Carta prepagata Paypal
Antonio Bartolini
Antonio Bartolini

PayPal Prepagata: Come funziona? Costi, Saldo Conto e Movimenti

Indice

La carta prepagata PayPal è una tra le più diffuse e conosciute carte prepagate in commercio. Questo strumento fa parte del celebre circuito Mastercard, ed è ottima per fare acquisti online o per pagare in qualsiasi parte del  mondo, nonché per prelevare contante. La carta prepagata PayPal poteva essere annoverata tra le cosiddette carte conto, perché si comporta come un conto corrente bancario o postale anche senza esserlo, grazie al codice IBAN. (Vedi anche: carta prepagata N26)

*Aggiornamento Paypal Prepagata

A causa delle norme antiriciclaggio, la carta Paypal non può essere più acquistata, ma che sono ancora utilizzabili ovviamente quelle attive. Tali carte però, cesseranno di funzionare nel momento in cui si oltrepasserà la data di scadenza, che ricordiamo essere riportata sul fronte della carta stessa. Per questo motivo, è opportuno muoversi per tempo, nel casi si necessitasse di una carta conto prepagata, con l’acquisto di una delle molte carte presenti sul mercato, come quelle elencate precedentemente.

Paypal prepagata: come funziona?

Ora vediamo cos’è nel dettaglio Carta Paypal. È opportuno precisare che a causa delle norme antiriciclaggio, da maggio 2019 non è più possibile acquistare carta Paypal. Rimangono invece utilizzabili le carte acquistate fino all’8 maggio 2019, a patto che queste siano state attivate entro 6 mesi. Con questa carta è quindi possibile effettuare operazioni che solitamente vengono svolte proprio con un conto:

  • l’emissione di bonifici
  • la ricezione di bonifici
  • l’accredito dello stipendio
  • l’accredito della pensione
  • l’addebito delle utenze, come luce, gas o altre

Per l’attivazione della carta non era necessario essere titolari nemmeno di un conto Paypal. Nel caso lo si fosse stati, era possibile richiedere il trasferimento delle somme di denaro disponibili dal conto alla carta stessa. In questo articolo faremo una panoramica della carta Paypal, analizzandone i costi, cosa fare quando scade, come si richiedeva, come consultare saldo e lista movimenti, come ricaricarle e le opinioni dei consumatori.

Carta prepagata Paypal: Costi

A differenza di altre carte prepagate, la carta prepagata PayPal presenta alcuni costi, sia per il rilascio che per le operazioni più comuni. Questo aspetto rendeva la carta meno concorrenziale di altre, seppur avesse la garanzia di sicurezza data da un istituto affidabile come PayPal stesso. Di seguito i principali costi:

  • Quota rilascio carta: 10€
  • Quota attivazione carta: 0,10€
  • Commissione di ricarica tramite bonifico-SEPA Italia: 2€
  • Commissione di ricarica tramite presso i punti Lottomatica: 2€
  • Commissione di ricarica da ATM: 2,50€
  • Commissioni di prelievo da ATM Banca Sella: gratis
  • Commissioni di prelievo da altri ATM in Ue: 1,90€
  • Commissioni di prelievo da altri ATM extra Ue: 3,90€
  • Imposta di bollo: 2€

Analizzando nello specifico le varie voci di spesa, e raffrontandole con altre carte famose del mercato, come PostePay, N26, Hype Star, Hype Plus, Revolut, Soldo e Monese, si riscontra come queste siano decisamente più elevate.

Carta prepagata PayPal: richiesta

Per lo stesso motivo spiegato precedentemente, ovvero le norme antiriciclaggio, non è più possibile richiedere carta Paypal nel 2020. Come spiegato anche direttamente da sito LIS Lottomaticard infatti, saranno solamente utilizzabili le carte già attive, e quelle acquistate entro l’8 maggio 2019, a patto queste siano state attivate entro sei mesi.

Per richiedere la carta prepagata PayPal, non si doveva necessariamente essere titolari di un conto PayPal. In origine quindi, era possibile acquistarla dal sito Paypal, dall’apposita sezione, compilando i documenti richiesti. La carta veniva recapitata direttamente a casa entro qualche giorno lavorativo. In alternativa era possibile richiederla online e ritirarla presso uno dei tanti punti vendita Lis Card di Lottomatica, o richiederla direttamente presso tali punti vendita. Una volta che si entrava in possesso della carta, questa era bloccata, e nei giorni successivi, dopo le opportune verifiche sulla veridicità dei dati personali forniti, veniva inviata un’e-mail ed un SMS per lo sblocco. Solamente a questo punto era possibile ricaricarla con un importo minimo di 19,90€ per cominciare ad usarla. Come anticipato, ad oggi carta Paypal non è più acquistabile a causa delle norme antiriciclaggio.

Carta prepagata Paypal: Saldo conto e Movimenti

Vediamo come consultare il saldo della carta PayPal. Una comodità comune a tutte le carte prepagate ricaricabili, è che è possibile consultare saldo, lista movimenti ed estratto conto in maniera molto semplice, direttamente online in pochi secondi. Per quanto riguarda carta PayPal, per verificare il saldo è sufficiente recarsi sul sito www.paypal.it/prepagata, inserire le credenziali ed accedere al proprio conto.

In alternativa è possibile richiedere il saldo tramite un SMS, oppure effettuare il download della pratica applicazione per smartphone App Lottomaticard. In questo modo si può tenere tutta la situazione comodamente sott’occhio, ovunque ci si trovi. È possibile anche ricevere l’estratto conto cartaceo, ma in questo caso si deve sostenere un ulteriore costo di 3,50€. La versione  digitale costa invece 1,81€ all’anno, ma solamente se l’importo totale dei movimenti è superiore ai 77,47€.

Ricordiamo che il saldo di carta Paypal può essere richiesto anche con ulteriori due modalità. La prima possibilità per consultare il saldo, è quella di contattare il servizio clienti dedicato al numero +39 06.89329. Con la carta a portata di mano, e seguendo la voce guida, in pochi attimi l’informazione del saldo verrà resa disponibile. La seconda e ultima possibilità, consiste nel recarsi ad uno sportello automatico di una qualsiasi banca del circuito Qui MultiBanca.

Carta Paypal: come ricaricarla?

La carte prepagata PayPal ancora attive, possono essere ricaricata in 4 modalità differenti: .

  • Punti vendita Lis Card di Lottomatica. La ricarica può avvenire in contanti al costo di 1,10 € per importi pari o inferiori a 150 € e di 1,50 € per importi superiori a 150€.
  • Presso gli sportelli del circuito QuiMultiBanca è possibile ricaricare la carta prepagata PayPal. In questo caso, la commissione applicata è di 2,5€.
  • Con altra carta PayPal. È possibile effettuare dei trasferimenti di denaro tra carte PayPal, al costo di 2€.
  • Bonifico bancario. Grazie al codice IBAN stampato sul retro della carta, è possibile ricaricare con bonifico indicando come causale “ricarica”, e chiaramente come beneficiario il titolare della carta.

Carta Paypal alternative

Ad oggi è possibile attivare altre carte prepagate conto, ognuna con peculiarità differenti in base al target a cui si rivolgono. Tra le principali vogliamo ricordare:

  • Postepay. Una delle carte prepagate più diffuse in circolazione.
  • Hype Star. Versione base della carta Hype, è interamente gestibile da smartphone o tablet, richiesta di attivazione compresa.
  • Hype Plus. In questo caso si tratta della versione avanzata di carta Hype. Il canone è di 1 euro mensile, ma rispetto alla precedente, offre massimali di ricarica decisamente superiori.
  • Revolut. Estremamente vantaggiosa sotto l’aspetto costi di gestione: nessun canone annuale, bonifici gratuiti e commissioni decisamente contenute.
  • Soldo. Variante aziendale di una carta prepagata, offre massimali di spesa molto alti, ovvero fino a 20.000 euro al giorno.
  • Monese. Questa carta prepagata offre tre differenti profili, sulla base del tipo di utilizzo effettuato.

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email