Prestiti per le casalinghe: guida 2019 compass, agos, findomestic senza busta paga

Prestito per casalinghe, esiste e a chi puoi rivolgerti. Ottenere un prestito è una delle cose più complicate del mondo, in quanto si devono garantire attraverso uno stipendio fisso o degli immobili, e si pensa sia praticamente impossibile quando non si ha un lavoro o uno stipendio fissi, come nel caso delle casalinghe. Spesso disoccupate o in part time, per far sì che una casalinga ottenga un prestito di questo genere, ci sono diverse finanziarie disponibili e diversi strumenti per permettere anche a loro di ottenere un prestito, seppur entro precisi limiti finanziari.

Prestiti per le casalinghe esistono?

Quando parliamo di un “Prestito per casalinghe” stiamo parlando di un tipo di prestito (leggi anche la nostra guida ai prestiti e ai mutui) che deve essere rilasciato a persone che non posseggono uno stipendio fisso e che si imbattono in spese necessarie ed improvvise o in spese da voler fare senza avere al momento la liquidità necessaria.

Se anni fa era una cosa impossibile, oggi non è più così, in quanto sono nati numerosi prestiti appositamente creati per casalinghe senza busta paga, diventati sempre più diffusi anche a causa delle diverse crisi economiche.

Oltre al fatto che per un prestito può garantire anche un familiare, esistono molte soluzione “free”, ossia senza garanzie particolari, con la quali si possono richiedere somme fino a 5000 € nel caso di un prestito, mentre per cifre inferiori sono molto utilizzate le “carte revolving”.

La carta revolving per le casalinghe

Nel caso la cifra di cui si abbia bisogno sia abbastanza contenuta, in sostituzione di un prestito è possibile richiedere una carta di credito revolving, un ottimo strumento per chi necessita di piccole cifre. Si tratta di una carta che funziona in maniera identica ad una carta di credito standard, ma a differenza di quella la spesa è rateizzata.

In sostanza, con una carta di credito tutta la spesa fatta in un mese deve essere rimborsata alla banca il mese successivo, ma non con la carta revolving. Con la carta revolving, infatti, il rimborso avviene in maniera rateizzata, nel tempo, ovviamente avendo i rischi di eventuali tassi di interesse applicati dalla banca o dalla finanziaria. Ideale per una casalinga che deve affrontare una piccola e improvvisa spesa e non vuole un prestito.

Prestiti immediati e senza garanzie

Nel caso in cui siate una casalinga che abbia bisogno di un prestito per affrontare una spesa imprevista e non si abbiano garanzie, o la cifra è troppo alta per una carta revolving, ci sono comunque delle opzioni per ottenere un prestito in breve tempo.

Ovviamente, per poter ottenere un prestito rapido e senza garanzia, bisogna poter dimostrare di non essere un cattivo pagatore e di non aver subito protesti. Una volta che avete assicurato questo, potrete accedere ai “Prestiti veloci senza garanzie”, una forma nuova di micro-credito nata apposta per chi non può offrire garanzie, come studenti, disoccupati, liberi professionisti, lavoratori autonomi o casalinghe, appunto.

Il prestito sarà ottenibile in 24-48 ore, ma, ovviamente, a differenza di un prestito classico, ossia con delle garanzie, questo tipo di prestito può rilasciare piccole somme di denaro, solitamente fino ad un massimo di 5000 €. Data la rapidità di questi prestiti e il fatto che non sia necessario specificare a cosa serve il denaro, i prestiti veloci sono conosciuti anche come “Prestiti personali”.

Le finanziarie 

Uno dei grandi vantaggi dei nostri tempi è che, a livello finanziario, ci sono numerose agenzie, entità e strutture diverse a cui rivolgersi. E lo stesso discorso vale per le finanziarie a cui poter chiedere un prestito veloce e senza garanzie nel caso siate una casalinga a cui serve un prestito.

Vista la grande quantità di opzioni, la cosa migliore è analizzarle singolarmente una per una.

Findomestic

Ottenere un prestito da Findomestic non è una cosa scontata, anche perché solitamente anche per richiedere dei Prestiti Personali vuole che dimostriate di avere un reddito. Tuttavia, ci sono anche delle garanzie alternative che permettono di accedere ai prestiti senza busta paga, pensati da Findomestic apposta per le casalinghe e i disoccupati che si imbattono in spese improvvise.

Si tratta di un prestito differente, in quanto, rispetto ai prestiti classici, Findomestic attutisce il maggior rischio con un tasso d’interesse leggermente più alto. Il tetto massimo richiedibile è 30.000 € con un tasso d’interesse medio del 9%, variabile poi in base ai mesi totali del finanziamento. Per ottenerlo, basta la firma di un garante (un parente o un amico) in possesso di stipendio o pensione.

Compass

I prestiti senza busta paga Compass sono disponibili per tutti, non solo per le casalinghe, ma richiedono la presenza di un garante, non essendo possibile garantire attraverso beni immobili o altre tipologie di garanzie, e ce ne sono di tre diverse tipologie: prestito Easy, prestito Jump e prestito Total Flex.

Il Prestito Easy è il prestito senza busta paga Compass che garantisce la maggior capacità di personalizzazione, potendo alterare il piano di rimborso, aumentarne o ridurne l’importo. Non a caso ce ne sono quattro tipologie: Easy Classic (Il classico prestito senza busta paga, non permette modifiche di nessun tipo), Easy Change (con questo è possibile ridurre una rata senza costi per un massimo di 5 volte), Easy Jump (con questo si ha la possibilità di saltare una rata per un massimo di 5 volte) ed Easy Flex (si possono sia cambiare che saltare le rate).

Il Prestito Jump, invece, permette di saltare una rata (per un massimo di cinque volte) senza costi aggiuntivi, utilissimo per chi paga in assenza di busta paga. Il Prestito Total Flex, invece, è completamente flessibile, potendo alterare qualunque cosa: saltare una rata l’anno, diminuire o aumentare l’importo delle rate.

Per chiedere un prestito senza busta paga Compass basta presentare un documento di identità valido e l’ultima dichiarazione dei redditi propria e del garante. L’importo massimo richiedibile è di 30.000 € ed è possibile accedervi se non si hanno meno di 18 anni o più di 70 anni.

Agos

Anche Agos può fare per voi nel caso siate una casalinga alla ricerca di un prestito senza busta paga, potendo accedervi con un garante, un immobile da ipotecare o anche in presenza di una polizza sulla vita. I prestiti Agos non cambiano nel tempo, le rate e la loro durata è fissa ed è possibile chiedere fino a 5000 €.

Poste Italiane

Ormai anche Poste Italiane è diventato un punto di riferimento finanziario, ed ovviamente ha respo disponibili anche prestiti per casalinghe, disoccupati o chiunque non abbia una busta paga.

Per chi non ha un reddito continuo, ad esempio, c’è il prestito Banco Posta, con il quale è possibile richiedere fino a 30.000 €, da restituire in un numero di rate che oscilla tra le 12 e le 120, dando un’ottima flessibilità da questo punto di vista.

Per quanto riguarda le garanzie, invece, c’è anche in questo caso la richiesta della firma di un garante che dovrà presentare le garanzie al posto del richiedente del prestito, come un cedolino pensionistico, una busta paga o un immobile, insieme alla certificazione di buoni pagatori e non protestati (se invece sei protestato leggi la guida ai prestiti per protestati e cattivi pagatori).

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo ha una linea di credito chiamata “PerTe Prestito in Tasca” che è dedicata appositamente ai clienti con un conto in una filiale qualunque del Gruppo Intesa Sanpaolo da almeno 6 mesi, senza nessun tipo di garante. L’importo massimo richiedibile è pari a 5000 €, rimborsabile a partire da 12 fino a 48 rate, ed è possibile richiedere più prestiti man mano che si rimborsano i precedenti.

Ottimo per le giovani casalinghe, invece, è anche il programma “Superflash”, che non necessita di busta paga e offre a chi ha tra i 18 e i 35 anni la possibilità di richiedere un finanziamento dai 2000 € fino ai 30.000 € con la possibilità di restituirli anche in 10 anni. Ovviamente, in questo caso, essendo la cifra maggiore, ci sarà bisogno della firma di un garante.

Santander

La Santander Consumer Bank è uno dei maggiori attori finanziari a livello internazionale, ed ovviamente ha pensato anche a soluzioni di prestiti per casalinghe, avendo la possibilità di poter ottenere prestiti senza busta paga.

Per poter rilasciare dei prestiti senza busta paga, la Santander richiede garanzie alternative: se si ha un immobile in affitto si possono mostrare le entrate regolari dovute dall’affitto; la presenza di un assegno di mantenimento costante dell’ex-coniuge; un lavoro part-time; una rendita finanziaria di altro tipo o, com’è diffusa, la firma di un garante.

Nell’Ultimo caso, il garante non deve avere oltre 75 anni, avere un buon reddito e dimostrare di essere un buon pagatore.

I finanziamenti della Santander vanno da un minimo di 1500 € ad un massimo di 10.000 € con piani di rimborso che si possono estendere fino a 72 mesi.

Fiditalia

I prestiti personali di Fiditalia sono tutti sottoposti alla necessità di avere almeno un lavoro part-time, ma sono rapidi e ce ne sono di diverse tipologie in base alla necessità. Le tipologie di finanziamento sono tre: c’è Multipremia, ossia un prestito che premia, da qui il nome, i clienti puntuali abbassando l’interesse man mano che si pagano le rate fino al 4,95%; c’è Fidiamo, che è una soluzione dal piano di rimborso flessibile e personalizzabile in base alle vostra esigenze e, infine, c’è Unika, una soluzione che permette di richiedere la liquidità per estinguere tutti gli altri prestiti con un’unica rata e ottenere anche della liquidità extra.

Se siete una casalinga che ha bisogno di un prestito, Fiditalia vi permette di ottenere un prestito che va da 3000 € fino a 30.000 € con diverse possibilità di rateizzazione che arrivano fino ad 84 mensilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.