Dieta detox naturale per contrastare i radicali liberi

Disintossicare per ripulire il corpo

Si tratta di una pratica molto in uso in quest’ultimo decennio, una vera e propria pulizia generale del corpo che può essere portata a termine nel giro di un paio di settimane, facile, ma non priva di sacrifici.

Se l’obiettivo è di smaltire tossine in gran quantità, non ci sono vie di mezzo, ma la rilevante metodica della pulizia che vada in profondità eliminando ogni residuo alimentare e chimico, questo può essere fatto solo con una dieta molto ricca di fibre e liquidi organici, in grado di contrastare l’ossidazione provocata dai radicali liberi.

Che cosa prevede la dieta detox naturale

Un consumo prevalentemente di liquidi organici, quali estratti di frutta e in alcuni casi di ortaggi, tipo carote, rape, sedano, ma anche cipolla e succo di pomodoro, questi elementi nutrizionali innescano un meccanismo che favorisce la pulizia del corpo da tutti quegli elementi estranei, riducendo anche il grasso in eccesso accumulato nel tempo.

La frutta è alcuni vegetali innanzitutto, assumerli in forma liquida vuol dire attingere a tutte le proprietà di questi alimenti senza dover passare per la digestione delle loro fibre, aumentandone la potenza ripulente, come noto un succo di frutta fresco, può essere metabolizzato e quindi entra in circolo nel corpo già solo pochi minuti dopo il consumo, questo per la colazione e la merenda, ai pasti principali verdure crude di stagione per mantenere una certa regolarità alimentare.

Come eseguire la dieta detox

Con un po’ di spirito di sacrificio ma a fin di bene, la prima cosa da fare è procurarsi un buon estrattore, dopodiché iniziare un programma disintossicante non inferiore a 15 giorni, vediamo come con un esempio:

  • Mattino: succo di pompelmo o estratto di mela e sedano, un buon bicchiere fino a metà mattina, a seguire un secondo succo di carote e sedano fino al pranzo.
  • Pranzo: insalata mista condita con poco olio e abbondante limone, senza sale, alternare insalata con pomodori conditi allo stesso modo nei giorni successivi, in ogni caso vanno bene anche cicoria e altre verdure a foglia verde da consumare crude o al nel caso a vapore.
  • Pomeriggio: succo di mela e carota oppure carota e sedano, le proprietà di questi due alimenti sono molto benefiche e disintossicanti, almeno un paio di ore prima di cena un secondo succo di pomodoro, molto energizzante e nutritivo.
  • Cena: sulla stessa falsa riga del pranzo alternando magari gli elementi, cercando di stare possibilmente sempre sul crudo, o al limite cotto al vapore.

Per i pasti principali considerare sempre il consumo di prodotti stagionali e personalizzare in basi ai propri gusti, ovviamente il periodo migliore per questo tipo di dieta disintossicante è l’estate.

La cena e il pranzo tuttavia possono essere a base di frutta di stagione, ad esempio con il melone, pesche e prugne, con il caldo la frutta fresca si consuma di sicuro più volentieri, e questo favorirà ulteriormente la fase disintossicante.

Perché disintossicarsi

Il motivo principale è quello di liberarsi dalle tossine accumulate, ma è solo una parte dei grandi benefici, la struttura del corpo in generale migliorerà con questa pulizia, si potranno notare non solo miglioramenti fisici ma anche estetici, a parte la perdita di peso che è sicuramente evidente, ci sarà un miglioramento della pelle in generale e un viso più tonico e ringiovanito.

Il consiglio

La disintossicazione è una buona regola, tuttavia mantenere un regime alimentare bilanciato con una buona dose di frutta e verdure, aiuterà a mantenere più a lungo gli effetti della disintossicazione, in ogni caso farla almeno una volta l’anno migliora la salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.