Detrazioni fiscali per ristrutturazione del bagno e agevolazioni per disabili

Al giorno d’oggi, ristrutturare un bagno creando un ambiente ad hoc adatto anche a persone con disabilità motorie è molto più semplice e meno oneroso dal punto di vista economico di quanto si possa pensare. Infatti, sia nel primo caso – ovvero nel caso in cui si debba effettuare una ristrutturazione edilizia in cui siano compresi anche elementi del bagno – sia nel secondo caso, si possono ottenere delle specifiche agevolazioni fiscali che supportano a livello economico chi intende effettuare modifiche all’interno della propria abitazione.

Il caso delle agevolazioni fiscali per ristrutturazione edilizia prevede un IVA agevolata al 10% ed include, tra gli altri, anche lavori di manutenzione sia straordinaria che ordinaria: in questo caso si inseriscono anche gli interventi di installazione di nuovi sanitari e rubinetterie da bagno, che rientrano all’interno delle operazioni considerate di ristrutturazione edilizia o di manutenzione dell’immobile. Per poter usufruire delle detrazioni fiscali previste per legge, bisogna inviare una comunicazione di inizio lavori all’Azienda sanitaria locale competente, effettuare il pagamento delle spese detraibili e successivamente effettuare la compilazione completa della dichiarazione dei redditi con i dati catastali identificativi dell’immobile e i dati richiesti per ottenere la detrazione.

Per quanto riguarda le agevolazioni fiscali per ristrutturare un bagno per disabili – di cui, tra l’altro, si possono trovare specifici elementi e sanitari per il bagno anche su negozi  online come https://www.idroclic.it/ – bisogna prima di tutto sapere che in questo caso l’IVA è agevolata al 4%: vengono inseriti all’interno di queste norme, soprattutto prodotti e mezzi di ausilio che però vanno acquistati solo dopo che sia stata presentata  l’autorizzazione del medico dell’ASL, in cui viene precisato che il prodotto è necessario per l’utilizzo del disabile e che gli consente di essere autonomo all’interno dell’abitazione. A questo va anche aggiunto il certificato di invalidità, che dovrà essere rilasciato sempre dall’ASL competente per territorio.

Tra gli elementi di interesse per disabili, si possono trovare, oltre ai classici sanitari (con sedili alza WC), anche degli ausili di sicurezza, come maniglie e specchi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.