Il ghiaccio nei cocktail può essere pieno di batteri: lo sapevi?

Batteri nel ghiaccio? Proprio così, un problema a cui finora non si è fatto caso è costituito dalla presenza, quando ordiniamo anche un bicchiere di acqua con ghiaccio al bar o al ristorante, di batteri fecali nei cubetti di ghiaccio. Siamo continuamente esposti a questo rischio: acqua, bibite analcoliche, caffè freddo, cocktail alcoolici, sono tutti casi in cui il ghiaccio è presente nel bicchiere, fino ad arrivare ai cosiddetti cocktail frozen, costituiti da una granatina di ghiaccio miscelata a vari superalcolici, bibite e succhi di frutta. In tutti questi casi siamo esposti al rischio che il ghiaccio sia contaminato da quantità elevatissime di batteri. Come è possibile questo?

Il problema nasce all’interno delle macchine del ghiaccio, il particolare macchinario utilizzato da bar e ristoranti per produrre velocemente ed a ritmo continuo cubetti di ghiaccio. I filtri all’interno di queste macchine si saturano in fretta e se non vengono cambiati frequentemente, diventano essi stessi un serbatoio di batteri, che a quel punto vengono rilasciati tutti insieme, in quantità elevatissime, nel ghiaccio prodotto. Un recente servizio di Striscia la Notizia, analizzando il ghiaccio di alcuni locali di vario tipo, in varie parti d’Italia, riscontrò concentrazioni di batteri anche centinaia di volte superiori rispetto ai limiti di legge.

Se sono il gestore di un locale non corro solo il rischio, magari remoto, di subire multe da parte delle autorità: il rischio più pericoloso è che dei clienti stiano male dopo aver mangiato nel mio ristorante, e deducano che gli ho servito alimenti avariati, lasciando poi commenti negativi su Tripadvisor, Booking e altri siti su cui il mio locale rimarrà marchiato a vita. Se vado fiero di servire ai miei clienti cibi sempre freschi e sani, non posso permettermi di correre il rischio che un cubetto di ghiaccio in un bicchiere d’acqua, mi rovini la reputazione.

Per evitare questo rischio posso agire in soli due modi: il primo è l’igienizzazione costante delle macchine del ghiaccio, e la pulizia frequente e regolare dei filtri. L’altro è rivolgermi ad un servizio di ghiaccio express che mi consegni ghiaccio alimentare sano e certificato, pronto da usare. Probabilmente non avevi mai pensato a comprare del ghiaccio, in realtà si tratta di una soluzione molto più pratica in termini di semplicità di gestione. La pulizia costante delle macchine del ghiaccio è infatti un’ulteriore aggravio della complessità organizzativa, già elevata, di un locale pubblico. Con un servizio di ghiaccio express, in grado di consegnarci il ghiaccio alimentare di cui abbiamo bisogno entro 48 ore, possiamo risolvere alla radice il problema, con la massima comodità, dormendo sonni tranquilli sul fatto che non stiamo mettendo a rischio la salute dei nostri clienti. E per chi finisce sempre tardi di lavorare, come baristi e ristoratori, dormire sonni tranquilli è il miglior premio per un buon lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.