Diete: attenzione alla perdita di massa magra

Dunque, il discorso sulle diete e l’attività fisica è lungo e complesso. Innanzitutto va detto si può dimagrire tramite:

  • l’attività fisica vedi Tabata, HIIT,
  • dieta ipocalorica  vedi diete VLCD
  • l’assunzione di sostanze che velocizzano il metabolismo
  • l’assunzione di sostanze che riducono l’assorbimento dei grassi.

Sì, funzionano veramente. Però gli effetti collaterali? Il discorso è complesso, e non voglio entrare in merito, esistono siti internet e ricercatori specializzati su tali argomenti, questo non è il luogo adatto ad approfondire.

I grassi presenti negli alimenti vengono assorbiti nell’intestino, in gran parte attraverso batteri presenti in tale zona. Cosa succede se si eliminano una parte di tali batteri? Il grasso, ma anche ogni principio nutritivo, non potrebbe essere assorbito, da cui segue un dimagrimento anche mangiando più di prima ma anche pesanti controindicazioni.

Ovviamente dosare soluzioni meno drastiche è possibile (anche se molti di questi farmaci in italia sono severamente vietati proprio perchè realmente pericolosi). Comuqnue ci sono in commercio prodotti, poco pubblicizzati, con serie basi scientifiche che possono contribuire ad una dieta sana. Ovviamente è necessario informarsi prima e con molta attenzione (il che non significa guardare la pubblicità in televisione…).

Dimagrire comunque è più facile di quel che si pensi. 100g equivalgono a 900 Calorie, ma ci si deve pesare sempre prima dei pasti e possibilmente la mattina a digiuno, nudi e dopo 15 minuti (per la distribuzione dell’acqua nell’organismo). Quindi se per assurdo si sta un giorno completamente a digiuno si perdono circa 300 grammi di peso. Tuttavia la perdità di peso dovuta a diete intacca la cosiddetta massa magra (contrapposta alla massa grassa) che è costituita prevalentemente di muscoli ed è il motivo per cui il metabolismo basale consuma anche 3000 calorie al giorno. In altre parole se si fa palestra si aumenta la massa muscolare e si dimagrisce anche dopo mesi che si ha smesso di fare palestra e senza rinunciare alla tavola.

Se invece NON si fa attività fisica ma solo dieta si consuma la propria massa muscolare (le proteine vengono “bruciate” per produrre energia visto che la dieta ipocalorica riduce grassi e zuccheri) e di conseguenza si riduce il metabolismo. Ergo, appena conclusa la dieta si riprende peso (prima invece si continuava a perderlo).

L’ideale è un mix tra le due cose: ovvero una dieta moderata e non eccessiva, affiancata a forte attività fisica (5 giorni a settimana).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.