Dieta iperproteica: che delusione!

La dieta iperproteica non fa dimagrire: secondo un recente studio non ci sono positivi risultati nel lungo periodo

La dieta iperproteica è considerata una vera e propria ancora, o meglio un vero e proprio salvagente, a cui aggrapparsi per uscire dal mare magnum dei chili di troppo. Durante le vacanze natalizie o pasquali, dove le abbuffate in compagnia di famiglia e amici non mancano mai, ovvero prima dell’estate (la prova costume spaventa un po tutti) si ricorre ad un regime alimentare molto duro, ma che sembra essere la strada migliore da percorrere per raggiungere il risultato desiderato al più presto: perdere quei tanto odiosi chili di troppo attraverso la dieta iperproteica.

Ma, le proteine sono davvero così miracolose? La dieta iperproteica fa dimagrire? E’ possibile rispondere ad entrambe le domande con un secco e deciso no!

Sicuramente un regime alimentare che fa delle proteine l’alimento principe, ma sempre accompagnato da “fedeli e puliti carboidrati”, è un toccasana per l’organismo e per la bilancia; mentre, un regime alimentare che elimina del tutto i carboidrati e punta tutto su proteine, di qualsiasi genere, non porterà da nessuna parte, anzi dopo un primo lancio formidabile verso lo spazio, vi farà nuovamente scendere con i piedi per terra.

Infatti, i risultati di una dieta iperproteica non rientrano assolutamente negli standard di quella che può, invece, essere definita come dieta efficace, poiché farà sicuramente perdere peso nei primi mesi, ma gli stessi torneranno nel lungo periodo.

Dieta iperproteica: che flop. Lo studio

Il Dottor Luigi Fontana, professore di medicina e nutrizione all’Università di Brescia e alla Washington University, ha dimostrato che la dieta iperproteica non è assolutamente salutare e, sopratutto, non fa dimagrire. Quindi, bistecche e hamburger andranno messe da parte e bisognerà concentrarsi su altri alimenti e su un altro regime alimentare.

Già qualcosa circolava nell’aria, circa l’inefficienza della dieta a base di sole proteine, perciò si è deciso di condurre uno specifico esperimento. Risultato? Questo particolare regime alimentare non fa perdere assolutamente peso. Dopo i primi 6 mesi, dove si registra un calo del peso corporeo, la lancetta della bilancia torna a salire e tutti i vantaggi registrati fino al sesto mese, svaniscono nel nulla. Non solo: la cosa più preoccupante è che un’assunzione smisurata di proteine e amminoacidi porta all’invecchiamento della pelle e alla comparsa di tumori.

Quindi, la dieta iperproteica non solo non fa dimagrire, ma è addirittura pericolosa. Pericolo che diminuisce (così si è notato dall’esperimento) non appena il livello delle proteine si abbassa.

Quante proteine assumere?

Chiarito il fatto che la dieta iperproteica per dimagrire non è una saggia scelta, il dubbio sorge spontaneo: quante proteine è necessario assumere ogni giorno? Lo stesso Professor Fontana ha affermato che solo il 12-18 % dell’energia giornaliera deve provenire dalle proteine. Con meno proteine si bruciano anche più grassi, grazie all’aumento del metabolismo basale.

In pratica, questo importante studio, pubblicato su Cell Reports ha sottolineato un concetto fondamentale: la migliore dieta è quella che prevede un regime alimentare dagli ampi confini. In che senso? Mangiare tutto (cibo sano) e nelle giuste quantità.

Vedi anche: Liposuzione alimentare e dieta Blackburn e Dieta chetogenica: come funziona?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.