in

Acconciature, trucco, e manicure nella settimana della moda di Parigi

Torre Eiffel
Torre Eiffel-Pixabay-pexels.com

Dal 26 febbraio al 5 marzo 2024, Parigi ha brillato con la sua celeberrima Fashion Week, durante la quale la città è stata pervasa dall’energia frenetica delle sfilate delle principali case di moda e degli stilisti più rinomati del momento. Le passerelle sono state illuminate dai guardaroba ready-to-wear femminili per la stagione Autunno-Inverno 2024-2025. In questo articolo, esamineremo alcuni degli stili più distintivi presentati dagli stilisti, discutendo prevalentemente di acconciature e trucchi. Iniziamo dunque procedendo proprio dal look più in vista del momento, lo stile grunge.

Vista di Parigi con la Torre Eiffel sullo sfondo
Vista di Parigi con la Torre Eiffel sullo sfondo-Chris Molloy-pexels.com

Il look grunge è tornato alla moda

Il revival degli anni ’90 continua a dominare le passerelle, con il trend grunge che si preannuncia protagonista non solo nelle serate speciali ma anche nella quotidianità della prossima stagione autunno-inverno. Questo stile si contraddistingue per la sua aura rilassata, ribelle e spesso trasandata, sfidando gli stereotipi della bellezza convenzionale. La bellezza grunge abbraccia il tono carbonio e fa la sua comparsa in modo deciso sulle passerelle. Persino le unghie seguono la tendenza grunge: alla sfilata di Nina Ricci, le modelle sfoggiavano manicure nere su unghie lunghe a mandorla, confermando la sua presenza inossidabile nel mondo della moda. Se siete prossime alla manicure, prendete dunque in considerazione queste informazioni.

Le acconciature più utilizzate in passerella

Se il 2024 fosse sinonimo di una tendenza nell’ambito delle acconciature, sarebbe sicuramente quella degli accessori per capelli. Gioielli, fiocchi, nastri, rose e fasce per capelli stanno uscendo dagli armadi per aggiungere un tocco di glamour alle vostre chiome. Per la primavera, un consiglio prezioso: non esitate ad arricchire la vostra acconciatura con un accessorio alla moda, garantendovi un look impeccabile.

Potete anche optare per cappelli e simili che esalteranno sicuramente la vostra femminilità. Oltre a questi accessori è bene ricordare ai lettori che, naturalmente, i capelli dall’effetto bagnato continueranno a essere di moda fino alla fine dell’anno, insieme alle frange e alle loro molteplici interpretazioni. Tutte queste acconciature sono state utilizzate spesso durante tutta la settimana della moda parigina. Ovviamente l’effetto bagnato è stato ottenuto, dalla stragrande maggioranza degli stilisti, grazie all’ausilio di appositi gel.

La coda di cavallo è senza dubbio una delle acconciature più iconiche, e proprio per questo forse ha avuto nella settimana della moda molto spazio. Con il suo fascino classico e senza tempo, è un’opzione che si presta facilmente sia per essere realizzata autonomamente che per essere indossata.

Strada affollata al calar del sole con arco di trionfo di Parigi
Strada affollata al calar del sole con arco di trionfo di Parigi-Pixabay-pexels.com

Il trucco 2024, ecco quello più alla moda

Nella recente osservazione dei trucchi sulle passerelle, si è notato un’elegante semplicità nel mettere in risalto i lineamenti delle modelle. Una palette cromatica armoniosa, che spazia dal beige chiaro al marrone luminoso per enfatizzare incarnato, labbra e occhi, con sopracciglia impeccabilmente curate e un leggero tocco di mascara. La grande tendenza delle sopracciglia decolorate, già evidente nel 2023, continuerà a far parlare di sé nel 2024 e nel 2025. Addio alle labbra “nude” e al contouring labbra, poiché il prossimo inverno vedrà il ritorno in auge delle labbra rosse, come evidenziato nelle sfilate di Leonard Paris e Mugler che hanno utilizzato tonalità anche molto accese di rosso.

Scritto da Pasquale Arrichiello

A 24 anni ho conseguito una laurea magistrale in Scienze Storiche alla Federico II di Napoli. Oltre alla storia ed alla filosofia, due delle mie principali passioni, ho da sempre coltivato un profondo amore per la scrittura, ed è proprio questo legame ad avermi condotto nel mondo dei copywriter.