Girare il mondo guadagnando: ecco la vita dei nomadi digitali!

Come suggerisce il nome, un nomade è un individuo che si sposta da un luogo all’altro. D’altra parte, il digitale implica l’uso della tecnologia

Per molti, Internet è un’opportunità per conciliare lavoro e viaggiare per il mondo. Il termine “nomade digitale” è spesso abusato e spesso significa semplicemente aggirarsi in alloggi economici con un piccolo livello di reddito per farti andare avanti. Ma ci sono alcune persone là fuori che hanno dimostrato che puoi combinare una carriera con la libertà di viaggiare secondo il tuo programma.

Iniziamo con alcune statistiche! In tutto il mondo, ci sono 35 milioni di nomadi digitali nel 2021. Il numero di nomadi digitali negli Stati Uniti è più che raddoppiato negli ultimi due anni, passando da 4,8 milioni nel 2018 a oltre 11 milioni nel 2021. La maggior parte dei nomadi digitali vive in hotel (51%), poi con amici/famiglia (41%), Airbnb (36%), auto/camper/van (21%) e ostelli (16%). La maggior parte dei nomadi digitali è sposata (61%) e il 39% non è sposata. Il nomade digitale medio ha 32 anni. Il 70% dei nomadi digitali lavora 40 ore alla settimana o meno. L’80% dei nomadi digitali rimane in un posto da 3 a 9 mesi e il 66% rimane in un posto da 3 a 6 mesi.

Come suggerisce il nome, un nomade è un individuo che si sposta da un luogo all’altro. D’altra parte, il digitale implica l’uso della tecnologia. Pertanto, un nomade digitale è un individuo che vive in luoghi diversi mentre lavora dal luogo. Di solito hanno un laptop, uno smartphone o altri dispositivi digitali portatili per aiutarli a continuare a lavorare da dove vivono.

Giovane nomade digitale
Giovane nomade digitale – Foto di Tima Miroshnichenko/Pexels.com

Essere indipendenti nel luogo di lavoro è qualcosa che la maggior parte delle persone apprezzerebbe. Significa che non c’è più traffico quando ci si sposta da casa al posto di lavoro. Hanno la libertà di vivere nei migliori paesi per nomadi digitali a seconda del budget. Un nomade digitale può scegliere il luogo in cui vivere finché c’è Internet. Inoltre, lavorare in remoto riduce i conflitti che sorgono dalle persone che lavorano in un ufficio fisico. Non ci sono problemi con i colleghi o con la direzione, il che rende il lavoro più piacevole. Tuttavia, è fondamentale avere automotivazione e disciplina per avere successo come nomade digitale.

Poiché gli orari di un nomade digitale non sono così rigidi, una persona può programmare il lavoro per il momento in cui è più produttivo. Permette alla persona di prendersi del tempo per occuparsi di questioni urgenti ogni volta che si presentano. Ancora più importante, un nomade digitale può trasferirsi a seconda della stagione.