Liposcultura: l’innovazione della liposuzione

La liposcultura

La  Liposcultura è un intervento di chirurgia estetica effettuato per ottenere il rimodellamento del corpo. E’ un intervento all’avanguardia che deriva dall’evoluzione della liposuzione. Può essere usata per ridurre gli accumuli adiposi su fianchi, ventre e cosce segnati dalla cellulite,  con eccellenti e duraturi risultati.  Con un intervento che può durare da 30 minuti a 2 ore e mezzo  garantisce il rimodellamento totale in zone specifiche del corpo, a volte anche molto estese.
Vediamo nel dettaglio in cosa consiste e come viene praticata.

Che cos’è la liposcultura

La liposcultura non è  altro che l’evoluzione della liposuzione, usata per modellare aree precise e selezionate del corpo. Grazie all’impiego di cannule,  la rimozione di accumuli adiposi è garantita in zone dove la dieta e l’esercizio fisico non possono agire in maniera significativa. Le zone più soggette agli accumuli adiposi resistenti alla dieta sono soprattutto  i fianchi, l’addome e le cosce, ma anche il collo, le ginocchia, le guance e il mento sono zone fonte di tormento per molte donne e uomini che non vogliono convivere con questi inestetismi e che sono difficili, se non impossibili da ridurre  con altri metodi. Con la liposuzione, detta anche lipoaspirazione, si rimuovono gli accumuli di adipe localizzato.

Differenze tra liposcultura e liposuzione

La tecnica avanzata di liposcultura permette, oltre all’aspirazione del grasso accumulato, di evitare irregolarità e avvallamenti nella zona trattata, dovuti proprio allo “svuotamento” della parte. Con la liposcultura non solo l’accumulo di adipe viene ridotto, ma la parte in questione appare rimodellata e decisamente migliorata dal punto di vista estetico.

Pertanto ben si comprende come questa tecnica più che per dimagrire è impiegata per modellare il corpo come desiderato e per eliminare eccessi adiposi in zone particolarmente difficili,  e nelle quali  l’accumulo di grasso dipende anche dalle caratteristiche fisiche del singolo individuo.

A chi è rivolta la liposcultura?

La tecnica della liposcultura  è rivolta principalmente ai pazienti che si presentano con una forma fisica discreta e godono di una pelle compatta ed elastica con adiposità da eliminare localizzate in zone circoscritte del corpo. Non ci sono limiti di età, anche se bisogna considerare che nei pazienti più avanti negli anni, la ridotta elasticità della pelle, potrebbe  comportare un risultato meno soddisfacente o un recupero più lento. Per i pazienti in forte sovrappeso invece è consigliabile prima sottoporsi ad una dieta per poi  rimodellare il corpo tramite l’impiego della liposcultura, in modo da ottenere risultati migliori e una silhouette scolpita e ben definita. Durante un intervento di liposcultura viene aspirata una quantità di adipe che può andare da un litro fino a tre o quattro litri,  questa quantità  è variabile e dipende dalla zona trattata e dalle caratteristiche di ogni singolo  individuo.

Bisogna dire che la liposuzione non è un intervento che risolve problemi di obesità o sovrappeso, e non va considerato come una scorciatoia sostitutiva della dieta o dell’esercizio fisico.

Affidarsi sempre ad un chirurgo specialista

La liposcultura è un vero e proprio intervento chirurgico. E’ fondamentale rivolgersi a strutture specializzate e autorizzate. L’aspetto fondamentale del periodo che precede l’intervento di chirurgia estetica è quello di valutare al meglio le condizioni generali di salute del paziente. Un medico specializzato in chirurgia estetica  avrà cura di dedicare grande importanza alla valutazione pre-operatoria in modo da pianificare tutti gli aspetti legati all’intervento, durante questa fase valuterà la posizione dei depositi di grasso da eliminare, la quantità di adiposità da asportare e l’elasticità della pelle del paziente.  Il chirurgo si occuperà di effettuare un intervento il più semplice possibile per il paziente e in base alla zona soggetta al trattamento e alla sua estensione si potrà decidere di ricorrere all’anestesia locale o a quella generale.  L’intervento richiede generalmente meno di un giorno di ricovero e nei casi più complicati al massimo due notti, specialmente se viene effettuata un’anestesia generale.

Come si svolge l’intervento di liposcultura

La complessità di un intervento di liposuzione dipende da caso a caso,  dopo la valutazione pre-operatoria accennata in precedenza, gli interventi più semplici saranno effettuati in regime di day-hospital con anestesia locale e leggera sedazione, mentre, nel caso le zone da trattare siano più di una o particolarmente estese, sarà necessario intervenire con  l’anestesia totale, in questo caso il paziente passerà almeno una notte in ospedale. Tuttavia ogni volta che è possibile, l’anestesia più comunemente utilizzata per questo tipo d’intervento è l’anestesia locale associata a una leggera sedazione. Questo permette al paziente di rimanere vigile durante l’intervento, riduce al minimo l’assunzione di farmaci e soprattutto consente un recupero più veloce del paziente subito dopo l’intervento. Quando di liposcultura riguarda gli arti inferiori può essere utilizzata anche l’anestesia spinale o epidurale. Tuttavia per casi in cui è necessaria una maggiore rimozione di tessuto adiposo, con una conseguente maggiore durata dell’intervento,  o anche per quelle pazienti che lo richiedono, è sempre possibile effettuare l’intervento in anestesia generale.

La rimozione del grasso in eccesso avviene tramite una cannula collegata a una siringa; la cannula viene introdotta sotto la cute attraverso piccole incisioni di circa 3 mm,  si procede quindi alla frantumazione e contemporaneamente all’aspirazione delle cellule adipose. Durante l’intervento di liposcultura, oltre alla perdita di grasso, si verifica anche una notevole perdita di liquidi che devono essere reintegrati per via endovenosa durante o dopo l’intervento. Durante l’intervento si verifica spesso la rottura di un certo numero di vasi sanguigni che  provoca ecchimosi, lividi e gonfiore. Questo è assolutamente normale e le ecchimosi si riassorbiranno naturalmente entro un paio di settimane. Negli ultimi anni e con l’utilizzo di tecniche sempre più avanzate questo problema si è notevolmente ridotto.

Recupero post operatorio

La Liposuzione – Liposcultura è un intervento di chirurgia estetica del corpo caratterizzata da un recupero post-operatorio piuttosto rapido e in genere poco doloroso. L’intervento in sé non è doloroso, una volta terminato la zona interessata viene coperta una guaina che il paziente dovrà tenere per almeno tre settimane, essendo la tecnica poco invasiva ed impiegando strumenti tecnologicamente innovativi, gli effetti collaterali sono rari.

Viene prescritta una terapia adatta a limitare eventuali dolori nei primi giorni dopo l’intervento. La maggior parte dei pazienti  avverte solo un leggero fastidio per pochi giorni. Il post intervento richiede due giorni di riposo e dal terzo in poi si potranno riprendere le normali attività quotidiane fino a poter riprendere a lavorare già dal quarto o quinto giorno. Le zone trattate risulteranno leggermente gonfie per un paio di settimane e l’edema dovuto all’intervento scomparirà totalmente. Le cicatrici dovute alle incisioni per l’introduzione della cannula sono di pochi millimetri, saranno quasi invisibili e si stabilizzeranno entro breve tempo.  I risultati dovuti ad un intervento di liposcultura sono molto soddisfacenti ed il paziente ne apprezza i benefici estetici fin da subito.  I risultati saranno praticamente permanenti in presenza di un regime alimentare sano ed un regolare esercizio fisico.

Ci  sono rischi e controindicazioni?

Le tecniche attuali di liposuzione e liposcultura sono ormai estremamente collaudate e l’evoluzione avvenuta negli ultimi anni in questo settore ha fatto sì che venissero eliminati tutti gli inconvenienti tipici di questo intervento che non permettevano, fra le altre cose, di intervenire su aree particolarmente estese. Le complicazioni dell’intervento sono molto rare, come infezione e compromissione temporanea della circolazione linfatica a livello della zona trattata. La tecnica di liposcultura si presenta poco invasiva ed altamente sicura, tuttavia è fondamentale tenere presente che deve essere eseguita da un chirurgo specializzato nel modellamento del corpo e in strutture sanitarie autorizzate e certificate. Pertanto è fondamentale diffidare da strutture non adeguate e da personale  non specializzato nella chirurgia estetica.

Conclusioni

L’intervento di liposcultura è un vero e proprio intervento chirurgico da effettuare in strutture specializzate e competenti che svolgeranno un’attenta valutazione pre-operatoria del paziente volte a prevenire ed evitare qualunque effetto collaterale, e a rendere l’intervento il più efficace possibile. I risultati sono duraturi e il decorso post-operatorio richiede fino a due settimane.

E’ un intervento che può essere effettuato su pazienti in buone condizioni di salute, con la pelle elastica, e che presentano accumuli adiposi resistenti alla dieta e all’esercizio e sono sproporzionati rispetto al resto del corpo.

Per quanto riguarda i costi sono difficili da stabilire a priori in quanto dipendono dalla complessità dell’intervento, considerate un minimo di 3000 euro per gli interventi più semplici.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.