Materassi e salute

Nella lista di quegli oggetti che tutti noi abbiamo in casa, e che sono importanti per la nostra salute ed il nostro benessere, il materasso è sicuramente uno dei meno considerati e uno dei più «scontati»: dopotutto non è altro che un posto comodo in cui ci si distende per dormire.

Purtroppo questi luoghi comuni sui materassi portano la maggior parte di noi prima o poi trovarsi con fastidi e problemi di salute derivanti dal dormire su di un materasso non adatto alle nostre particolari esigenze.

Solo allora ci vediamo costretti a riconsiderare l’importanza che un buon materasso ha nella nostra vita. E quindi si passa dall’aver sottovalutato la sua rilevanza per la salute, ad una frettolosa corsa ai ripari quando sorgono i primi problemi. Magari facendo affidamento al commesso del negozio di materassi più vicino a casa, sperando che in quanto «esperto», possa aiutarci a scegliere il materasso adatto alle nostre esigenze.

Questo non è il modo corretto di procedere alla sua scelta. La scelta del materasso infatti, è sempre legata a dei fattori molto personali e soggettivi, che hanno a che fare con le nostre abitudini nel dormire, con la nostra conformazione fisica, con l’ambiente in cui viviamo, ed altri fattori ancora. E poi, se condividiamo il letto con un’altra persona, anche con le sue sue esigenze e necessità.

La scelta del materasso è una scelta personale

Andare ad acquistare un materasso singolo è un po’ come andare a comprare un paio di scarpe.
Andare a comprare un materasso matrimoniale è come andare ad acquistare un paio di scarpe che soddisfi due persone diverse.
Puoi capire perciò che affidarti ai soli consigli di un estraneo – per quanto questi possa essere esperto –  potrebbe non essere la soluzione migliore per le tue necessità.

Non sei ancora del tutto convinto di quanto ti sto dicendo?

Beh, allora pensa che sul materasso tu ci trascorri un terzo della tua vita, e che da questo terzo della tua vita dipende come ti senti e come vivi negli altri due terzi.

Ti è mai capitato di saltare un’ allenamento in palestra perché la notte prima non avevi dormito bene? Oppure, hai mai avuto una giornataccia sul lavoro dopo aver passato una notte a girarti e rigirarti sul materasso senza riuscire a dormire?

«Bene» – mi dirai – «e ora che so di aver sottovalutato l’importanza del materasso per anni e anni, cosa posso fare concretamente?».

Intanto, complimenti! Essere consapevoli di aver sottovalutato un problema è il primo passo per affrontarlo nel modo giusto e per migliorare lo stato delle cose.

Il passo successivo è quello di informarsi sui materassi in generale e di riflettere su quali sono le nostre abitudini a letto.

Il terzo è decidere di quale tipo di materasso e con quali caratteristiche il nostro corpo ha bisogno per dormire e per rigenerarsi al meglio. Solo successivamente si può valutare quale materasso scegliere.

Analizziamo ora più in dettaglio i tre aspetti che abbiamo appena illustrato.

Le tipologie e le caratteristiche dei materassi

I materassi, acquistabili nei negozi oppure online, si dividono in due grandi tipologie, i materassi in schiuma e quelli a molle.

Nella categoria dei materassi in schiuma abbiamo,

  • i materassi in lattice – caratterizzati da un buon supporto e da una densità medio-alta;
  • i materassi in memory foam – realizzati dall’accoppiamento di più strati di waterfoam (poliuretano), e caratterizzati da uno strato superiore spesso  dai due ai sette centimetri in schiuma elastica con memoria di forma: un materiale che si adatta ed avvolge leggermente il nostro corpo per garantire una migliore, costante, distribuzione della sua pressione su tutto il nostro corpo;
  • i materassi in waterfoam – simili ai materassi in memory foam, sintetici quindi, ma senza la stessa loro caratteristica viscosa: si tratta di prodotti relativamente leggeri, a buon mercato e di rigidità variabile, media ed alta.

Tra i secondi, quelli a molle, troviamo,

  • i più tradizionali materassi a molle bonnell – sono i materassi classici, in genere piuttosto rigidi e poco comodi, ma economici ed altamente traspiranti;
  • i più recenti materassi a molle insacchettate – a differenza dei materassi a molle tradizionali, offrono un maggior comfort ed hanno una maggiore capacità di adattarsi alle caratteristiche del corpo nonché una maggiore silenziosità.

Le posizioni nel sonno e le personali esigenze di salute

Ognuno di noi ha una sua posizione preferita quando dorme. C’è chi dorme sulla pancia, chi sulla schiena e chi sul fianco. In genere i primi preferiranno un materasso duro, a molle o in lattice, I secondi preferiranno uno in memory, i terzi uno in memory oppure a molle insacchettate.

La scelta e l’acquisto del materasso

In questo articolo abbiamo visto, a grandi linee, quali sono i fattori principali da prendere in considerazione per valutare il materasso e se questo è adatto o meno alle proprie personali esigenze, ma anche verso quale tipologia è preferibile focalizzare  la ricerca di quello più “adatto”.  Prima di recarti in un negozio tradizionale o acquistarne uno online, ti raccomando quindi di informarti bene e  di non procedere ad un acquisto frettoloso.

Per maggiori approfondimenti ed guide alla scelta del materasso, ti segnalo un sito molto  interessante: Segretidelbenessere.it,  Vi troverai molte informazioni utili ad acquistare il materasso per te il «migliore in assoluto» o comunque quello per te migliore quanto a qualità-prezzo-tue esigenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.