Modello 730
Gianluigi Salvi
Gianluigi Salvi

Modello 730: Guida alla compilazione, scadenza e redditi

Indice

Il modello 730 costituisce una dichiarazione attraverso la quale i cittadini italiani possono comunicare allo Stato il proprio reddito. Tale dichiarazione dei redditi prende in considerazione l’anno precedente la compilazione, e può essere redatta da lavoratori dipendenti, pensionati e, ancor più in generale, da tutti quei contribuenti che posseggono redditi da lavoro dipendente o assimilato.

Con la presentazione del modello 730 vengono calcolate, pertanto, in estrema sintesi, le imposte dovute allo Stato dalle categorie appena elencate. Nel caso in cui si presenti la possibilità di ricevere un rimborso per quanto ingiustamente corrisposto allo Stato, le somme corrispondenti vengono accreditate direttamente sulla busta paga nel caso dei dipendenti o sulla prossima rata di pensione per i pensionati o, in assenza di Sostituto d’imposta, tramite accredito sul conto corrente, entro sei mesi dalla data di presentazione del modello 730.

Se dal modello 730 emerge, invece, un quantum dovuto Stato a titolo di imposta, il versamento dovrà essere effettuato tramite modello F24 o, in alternativa, esso può essere direttamente detratto dalla busta paga o dalla pensione.

Modello 730: guida alla compilazione

Il modello 730 può essere presentato da un CAF, da un professionista abilitato, accedendo con le proprie credenziali al sito dell’Agenzia delle Entrate. Presentare tale dichiarazione può addirittura rivelarsi molto utile se si hanno spese detraibili o deducibili come ad esempio:

  • spese sanitarie
  • spese per ristrutturazione di immobili
  • spese scolastiche
  • interessi del mutuo
  • canoni di locazione
  • assicurazione sulla vita
  • documentazione relativa a colf e badanti

I documenti necessari da presentare per la predisposizione del modello 730 sono i propri documenti (carta d’identità e codice fiscale) e anche quelli del coniuge convivente oltre, ovviamente, tutta la documentazione necessaria per comprovare le spese elencate precedentemente. Le principali fonti utilizzate per precompilare i quadri del modello 730 sono elencate nel seguente prospetto:

FRONTESPIZIO Certificazione Unica e Anagrafe tributaria
PROSPETTO DEI FAMILIARI A CARICO Certificazione Unica
QUADRO A – Redditi dei terreni Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e banche dati immobiliari
QUADRO B – Redditi dei fabbricati Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e banche dati immobiliari e Certificazione Unica – Locazioni brevi
QUADRO C – Redditi di lavoro dipendente e assimilati Certificazione Unica
QUADRO D – Altri redditi Certificazione Unica
QUADRO E – Oneri e spese Comunicazioni oneri deducibili e detraibili, dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e Certificazione Unica
QUADRO F – Acconti, ritenute, eccedenze e altri dati Certificazione Unica, dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e pagamenti e compensazioni con F24
QUADRO G – Crediti d’imposta Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e compensazioni con F24 e Certificazione Unica

Modello 730: scadenza

 Le date da ricordare per la compilazione del modello 730 sono le seguenti:

  • 5 Maggio: è possibile accedere alla dichiarazione precompilata
  • 14 Maggio: è possibile:
  • accettare, modificare e inviare la dichiarazione 730 precompilata all’Agenzia delle Entrate direttamente tramite l’applicazione web;
  • utilizzare la compilazione assistita per gli oneri detraibili e deducibili da indicare nel quadro E;
  • modificare il modello Redditi precompilato.
  • 25 Maggio: È possibile inviare il modello:
  • Redditi aggiuntivo del 730 presentando il frontespizio e i quadri RM, RT e RW;
  • Redditi correttivo per correggere e sostituire il 730 o il modello Redditi già inviat;o
  • Annullare il 730 già inviato e presentare una nuova dichiarazione tramite l’applicazione web. L’annullamento del 730 si può fare solo una volta, fino al 22 giugno;
  • 30 Giugno: ultimo giorno per il versamento di saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d’imposta o con modello Redditi;
  • 30 Settembre: Ultimo giorno utile per la presentazione del 730 precompilato all’Agenzia delle Entrate direttamente tramite l’applicazione web;
  • 30 Novembre: Ultimo giorno utile per la presentazione del modello Redditi precompilato e per inviare il modello Redditi correttivo del 730;

Ultimo giorno utile per il versamento del secondo o unico acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d’imposta o con modello Redditi.

Modello 730: redditi o ordinario

È possibile scegliere di non utilizzare il modello 730 precompilato messo a disposizione sul sito dell’Agenzia delle entrate. Il contribuente può presentare, infatti, la dichiarazione dei redditi con le modalità ordinarie attraverso il modello il 730 ordinario o il modello redditi. Chi ha percepito altri redditi (ad esempio redditi d’impresa), e non può quindi dichiararli con il modello 730 precompilato, ha la possibilità di utilizzare il modello redditi ordinario. Il modello redditi può essere presentato al sostituto d’imposta che presta l’assistenza fiscale, al Caf o al professionista abilitato. Tale modello deve essere consegnato entro (e non oltre) il 30 settembre.

Modello 730: precompilato

Il sito dell’Agenzia delle Entrate dal 5 Maggio mette a disposizione dei lavoratori dipendenti e dei pensionati il modello 730 precompilato. Le informazioni contenute all’interno del modello sono le stesse che abbiamo elencato nella guida alla compilazione. È possibile accedere al modello 730 precompilato in un’apposita sezione del sito. Per potervi accedere è necessario essere in possesso del codice Pin che può essere richiesto online, accedendo al sito internet dell’Agenzia www.agenziaentrate.gov.it o in sede presentando il modulo di richiesta unitamente a un documento di identità.

Oltre che personalmente, è possibile accedere alla propria dichiarazione precompilata anche tramite il proprio sostituto che presta assistenza fiscale oppure tramite un Caf o un professionista abilitato. In questo caso è necessaria un’apposita delega per l’accesso al modello 730 precompilato. Come il modello ordinario, il modello 730 precompilato deve essere consegnato entro il 30 Settembre direttamente all’Agenzia delle entrate o al Caf o al professionista o al sostituto d’imposta.

Modello 730: editabile

Il sito dell’Agenzia delle entrate mette a disposizione sul proprio sito anche la versione editabile del modello 730, ossia la variante compilabile direttamente sul computer in formato pdf per poi essere stampato. Una volta scaricato il pdf del modello sul proprio computer, è possibile compilarlo, salvarlo per poi stamparlo. Una nota importante: non vi è la possibilità di compilarlo online, pertanto sarà fondamentale scaricarlo sul pc prima di compilarlo.

Siccome non esistono verifiche di correzione date dal sistema, prima di stamparlo è importante controllare bene i dati inseriti. Non vi è la possibilità di trasmetterlo telematicamente, ma il modello va stampato, firmato e consegnato al sostituto d’imposta, Caf, o ad un intermediario abilitato.

Ti potrebbe interessare anche…

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email