Ecco come andare in pensione prima nel 2023!

La quota 41 si propone di rivoluzionare il sistema pensionistico, sistema che permette di andare in pensione con solo 41 anni di contributi maturati se si è maturato almeno un anno di contribuzione prima del compimento del 19esimo anno di età.

Per usufruire di questa misura, tuttavia, ci sarà necessariamente la necessità di aver iniziato a lavorare davvero da giovani. Insomma, non da tutti!

L’età lavorativa legale è l’età minima richiesta dalla legge affinché una persona possa lavorare, in ogni paese o giurisdizione, se non ha raggiunto la maggiore età. Rientrano in questa categoria le attività pericolose, dannose per la salute o che possono ledere la morale dei minori. In Italia, attualmente, si può ottenere un orario di lavoro limitato e solo di un certo tipo. Dopodiché, ovviamente, con il conseguimento della maggiore età si può lavorare normalmente.

Vecchietti al parco
Vecchietti al parco – Foto di Kaboompics .com/pexels.com

Per le donne ci sarà l’opzione “donna”, che sarà estesa a tutte le lavoratrici autonome che avranno maturato almeno 35 anni di contributi. In ultima analisi, si può andare in pensione un po’ prima sfruttando alcuni ammortizzatori sociali: qualcuno c’è già, qualchedun alto verrà fuori nelle prossime leggi di bilancio.

In generale, valgono alcuni consigli: Molte persone (erroneamente) iniziano la loro pianificazione pensionistica inventando un numero. Sentirai spesso affermazioni come “Se riesco ad arrivare a $ 1 milione nei miei conti di investimento, potrò andare in pensione”. Questa logica è errata, ed ecco perché. Non si tratta di quanti soldi hai in banca, ma di quanto reddito sostenibile puoi creare dal denaro e da altre fonti di reddito pensionistico a tua disposizione.

Test per anziani - Foto di Andrea Piacquadio/ Pexels.com
Test per anziani – Foto di Andrea Piacquadio/ Pexels.com

Se prevedi di andare in pensione anni prima di poter beneficiare della previdenza sociale, probabilmente è meglio lasciarlo fuori dai calcoli del pensionamento anticipato. Tuttavia, se hai pensioni o rendite che entreranno in vigore subito dopo il tuo pensionamento, dovrebbero certamente essere prese in considerazione qui. La maggior parte dei pianificatori di pensionamento utilizza alcune variazioni della “regola del 4%“.

Ciò significa essenzialmente che puoi ritirare il 4% dei tuoi risparmi durante il tuo primo anno di pensionamento e puoi adeguare questo importo verso l’alto per gli aumenti del costo della vita negli anni successivi, senza troppa paura di rimanere senza soldi. Questa “regola” non è perfetta, ma è un buon punto di partenza. Calcolare la regola del 4% è piuttosto semplice. Prendi semplicemente le tue esigenze di reddito pensionistico annuale dai risparmi che hai calcolato nel passaggio precedente e moltiplica per 25.