capretti
Isabella Capretti

Il bando INPS 2021 per il concorso riguardante 1858 nuove assunzioni di personale per funzionari Consulenti di Protezione Sociale è stato pubblicato. La figura ricercata è equivalente al Funzionario Amministrativo, e verrà inserita strutturalmente all’interno dei processi produttivi. In questo articolo dunque, vedremo insieme come funziona e come partecipare e cosa studiare per prepararsi al concorso.

Bando INPS 2020: profili richiesti

Come anticipato, è stato pubblicato il concorso INPS 2021 per l’assunzione di 1858 funzionari Consulenti di Protezione Sociale. Il contratto previsto è a tempo indeterminato, riservato ai soli laureati, e i posti previsti riguardano tutta la Penisola. Chi intende farsi un’idea più precisa di come funzioni un concorso per l’accesso di queste specifiche figure professionali nell’INPS può rifarsi ai precedenti concorsi, già tenuti in passato. La cifra elevata di posti disponibili all’interno dell’Istituto è motivata anche dalla presenza, nel numero totale, di alcune progressioni verticali, quindi di fatto si tratterà di un avanzamento di carriera di moltissimi dipendenti INPS già in organico.

Bando concorso INPS 2021: cosa studiare?

Ma cosa studiare per un concorso INPS? Presso le librerie universitarie e presso alcune rivendite autorizzate sono già disponibili i testi su cui studiare per la prova scritta. Gli argomenti su cui verte la prima prova scritta riguarda:

  • Bilancio e contabilità pubblica.
  • Pianificazione, programmazione e controllo e organizzazione e gestione aziendale.
  • Diritto amministrativo e costituzionale.
  • Diritto del lavoro e legislazione sociale.

Per la seconda prova scritta invece, le materie sono le seguenti:

  • Scienza delle finanze.
  • Economia del lavoro.
  • Elementi di economia politica.
  • Diritto civile.
  • Elementi di diritto penale.

Per quanto riguarda la prova orale invece, riguarderà sia le materie oggetto delle prove scritte, aggiungendo però inglese e informatica. In alcuni concorsi precedenti ai candidati sono state poste domande riguardo al diritto amministrativo, il bilancio e la contabilità pubblica, il diritto del lavoro e la legislazione sociale. Le prove scritte del passato sono comunque disponibili e i testi di studio contengono i quiz già proposti nel corso dei precedenti bandi INPS.

Vedi anche: Opzione donna, per una pensione anticipata riservata a lavoratrici donne

Bando Concorso INPS 2021: Requisiti

Per prendere parte al bando INPS 2021 è necessario essere in possesso di una laurea magistrale in materie giuridiche, economiche o in scienze politiche. Per quanto riguarda i precedenti concorsi non è stato richiesto al candidato alcun attestato che dimostrasse le sue conoscenze delle lingue straniere e dell’informatica, ma in questo concorso 2021 vengono invece richieste le certificazioni che assegneranno un punteggio. Solitamente i quiz comprendono anche i test su specifiche aree.

La laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con votazione finale da 101 a 105 assegna 3 punti, con votazione da 106 a 110 punti assegna 6 punti, mentre con votazione pari a 110 e lode assegna 9 punti. Per uno o più master di secondo livello inerenti le materie previste dal bando vengono assegnati 4 punti, mentre per uno o più dottorati di ricerca (DR) inerenti le materie previste dal bando vengono assegnati 8 punti. Ulteriori punteggi vengono invece assegnati nei seguenti casi:

  • Possesso di certificazione di conoscenza informatica almeno a livello base. 1 punto.
  • Possesso della certificazione lingua inglese B2. 5 punti.
  • Possesso della certificazione lingua inglese C1. 8 punti.

Come inoltrare la domanda di partecipazione

Come indicato nella pagina ufficiale del concorso quelle che sono le domande di partecipazione dovranno essere presentate solamente per via telematica, ricorrendo all’utilizzo della seguente applicazione: https://concorsi.inps.it. L’invio della domanda online compilata in ogni sua parte potrà avvenire solamente entro e non oltre le ore 16 del 2 novembre 2021. Per partecipare al concorso sarà necessario possedere uno SPID e un indirizzo PEC di Posta Elettronica Certificata.

Siti partner

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su print
Condividi su email