amin 21k
Francesca Lolli
Francesca Lolli

Amin 21K: Funziona? Come si prepara, Effetti collaterali e Tiroide

Indice

Amin 21k fa dimagrire? Possiamo subito dire che questo integratore mette d’accordo tutte le persone che lo hanno provato. Tutti sono concordi sul fatto che, se assunto con costanza e rispettando le indicazioni del medico, è possibile dimagrire di diversi chili in poco tempo favorendo la liposuzione alimentare. Nessuna ricetta magica naturalmente ma, con un po’ di impegno e costanza, sarà possibile ottenere i risultati sperati. Vediamo come funziona e come fa dimagrire Amin 21k.

Amin 21K Funziona?

Amin 21k è un integratore di aminoacidi che viene prescritto come coadiuvante di diete senza carboidrati. Gli aminoacidi, a loro volta, formano le proteine. Una premessa importante è che, quello della dieta chetogenica, è un percorso che va affrontato con molta attenzione. Non solo, serve l’osservazione costante di un medico poiché questo regime, più di altre diete, innesca processi metabolici che, se non correttamente gestiti, possono costituire un rischio per la salute. In generale, nessuna dieta dovrebbe mai essere fai-da-te. L’unica modifica che possiamo apportare in autonomia, al nostro stile di vita, riguarda i principi della sana alimentazione e del buonsenso.

Per ottimizzare i risultati di questo tipo di dieta dimagrante e far perdere più peso ai pazienti nel breve periodo di trattamento è stato messo a punto, già da alcuni anni, un integratore di proteine che è divenuto ormai molto noto fra coloro che devono intraprendere un cammino di dimagrimento, proprio per l’ottima reputazione di cui gode: stiamo parlando di Amin 21K. La richiesta da parte del medico sarà sicuramente quella di intraprendere, per un periodo dalle 2 alle 3 settimane, un regime alimentare a base di verdure e proteine. Sarà dunque necessario eliminare grassi e carboidrati. Dunque non è un prodotto di per sé miracoloso, servono attenzione e costanza!

Amik 21K Cacao e Vaniglia

Molti utenti lamentano il sapore davvero sgradevole del prodotto Amin 21k, dicendo che diventa impossibile assumerlo per più di qualche giorno di fila a causa del sapore davvero insopportabile. Vi consigliamo di provare amin 21k al gusto CACAO e VANIGLIA (su amazon.it li trovate entrambi). Oppure di aggiungere al gusto base, che trovate sempre nei link precedenti, un po’ di polvere di vaniglia o qualche aromatizzante.

amin 21k cacao

Cos’è un integratore aminoacidico?

Amin 21K è un integratore di aminoacidi, i costituenti delle proteine. Serve per introdurre nell’organismo quelle sostanze fondamentali che, talvolta, è difficile assumere con la sola alimentazione, sopratutto se consideriamo le quantità richieste da una dieta chetogenica. Per approfondire l’argomento, puoi leggere degli aminoacidi ramificati o BCAA.

Secondo il comitato scientifico che lo ha messo a punto, infatti, la dieta è più efficace se la metà del fabbisogno proteico giornaliero si assume attraverso questo integratore.

Con Amin 21K vengono anche eseguiti trattamenti dimagranti che delegano all’integratore l’apporto di tutto il fabbisogno proteico. I componenti: isoleucina; leucina; lisina; metionina; fenilalanina; treonina; triptofano; valina;istidina; tirosina; cistina; arginina; alanina; acido aspartico; acido glutammico;glicina; prolina; serina; taurina; ornitina; citrullina.

amin 21k

Amin 21K: Come si prepara?

Amin21K si prepara facilmente sciogliendo il contenuto della bustina in acqua, caffè o tè caldo; rispettando sempre e comunque le quantità di cibo elencate dalla dieta e il trattamento che si sta seguendo. I trattamenti con Amin 21K sono sostanzialmente di due tipi, sebbene – proprio perché da eseguire sempre sotto controllo medico – ciascun terapeuta possa prevedere delle piccole variazioni.

  • Il trattamento con alimentazione liquida prevede l’assunzione delle proteine solo attraverso l’integratore. Perciò il paziente sarà alimentato o attraverso una soluzione del prodotto somministrata con un sondino oppure miscelando l’integratore a bevande.
  • Il trattamento con alimentazione mista, invece, contempla anche l’assunzione di cibi solidi: verdure e alimenti proteici come pesce e carni bianche, poiché per il periodo di assunzione dell’integratore grassi (incluso l’olio per il condimento) e zuccheri sono totalmente banditi. Specialmente nel caso dell’alimentazione mista, il medico può dare diversi suggerimenti sugli alimenti da assumere a seconda dei gusti e delle ulteriori esigenze del singolo paziente. Sempre le caratteristiche e gli obiettivi del paziente sono i fattori decisivi per determinare la durata del trattamento e la quantità di integratore da somministrare.

Amin 21K: Effetti collaterali

Sebbene la vendita di questo integratore non sia soggetta ad obbligo di prescrizione, Amin 21K andrebbe sempre assunto dietro parere medico. Si tratta del completamento di un regime che non deve essere improvvisato. Si abbina infatti a un tipo di dieta o di digiuno programmato molto specifici. Tutto questo perché assumere Amin 21K in maniera sregolata e priva di regolamentazioni consigliate dal medico, potrebbe causare effetti collaterali come:

  • Cefalea
  • Alitosi
  • Stipsi
  • Meteorismo e flatulenza
  • Irritabilità e spossatezza

Amin 21k può essere utilizzato da solo o con l’apporto di cibo. Si può seguire infatti il trattamento per un ciclo breve di 10 giorni durante i quali non sarà ingerito alcun cibo, ma saranno necessari integratori di vitamine e sali minerali. Per i grandi obesi invece è previsto anche l’utilizzo del sondino naso-gastrico per l’assunzione dell’integratore. Oppure si può seguire il trattamento misto, che prevede invece l’assunzione di cibi solidi con apporto di proteine (ma non grassi) e verdure. In questo caso il trattamento può essere prolungato per 3 settimane. La quantità da ingerire al giorno non è facile da determinare, in quanto dipende dal peso iniziale dell’uomo o della donna, e va accuratamente calcolata. Nel trattamento misto inoltre bisognerà calcolare esattamente anche la quantità di proteine da ingerire col cibo. Non seguire questi accorgimenti potrebbe non solo mandare a monte gli sforzi per seguire la dieta, ma anche avere degli effetti collaterali, per questo è fondamentali farsi seguire da un medico o un nutrizionista.

Amin 21K e Tiroide

Quando si parla di problemi alla Tiroide associati a dieta e farmaci o integratori alimentari utili nel dimagrimento, molte sono le questioni che gli utenti si pongono. Difatti, assumere farmaci legati a problematiche del funzionamento del sistema ormonale tiroideo potrebbe indurre alla ricerca di diete specifiche così come di integratori che non vadano a provocare altre condizioni cliniche pesanti. Chi assume farmaci per controllare l’ipotiroidismo, dovrebbe dunque ritornare a una condizione normale e sana (ovviamente da valutare con un endocrinologo). In questi casi Amin 21K può essere assunto ma raccomandiamo sempre e comunque un consulto con un medico specializzato.

Amin 21K Dieta

Come accennato, il regime dietetico che prevede l’integrazione con Amin 21K è una dieta chetogenica, ma non iperproteica. Il fabbisogno giornaliero di proteine, infatti, non viene superato, bensì semplicemente “colmato”, in parte anche grazie a questo prodotto. Trattandosi di un regime alimentare che induce l’organismo in chetosi, non può essere seguito troppo a lungo. Pertanto la terapia prevede un ciclo di una ventina di giorni al massimo, eventualmente ripetibile anche più volte. Questo solo dopo un periodo – di durata uguale o superiore – di “normalizzazione” della dieta. Proprio per le sue caratteristiche di durata limitata e la sua particolare azione chetogenica, chi lo ha messo a punto preferisce parlare di “trattamento” e non di “dieta” dimagrante. Questo per porre l’accento sul diverso meccanismo che, in questo caso, sta alla base del dimagrimento, rispetto a quello su cui si basano le comuni diete ipocaloriche. La definizione di “dieta”, tuttavia, non è impropria, nell’accezione di “regime alimentare”.

obesi

Le quantità da assumere, secondo una dieta da accompagnare all’assunzione di Amin 21K, sono differenti a seconda del tipo di alimento. Il calcolo da eseguire, partendo dalla tabella, è semplice. Gli alimenti sono suddivisi in fasce. A seconda del vostro peso, avrete un quantitativo di proteine da assumere. A questo punto, basta calcolare il quantitativo di proteine rimanenti da assumere per il fattore contenuto nella tabella.

amin 21k dieta

Per esempio: se dovete assumere 33 gr. di proteine mangiando polpo, potrete semplicemente moltiplicare 33 x 10 = 330 gr. di pollo.

Amin 21k: Recensioni

Consultando i blog e i forum che parlano di questo prodotto, si trovano molti riscontri positivi. Sembra, infatti, opinione diffusa che Amin 21K sia un prodotto efficace. Ricordiamo sempre che è essenziale richiedere l’intervento e ascoltare il consiglio di un medico prima di intraprendere un trattamento di questo tipo. Il proprio metabolismo potrebbe incorrere in reazioni indesiderate che è meglio prevedere e valutare con uno specialista. Opportuno è tenere presente, però, che esso “viaggia” di pari passo con la dieta chetogenica cui va associato. Pertanto è difficile rendersi conto di quanto calo ponderale possa essere attribuito all’integratore e quanto al regime alimentare in sé.

Ciò che è evidente, è che il trattamento formato da regime chetogenico e Amin 21K produce generalmente un sensibile e rapido dimagrimento. Di seguito riportiamo la testimonianza di una ragazza che ha provato il prodotto, in questo video esprime il suo punto di vista e la sua esperienza! Non bisogna basarsi ovviamente su un video o una testimonianza trovata sul web: in ogni caso rivolgetevi a un esperto!

Amin 21K Prezzo

Il costo del prodotto non è fra i più bassi, pur restando in linea con quello di molti integratori alimentari per perdere peso. Il prezzo consigliato è intorno ai 50 euro, ma è facilmente disponibile in promozione intorno ai 35. Vi consigliamo di acquistarlo su Amazon senza spese di spedizione nei seguenti gusti (21 bustine):


Il costo del trattamento, invece, è più difficile da stabilire a priori, poiché il consumo di Amin 21K dipende dalle esigenze e dalla situazione del paziente. Può prevedere anche il consumo di più bustine al giorno, oltre che essere determinato dal numero di cicli del trattamento stesso.

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email