Gotta, torna l’allarme in Gran Bretagna

Un attacco di gotta può verificarsi all’improvviso, svegliandoti spesso nel cuore della notte con la sensazione che l’alluce sia in fiamme. L’articolazione colpita è calda, gonfia e così dolente che anche il peso del lenzuolo su di essa può sembrare intollerabile.

La cosiddetta “malattia dei Re” sta tornando a far parlare di sé nel reame di sua maestà il Re Carlo. Ma di cosa si tratta esattamente? La gotta è una forma comune di artrite infiammatoria che è molto dolorosa. Di solito colpisce un’articolazione alla volta (spesso l’articolazione dell’alluce). Ci sono momenti in cui i sintomi peggiorano, noti come riacutizzazioni, e momenti in cui non ci sono sintomi, noti come remissioni. Ripetuti attacchi di gotta possono portare all’artrite gottosa, una forma di peggioramento dell’artrite.

Un attacco di gotta può verificarsi all’improvviso, svegliandoti spesso nel cuore della notte con la sensazione che l’alluce sia in fiamme. L’articolazione colpita è calda, gonfia e così dolente che anche il peso del lenzuolo su di essa può sembrare intollerabile. I sintomi della gotta possono andare e venire, ma ci sono modi per gestire i sintomi e prevenire le riacutizzazioni. La gotta di solito colpisce l’alluce, ma può verificarsi in qualsiasi articolazione. Altre articolazioni comunemente colpite includono caviglie, ginocchia, gomiti, polsi e dita. È probabile che il dolore sia più grave entro le prime 4-12 ore dopo l’inizio.

Se avverti un dolore improvviso e intenso a un’articolazione, chiama il medico. La gotta che non viene curata può portare a un peggioramento del dolore e danni alle articolazioni. Rivolgiti immediatamente a un medico se hai la febbre e un’articolazione è calda e infiammata, il che può essere un segno di infezione. La gotta si verifica quando i cristalli di urato si accumulano nell’articolazione, causando l’infiammazione e il dolore intenso di un attacco di gotta. I cristalli di urato possono formarsi quando si hanno alti livelli di acido urico nel sangue. Il tuo corpo produce acido urico quando scompone le purine, sostanze che si trovano naturalmente nel tuo corpo.

Le purine si trovano anche in alcuni alimenti, tra cui carne rossa e frattaglie, come il fegato. I frutti di mare ricchi di purine includono acciughe, sardine, cozze, capesante, trote e tonno. Le bevande alcoliche, in particolare la birra, e le bevande addolcite con lo zucchero della frutta (fruttosio) favoriscono livelli più elevati di acido urico. Normalmente, l’acido urico si dissolve nel sangue e passa attraverso i reni nelle urine. Ma a volte il tuo corpo produce troppo acido urico o i tuoi reni espellono troppo poco acido urico. Quando ciò accade, l’acido urico può accumularsi, formando cristalli di urato affilati e aghiformi in un’articolazione o nel tessuto circostante che causano dolore, infiammazione e gonfiore.

Leggi anche