Lampade a ioduri metallici risparmio energetico negli ambienti professionali

Risparmiare energia elettrica e abbattere i costi dei consumi sono esigenze sempre più sentite: e se lo è per le famiglie ancora di più lo è negli ambienti professionali (uffici, studi, aziende, fabbriche), dove il taglio dei costi è una necessità.
Uno dei modi per ridurre i consumi di corrente elettrica e allo stesso tempo avere un’illuminazione efficiente è scegliere le lampade a ioduri metallici. Vediamo di cosa si tratta.

Le lampade a ioduri metallici: cosa sono?

Dette anche “lampade ad alogenuri metallici“, fanno parte della famiglia della lampade a scarica: funzionano grazie a una scarica elettrica che, a contatto con il gas ionizzato contenuto all’interno del bulbo di vetro, produce l’emissione della radiazione elettromagnetica.

Di dimensioni piccole, queste lampade hanno un’ottima resa cromatica e una temperatura di colore fra i 2.000 ai 3.000 gradi kelvin: emettono dunque una luce molto bianca. La durata di vita si aggira intorno alle 6.000 ore, più o meno come una lampada fluorescente, ma alcuni modelli raggiungono anche le 18.000 ore. L’efficienza luminosa va dai 40 a 100 lumen. In commercio si trovano tanti modelli di lampade a ioduri metallici di diversa potenza, dotate degli “attacchi” più diffusi (E27, G12, E40): basti guardare quante lampade diverse propone CMT, store di materiale elettrico.

Le lampade ad alogenuri hanno bisogno di un sistema di alimentazione per controllare la corrente assorbita dalla lampada.

Perché scegliere queste lampade per il risparmio energetico?

Le lampade a ioduri metallici hanno un potente flusso luminoso e una tonalità di luce diurna, il che permette di avere un impianto di illuminazione efficace con potenze più basse rispetto ad altri tipi di lampade. Le lampade ad alogenuri più sofisfitcate raggiungono temperature elevatissime, il che permette un notevole miglioramento dell’indice di resa cromatica e, di conseguenza, dell’efficienza luminosa.
Queste lampade, oltre a garantire un eccellente risparmio energetico, hanno una luce brillante, sono poco ingombranti e hanno una lunga durata di vita.

Certo, per arrivare alla massima luminosità ci mettono qualche minuto (al massimo 5, in caso di riaccensione 10) e i dispositivi di accensione e innesco sono complessi, ma i vantaggi superano nettamente i pochi svantaggi. Le lampade a ioduri metallici, in rapporto alla durata di vita e all’efficienza, hanno costi tutt’altro che elevati, sebbene siano più care rispetto ad altri tipi di lampade.

Lampade a ioduri metallici negli ambienti professionali: la scelta giusta

Questo tipo di lampade sembrano nate per illuminare grandi ambienti. La loro forte luminosità, l’efficienza, la durata notevole la rendono adatte a industrie, grossi spazi commerciali, showroom, uffici, ma anche impianti sportivi, giardini e strade. Danno il meglio montate in proiettori, faretti e plafoniere, grazie ai quali può sprigionare la potente luce bianca e illuminare a giorno tutto l’ambiente.
Le lampade a ioduri metallici sono efficienti come una fluorescente e hanno dimensioni da alogene: in sostanza, racchiudono le qualità positive dei due tipi di lampada in una sola.
Chi ha bisogno dunque di illuminare ambienti molto ampi non deve farsi spaventare dai pochi svantaggi (accensione lenta e i complicati dispositivi di innesco e accensione), ma puntare l’attenzione sui tanti vantaggi in termine di riduzione di consumi e luminosità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.