in

Lady Oscar su Amazon Prime, perché guardare questa serie?

Lady Oscar, un anime che fa riflettere e mettere in discussione, disponibile su Amazon Prime

Lady Oscar-Pinterest

Andato in onda per la prima volta in Italia nel 1982, questo anime non ha mai davvero permanentemente lasciato i nostri schermi. Grazie alle tante repliche su Italia 1, Italia 2, Boing e altri canali nel corso di quelli che ormai sono più di 30 anni, Lady Oscar è riuscito a crescere insieme diverse generazioni.

Oggi questo incredibile anime è disponibile su Amazon Prime e noi pensiamo che sia importante riguardarlo da adulti e farlo vedere ai più giovani. Ma perché Lady Oscar è così famoso? Anche chi non l’ha mai visto, conosce il personaggio principale e la sua sigla originale cantata dal Coro de’ I Cavalieri del Re.

Lady Oscar, o per meglio dire “Versailles No Bara” (Le Rose di Versailles) è l’opera di Riyoko Ikeda che le ha portato più successo in assoluto nella sua carriera nel mondo del manga. Il titolo originale simboleggia le protagoniste femminili dell’opera: Oscar, che rappresenta la rosa bianca della purezza, Maria Antonietta la rosa rossa della passione, La Contessa de Polignac, la rosa gialla dell’invidia, la piccola e innocente Rosalie, che rappresenta un bocciolo di rosa e Jeanne, la rosa nera della malvagità.

Camera
Camera – Terje Sollie – Pexels.com

La storia è ambientata nella Francia del 1700. Precisamente, le vicende iniziano il 1770 quando Maria Antonietta, figlia dell’imperatrice Maria Teresa D’Asburgo, viene data in sposa al delfino di Francia, Luigi XVI, per stipulare una alleanza dopo anni di guerra.

Il personaggio principale, Oscar François de Jarjayes, è la sesta figlia di un Generale dell’esercito francese che si aspetta di avere un erede uomo a cui passare la propria carica. Quando realizza che la sesta gravidanza della moglie ha portato ad un’altra figlia femmina, decide che non può aspettare oltre e che verrà cresciuta come uomo, iniziando dal chiamarla Oscar François.

Oscar e Maria Antonietta sono i personaggi principali di quest’opera e da quando Oscar ottiene la carica di Capitano delle Guardie Reali, iniziano una grandissima amicizia che continuerà per circa 20 anni, fino a che la rivoluzione francese non avrà inizio.

oscarn e andre- Pinterest

Perché è importante guardarlo

Insomma, finora sembrerebbe un comune cartone animato ambientato in un contesto storico reale, ma in realtà, prima di Lady Oscar, tanti temi affrontati non erano mai stati toccati con la stessa profondità.

Incominciando dal punto di vista dei personaggi, questi sono molto complessi e ben sviluppati. Ognuno di loro vive un grande conflitto interiore dato a volte da imposizioni sociali, doveri imposti o addirittura scelte date dalla più grande povertà e disperazione.

Abbiamo, per tutta la durata dell’anime, una regina che non sarebbe mai voluta esserlo, innamorata di un uomo che non può avere, il Conte di Fersen. Abbiamo poi Oscar, costretta a scegliere a 14 anni se vivere da uomo o da donna, ignorando le sue emozioni e come si riconoscesse lei, ma assecondando solo le aspettative del padre che non sembra essere capace di amarla se non quando gli obbedisce. Abbiamo André, il servo affiancato ad Oscar sin dalla nascita, che la ama da quando sono adolescenti, ma non può dichiarare il suo amore perché non è nobile.

Il Conte di Fersen stesso, innamorato della regina, addirittura scappa in guerra pur di fuggire dal suo tormento interiore, per poi tornare e dedicare la sua vita a questo amore, decidendo di non sposarsi mai con nessun’altra donna. Per non parlare di Jeanne Valois, nata e cresciuta in povertà a Parigi che sarà poi l’artefice dello scandalo della Collana, evento storico realmente accaduto.

Lady Oscar-Pinterest

Tutto questo è molto attuale, in una società come la nostra, dove i ruoli di genere sono chiari, impartiti, tramandati da tradizioni e atteggiamenti spesso nocivi per entrambi i generi riconosciuti comunemente. La sensazione di oppressione e di smussamento del proprio carattere per assecondare le aspettative sociali è più familiare di quanto ci piaccia pensare.

Questo anime mette in luce il malessere che una persona vive nel momento in cui non è libera di essere ciò che è, ed il profondo livello di disorientamento che ti porta non aver mai avuto i mezzi per poter esplorare i tuoi bisogno e le tue emozioni.

Questo aspetto è sicuramente più evidente in Oscar, che non riesce a decifrare i suoi sentimenti in nessun altro modo che sia “da donna” o “da uomo”, non riuscendo, per la maggior parte della storia, ad accettare l’ecletticità della sua personalità. Definire atteggiamenti e comportamenti come ‘maschili’ e ‘femminili’ sono parte di un problema sociale molto più grande che vede poi il rifiuto di chi non asseconda questi schemi impartiti. Ma come possiamo essere persone libere se ci viene dato un solo modo di essere?

Lady Oscar è anche estremamente attuale per l’analisi storica che fa dei processi che portano il popolo francese a ribellarsi alla monarchia e a iniziare Rivoluzione Francese. Potrebbe essere utile ricordarsi di come è importante essere politicamente coscienti e uniti come popolo.

Insomma, Lady Oscar è un anime che tocca tanti aspetti dell’essere umano e della libertà personale e riesce anche ad esprimere come questa si trasformi poi in una libertà collettiva. Non a caso, quando Oscar realizza di amare André, lascia l’uniforme, lascia il titolo nobiliare e combatte al fianco dei ribelli parigini. Che non sia stata la rivendicazione della sua libertà a voler aiutare anche altri ad ottenerla?

Scritto da Luca Petrone

Sono un giornalista pubblicista dal 2021 ed ho conseguito un MA in Journalism alla Birkbeck University di Londra. I miei interessi sono troppo vasti per essere riassunti in una descrizione, ma ogni cosa che faccio inizia dalla scrittura. Attualmente sono web writer ed ho collaborato con svariati siti e testate online. Il mio profilo LinkedIn.