Bruciatori di grassi naturali: i migliori dai cibi all’erboristeria

Gli alimenti brucia grassi naturali fanno miracoli? Quale è l’elemento brucia grassi più efficace in natura? Quasi tutti abbiamo bisogno di buttare giù qualche chilo di troppo, ma il tempo è sempre poco e frequentare una palestra richiede tempo e denaro, spesso sottratti ad altri svaghi più piacevoli. Il processo di dimagrimento seguendo una dieta ipocalorica può essere lungo, ma esistono alcuni alimenti e alcuni regimi alimentari che possono accelerare la perdita del grasso in eccesso. Affidarsi a un dietologo è sempre la scelta migliore, perché spesso le diete fai-da-te, oltre a non essere calibrate sulle effettive necessità dell’organismo, possono essere dannose e portare a carenze di alcuni gruppi vitaminici.
I prodotti brucia grassi naturali che possono aiutare il metabolismo, accelerando il dimagrimento, sono molti. Andrebbero tutti assunti solo dopo una visita specialistica che attesti il buono stato di salute.

brucia grassi naturale

Tipologie di alimenti brucia-grassi

Sono molti gli alimenti brucia grassi naturali che possono aiutare il dimagrimento e quasi tutti si abbinano a una dieta di tipo vegetariana o vegana. Alcuni elementi sono noti per la loro azione blocca-fame: frutta, verdura fibre e cereali, ad esempio, contengono molta acqua e quindi contribuiscono a raggiungere velocemente il senso di sazietà.
Un’altra tipologia di cibo che aiuta a perdere peso sono gli alimenti termogenici, così detti perché per essere assimilati dall’apparato gastrointestinale, necessitano di un elevato consumo di energia. In questo modo, attivano il metabolismo che per funzionare deve ricavare energia dal grasso accumulato.

Quali sono?

Molti pensano che questi cibi siano rari o costosi proprio per il loro effetto dimagrante: in realtà, si tratta di frutta e ortaggi diffusi ovunque. Tra questi, la lattuga è una tipologia di insalata che contiene una percentuale notevole di acqua, quindi placa la fame riempiendo lo stomaco; inoltre, contiene minerali, vitamine e molecole antistaminiche. Per condire la lattuga, è ottimo l’aceto di mele, che contiene acido acetico. L’acido acetico è un potente attivatore del metabolismo cellulare che indirizza l’organismo verso la lisi dei grassi.
Una buona notizia per chi ama i cibi piccanti: il peperoncino, oltre ad essere un toccasana per l’apparato cardiovascolare, stimola efficacemente la funzione brucia-grassi dell’organismo a causa della reazione termogenica che si verifica dopo l’assunzione di un cibo piccante.

Anche il pompelmo, che contiene pochissime calorie, causa senso di sazietà e blocca la fame, quindi è un valido alleato delle diete ipocaloriche. Un succo oppure una spremuta a base di pompelmo possono essere una valida soluzione per la colazione, per esempio.
L’ananas, le fragole e in generale tutti i frutti di bosco contengono elevate percentuali di acqua e poche calorie. Si consiglia di assumerli circa mezz’ora prima dei pasti. L’ananas inoltre ha un effetto astringente, il suo contenuto di bromelina aiuta la digestione e contiene antinfiammatori naturali, che facilitano l’assorbimento intestinale dei nutrienti.
Infine, un’alga bruna a consumo alimentare, la Wakame. Quest’alga contiene fucoxantina, una sostanza che brucia i grassi, stimolando direttamente la perdita del tessuto adiposo in eccesso. Anche il tè verde, dall’azione drenante e antiossidante, rallenta il processo di senescenza delle cellule e limita la deposizione dei grassi sotto forma di adipe.

Bruciatori di grassi naturali

Le sostanze naturali derivate dalle piante presenti in natura possono stimolare il metabolismo aiutando a perdere peso.Tuttavia alcuni di questi preparati erboristici si possono considerare dei veri e propri farmaci, in quanto contengono lo stesso principio attivo di molte formulazioni ad uso medico. Il loro utilizzo quindi presenta alcune controindicazioni ed effetti collaterali ed è consigliabile consultare il medico prima dell’assunzione.

Alimenti contro la ritenzione idrica

Come funzionano questi bruciatori di grassi naturali? Molti preparati fitoterapici non solo aiutano la digestione, ma favoriscono la diuresi, allo scopo di drenare i liquidi che si accumulano soprattutto negli arti inferiori. Non sono quindi veri e propri dimagranti, ma si deve considerare la ritenzione idrica come un fattore che rallenta la perdita di peso, quindi eliminando la ritenzione dei liquidi nei tessuti, il metabolismo e l’eliminazione delle tossine subiscono un’accelerazione notevole. Le erbe drenanti come ortica, betulla ed equiseto non sono consigliate a chi soffre di patologie ai reni o di pressione bassa.
I rimedi stimolanti, invece, agiscono direttamente sul metabolismo, accelerandolo verso il catabolismo dei lipidi e dei carboidrati. Alcune sostanze naturali stimolanti molto conosciute sono il ginseng e il guaranà; anch’essi sono sconsigliati ad alcuni classi di pazienti, come i cardiopatici, in quanto possono causare tachicardia, stati di ansia e disturbi del sonno.

Fitoterapico viene dal greco phytón (pianta) e therapéia (cura) e indica l’utilizzo di piante per la cura del proprio fisico e il manetento del benessere.

bruciatore grassi naturale

Cibi che bruciano i grassi

Alcuni cibi possono aiutare a bruciare i grassi, o a limitarne l’assorbimento. Oppure ancora sono indicati nelle diete perché contengono pochissime calorie. Eccovi quindi un elenco di quei cibi che aiutano a combattere i chili di troppo, favorendo la digestione:

Ananas:
Ottimo per il basso apporto di calorie e per il fatto di bloccare l’assorbimento dei grassi, oltre ad avere un alto potere depurativo e drenante. Le sue proprietà benefiche hanno anche una funzione anti infiammatoria. L’ananas aiuta anche il nostro organismo a depurarsi e ad eliminare i liquidi in eccesso.

Legumi:
Aiutano a diminuire il senso di fame e sono ricchi di fibre, inoltre favoriscono la digestione. Sostituiscono, nella maggior parte dei regimi alimentari, l’apporto di carne. Sono particolarmente ricchi di fibre.

Salmone:

Ricco di Omega3, non deve mai mancare nelle diete. Si tratta di un’ottima fonte anche di sali minerali, vitamine e proteine.

Fragole:
Ottime poichè hanno poche calorie e pochissimi zuccheri: sono indicate per la lotta alla cellulite. Sono anche un’ottima fonte di acido ellagico, un efficace anticancro secondo molti studi oncologici.

Peperoncino:
si può usare per insaporire gli alimenti in alternativa al sale, ed ha il vantaggio di accelerare il metabolismo.

Avocado:

Inizialmente era ritenuto dannoso per le diete, ma i suoi grassi non sono nocivi, anzi, stimola il metabolismo e attenua il senso di fame.

Pompelmo:
Il pompelmo è noto per il suo potere drenante ed è quindi uno dei migliori cibi contro la cellulite. Non ha un sapore squisito ma lo sforzo ripaga.

Tè verde
ormai conosciutissimo questo prodotto è un prezioso alleato per la dieta, ma contrasta anche l’invecchiamento della pelle.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.