Esercizi braccia
Sonia Primerano
Sonia Primerano

Esercizi Braccia: come snellirle senza muscoli con Creme e Dieta

Indice

Esercizi braccia: come snellire le braccia senza ingrossarle? Ogni persona ha la propria struttura corporea, determinata in parte dalla genetica e in parte dall’attività fisica generale. Molte persone (mi riferisco sia a uomini che donne), soprattutto con l’arrivo della stagione estiva (in cui si è più scoperti e più sbracciati), notano degli inestetismi che nella maggior parte dei casi possono essere facilmente risolti con esercizi fisici mirati per dimagrire le braccia.

L’approccio all’attività fisica spaventa per lo più le donne, che preferiscono evitarla per non “diventare troppo grosse”. Dimagrire le braccia senza ingrossarle però è fattibile, visto e considerato che, il potenziamento e la tonificazione di una singola parte del corpo non sono obiettivi così facili da raggiungere. Dimagrire, infatti, può aiutare a far perdere la massa grassa, snellendo e affinando il braccio. Soltanto la combinazione di allenamento di potenziamento, dieta sana e Cardio (gli esercizi cardiovascolari) potranno garantirti un look più tonico e allenato.

Esercizi braccia: come snellirle senza muscoli?

Esercizi braccia: come snellirle senza formare muscoli? I problemi principali che interessano le persone che non amano le proprie braccia riguardano le braccia flaccide e le braccia grosse. Con l’età e la mancanza di attività fisica, la pelle, soprattutto nella parte posteriore delle braccia, tende a creare un inestetismo ‘effetto a tendina‘. Purtroppo questa è una delle aree più critiche per le donne dovuto allo scarso tono muscolare e al rilassamento cutaneo, principale motivo di imbarazzo. Effettivamente quel grasso che penzola, attirato dalla gravità, non è un gran bello spettacolo. Le cause delle braccia flaccide sono numerose, gran parte delle quali vengono spesso sottovalutate: aumenti o diminuzioni di peso improvvisi, vita sedentaria, alimentazione scorretta, e anche un pizzico di genetica.

Prima causa

La prima fra tutte è l’invecchiamento cutaneo, un processo naturale e graduale. Può iniziare anche con i 25 anni, anche se si tratta di una condizione soggettiva. Con l’avanzare dell’età, parallelamente all’invecchiamento cutaneo, avviene anche una diminuzione di volume delle ossa e dei muscoli che provoca la formazione di zone lasse della pelle.

Seconda causa

La seconda causa sono i cambiamenti di peso improvvisi. Sappiamo che la pelle umana è un organo estremamente elastico e forse, seppur abbia molte limitazioni. Quando viene stressata e tirata eccessivamente rischia di rompersi e deteriorarsi, come avviene per esempio con le smagliature. Quando si dimagrisce troppo velocemente, il tessuto adiposo e quello sottocute si svuotano eccessivamente provocando un eccesso di pelle. Stessa cosa vale per quando si ingrassa troppo velocemente: il grasso tende ad accumularsi nella zona del tricipite, dove la pelle è più sottile, provocando perciò una forte pressione verso il basso.

Altre cause

Altra causa fondamentale è sicuramente la scarsa attività fisica che provoca rilassamento muscolare e di conseguenza una perdita di tono progressiva. Per quanto riguarda invece l’alimentazione, ormai è scritto ovunque che bere tanta acqua fa bene all’organismo, proprio perché una scarsa idratazione è tra le cause di braccia flaccide. L’acqua ha la capacità di rendere più elastica la pelle. Vitamina CVitamina E e altri minerali contribuiscono alla produzione di collagene e alla salute del tessuto connettivo. Insomma, tutto questo elenco è servito per farvi capire che è evidente come le braccia flaccide siano la conseguenza di uno stile di vita poco sano. Ma non mollate qui perché vi andremo a dare dei consigli che vi aiuteranno a risolvere il vostro temuto problema.

Esercizi braccia

Quali sono gli esercizi braccia mirati? Arrivati a questo punto possiamo dire che, avere le braccia toniche è un po’ il tarlo e l’obiettivo di numerose persone (sia donne che uomini). Modellare questa parte del corpo è estremamente difficile, soprattutto senza costanza e dedizione. Prendiamo come esempio i muscoli interni delle braccia che se non vengono stimolati rischiano di rilassarsi manifestandosi a “ali di pipistrello”. Abbiamo selezionato per voi alcuni esercizi per tonificare le braccia, da svolgere non solo con attrezzi ma anche a corpo libero e in casa, seppur con qualche variazione rispetto alla palestra. Per poter ottenere maggiori risultati sarebbe ideale poterli eseguire almeno 3 volte alla settimana a giorni alterni, con esercizi mirati a stimolare bicipiti, tricipiti e spalle.

Esercizi braccia: Rotazioni

Le rotazioni delle braccia sono il movimento base per iniziare ad attivare i muscoli delle braccia, è tra i principali esercizi di riscaldamento per chi allena la parte superiore del corpo. L’esercizio si può intensificare aggiungendo i pesi, a seconda della nostra portata. l’esecuzione è estremamente semplice: in piedi con le braccia distese perpendicolari al corpo, distese a lunghezza spalle, palmi rivolti verso il basso. Le braccia iniziano la rotazione effettuando piccoli cerchi, in senso orario e in senso antiorario in un secondo momento. Per quanto semplice, bisogna fare attenzione a non sollevare mai le spalle. Si muovono solo le braccia.

Esercizi braccia: Alzate laterali

Uno degli esercizi migliori per rendere le braccia più toniche. Le alzate laterali sono un esercizio mirato al deltoide laterale; si possono usare dei manubri o delle bande elastiche di resistenza, in qualsiasi caso l’esecuzione rimane invariata. Si raccomanda di mantenere i gomiti piegati, manubri inizialmente paralleli al corpo, piedi possibilmente distanziati tra loro. Bisognerà sollevare le braccia lateralmente fino a formare un angolo retto tra le braccia e il busto ed espiriamo durante il movimento. Inspirando torniamo alla posizione iniziale.

Esercizi braccia: Dips su panca

Si tratta di un esercizio che va ad allenare principalmente i bicipiti. Si può utilizzare una panca o una sedia. È infatti uno degli esercizi più efficaci per tonificare le braccia. Per quanto riguarda l’esecuzione: basta posizionare una panca dietro di te, sistemarsi con le mani su di essa mantenendo i gomiti verso l’interno. Busto verso l’alto e piedi appoggiati a terra (più lontani saranno i piedi, più arduo risulterà l’esercizio). L’esercizio consiste nello scendere verso il basso in modo da avvicinare il bacino al pavimento, senza esagerare. La forza è maggiormente concentrata sulle braccia.

Esercizi braccia: Military press

Il military press è un esercizio a più varianti. Per coloro che riescono a fare un salto in palestra sarà necessario l’utilizzo di un bilanciere, per chi invece preferisce allenasi in casa potrà rimediare servendosi di due bottiglie di acqua. Sedetevi su una panca e portate il bilanciere, carico a seconda della nostra forza, fino al petto con i palmi rivolti in avanti. Sollevate ora il peso fino a stendere quasi completamente le braccia e ripetete il movimento, questa volta arrivando ad altezza spalle. La raccomandazione più importante è quella di non inarcare la schiena durante l’esecuzione.

Esercizi braccia: Push ups

Il push ups, un classico degli allenamenti che interessano le braccia. Anche questa tipologia di esercizio ha delle numerose varianti. Può sembrare un esercizio difficile, ma è considerato uno degli esercizi più efficaci per rinforzare e tonificare la parte superiore del corpo, le spalle, bicipiti e tricipiti. Mani appoggiate a terra, aperte ad ampiezza spalle, piedi anch’essi a terra e gambe possibilmente stese. Piegatevi facendo forza sulle braccia, verso il pavimento, ricordando di tenere la schiena perfettamente dritta. Per tutti coloro che hanno difficoltà a eseguirlo a gambe tese, potranno eseguirlo piegando le gambe e appoggiando le ginocchia a terra.

Esercizi braccia: Tocco delle spalle in plank

Anche questo esercizio è uno dei migliori per dare definizione ai muscoli delle nostre braccia. La posizione per eseguirlo è: proni con braccia distese, mani aperte ad ampiezza delle spalle, punte dei piedi appoggiati al pavimento. Sempre rispettando la schiena dritta, cerca di toccarti con una mano la spalla opposta alla mano utilizzata. Un altro esercizio utile, inoltre, può essere rappresentato dalle spinte verso l’alto invertite. Questo esercizio è mirato a tonificare e rafforzare le spalle. Può può essere eseguito senza l’utilizzo di attrezzi, o in alternativa per renderlo più intenso, si possono posare i piedi su un supporto (es. panca).

A differenza di quanto si possa pensare, allenare le braccia non vuol dire ‘ingrossarle’. È normale che il tono muscolare aumenti grazie all’esercizio fisico, ma è anche vero che un muscolo allenato brucia più grasso.

  • Fai lavorare i bicipiti
  • Potenzia anche i tricipiti
  • Tonifica i deltoidi
  • Includi anche allenamenti per il petto
  • Svolgi almeno una volta a settimana attività cardiovascolari come corsa o camminata veloce
  • Esegui esercizi a corpo libero
  • Segui un regime alimentare più corretto
  • Bevi molta acqua

Esercizi braccia: come snellirle con le Creme

Esercizi braccia e creme: funzionano? Partiamo dal presupposto che per poter ‘dimagrire le braccia velocemente senza muscoli’ è necessario rispettare delle regole che come ben sappiamo includono gli esercizi mirati e l’alimentazione corretta. L’uno non esclude l’altra. Nelle normali attività quotidiane, i muscoli delle braccia vengono usati molto meno rispetto a quelli delle gambe, motivo per cui risultano meno toniche. Come sempre, in prima abbiamo la dieta: il dimagrimento localizzato è possibile, seppur con sei limiti, quando alla dieta riusciamo ad associare l’esercizio fisico.

Che non vi passi per la testa di puntare tutto su uno dei due, perché vi ritroverete punto a capo con le braccia più flaccide di prima. Perché, escludendo la dieta, l’esercizio fisico serve a ben poco perché la massa grassa continuerà a localizzarsi e tutta la fatica sara vana. Se si esclude lo sport invece, le braccia continueranno a essere ancora più flaccide perché mancano di tono e di muscolatura, indispensabile per il loro sostegno. Un altro aiuto sicuramente può essere rappresentato da creme snellenti ideate proprio per dimagrire le braccia, come:

  • Somatoline Cosmetic Lift Effect Anti-age Rassodante Braccia
  • BAKEL Body Treatment JALBODY, trattamento urto effetto lifting
  • Rilastil crema rassodante corpo e braccia: tonificante e anti-rilassamento
  • Ischia Cosmetici Naturali Crema Rassodante Corpo
  • Iodase Adrenalys Crema rassodante braccia e gambe

Esercizi braccia: come snellirle con la Dieta

Esercizi braccia e dieta: è possibile snellire le braccia anche con la giusta alimentazione? Per dimagrire le braccia, come qualsiasi altra parte del corpo, è inevitabile apportare un miglioramento alla propria dieta. L’alimentazione in questo campo gioca un ruolo fondamentale. Le regole base, per bilanciare la propria dieta, sono sempre le stesse:

  • Mai saltare i pasti, come capita di fare con la colazione, anzi provate a consumarne almeno 5, distribuendoli nell’arco della giornata. Saltare i pasti non aiuta a dimagrire più in fretta, in realtà si ottiene il processo opposto: si arriva più affamati a pranzo e cena e si rallenta il metabolismo.
  • Eliminate i grassi, preferite invece l’olio extravergine di oliva come unica fonte di grasso.
  • Mangiare sempre a orari regolari: questo perché il nostro organismo ha un orologio biologico per cui avvia una fase di preparazione prima di ‘aspettare’ il cibo. In questo modo il corpo riesce a metabolizzare e digerire, con processi specifici, tutti gli alimenti.
  • Idratarsi bevendo molta acqua, importante sia per depurare l’organismo da tutte le tossine, sia per impedire il ristagno di liquidi che causano la cellulite.
  • Non serve privarsi di qualcosa, preferite piuttosto la versione integrale di carboidrati

Si tratta di una dieta ipocalorica ma non eccessivamente rigida. La dieta è fatta di alimenti e ancor prima di pensare di dimagrire serve considerare la varietà degli stessi e la qualità. Prendiamo come regola generale quella di consumare frutta e verdura di stagione e limitare i cibi che sono più soggetti a lavorazione, ovvero tutti quegli alimenti che contengono riempitivi dal valore nutrizionale nullo.

Se poi per praticità e comodità si mangia tonno in scatola non succede nulla, l’importante è che l’eccezione e non la regola. Comunque anche per la dieta localizzata esistono dei cibi da preferire ad altri: il pesce, i legumi, il tacchino, la frutta e la verdura, i cereali integrali e altri cibi che favoriscono da un lato la disintossicazione del corpo, dall’altro il dimagrimento. C’è da precisare che se assunti singolarmente non fanno miracoli, devono essere sempre associati all’attività fisica per poter trarre i massimi benefici. (Vedi anche: Dieta Estiva per sgonfiarsi)

Ti potrebbe interessare anche…

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email