in ,

L’Italia ospita il giardino più bello del mondo, di cosa si tratta?

Vediamo insieme i dettagli che caratterizzano il giardino più bello del mondo

L'acqua e la natura
L'acqua e la natura-Foto di Francesco Ungaro/www.pexels.com

Se avete deciso di fare una gita con la vostra famiglia, col vostro/a fidanzato/a, questo articolo fa assolutamente per voi. Oggi vi presenteremo quello che è forse il giardino più  bello del d’Italia e del mondo, una vera e propria perla naturale che vi lascerà senza fiato. Se infatti siete alla ricerca di una vera e propria oasi, di luoghi colmi di verde in cui passeggiare, e siete amanti dei fiori, questo è il posto perfetto per voi.

Il luogo in questione è il Giardino Botanico di Ninfa, di proprietà della Fondazione Caetani, che oltre alle bellezze citate in precedenza, ospita anche ruderi di chiese e di tracce di un castello che erano li situati.

Dove si trova il giardino

Il Giardino di Ninfa si trova In provincia di Latina, ai piedi dei monti Lepini, in un paese che si chiama, appunto, Cisterna di Latina. L’oasi naturale appena citata è un vero e proprio gioiello della regione Lazio, un giardino che ospita anche le rovine di chiese e castelli. La straordinaria macchia verde si estende per oltre 8 ettari, ed il nome deriva dalla presenza di un antico tempio di origine romana dedicato proprio alle Ninfe Naiadi. Il tempietto, anch’esso visitabile, si trova in una piccola isola presente nel giardino. Un’altra caratteristica di questo meraviglioso luogo è il fatto di essere stato inserito nella lista dei Monumenti Nazionali della regione che lo ospita.

Il Giardino di Ninfa, LT, Italia

Quando fu costruito e cosa contiene?

La costruzione di questa meraviglia si ebbe nei primi anni del ’20 per volontà di Gelasio Caetani, esponente della famiglia che ancora oggi si interessa della cura del Giardino. Fu però una discendente di Gelasio, Lelia, che introdusse una straordinaria quantità di alberi e fiori proveniente dalle più disparate località del mondo. Nell’ oasi, come asserito in precedenza, ci sono i resti di una bellissima chiesa, quella di Santa Maria Maggiore, che risale davvero a tempi antichi, e che ancora contiene molti degli affreschi originali. Oltre a ciò il giardino ospita un fiume, ovviamente limpido e cristallino, ed una serie infinita di piante.

Tra le meraviglie floreali che potremo osservare si annoverano: i cosiddetti erythrina crista-galli, fiori di colore scarlatto, lavande dei ciliegi penduli, un pino dell’Himalaya, dei banani, un pino messicano, ed addirittura un’acacia proveniente dal sudamericana. Addentrandoci ancor di più nel giardino si trovano anche:  iberis, eschscholzia, veronica, alyssum, aquilegia, dianthus e melograni nani, o clematis armandii a fiori viola, ed anche ortensie rampicanti.

I prezzi per visitare tale bellezza naturale

Osserviamo insieme infine i costi e gli orari d’ingresso del Giardino di Ninfa. Il biglietto d’ingresso ha il costo standard di 15,75 euro a persona. Ciò che consigliamo però è il tenere sempre d’occhio il sito, in quanto sia i prezzi, sia gli orari variano a seconda delle stagioni in cui ci troviamo. Indicativamente però il giardino rispetterà i seguenti orari: dalle 9:00 alle 18:00 da dicembre fino al mese di giugno, dalle ore 9:00 alle ore 18.30 nei mesi di luglio, agosto e settembre, e dalle ore 9:00 alle ore 15.30 nei mesi di ottobre e novembre.

Scritto da Pasquale Arrichiello

A 24 anni ho conseguito una laurea magistrale in Scienze Storiche alla Federico II di Napoli. Oltre alla storia ed alla filosofia, due delle mie principali passioni, ho da sempre coltivato un profondo amore per la scrittura, ed è proprio questo legame ad avermi condotto nel mondo dei copywriter.