Bioanacid: bruciori di stomaco e gastrite

Dispotivo medico attualmente fuori commercio –> nuova versione del prodotto Neobianacid 

Lo stomaco

Lo stomaco è un organo addominale che fa parte dell’apparato digerente nell’uomo e in quasi tutti i vertebrati. Ha la forma di un’ampia sacca, che presenta una concavità sulla destra, e svolge la seconda fase del processo digestivo che avviene in seguito alla masticazione. Riceve infatti il cibo dall’esofago, organo dalla forma cilindrica e lungo circa 24 cm, attraverso il quale passa il bolo deglutito, grazie a una serie di contrazioni peristaltiche.
Lo stomaco può essere diviso in quattro parti: il cardias, il fondo, il corpo e il piloro.

Le funzioni dello stomaco

Lo stomaco svolge una serie di funzioni fondamentali nel processo digestivo umano. Costituisce una riserva di cibo per il nostro corpo, il cibo vi permane infatti, da due fino a cinque ore. Inoltre lo stomaco mischia e diluisce il bolo, attraverso una serie di processi meccanici e chimici, che lo rendono più digeribile. Tra questi processi chimici, vi è la secrezione di enzimi e acidi, tra cui la pepsina (enzima che permette di digerire le proteine) e l’acido cloridrico che svolge un’essenziale azione antibatterica.
Il bolo così trasformato viene denominato chimo.
Lo stomaco svolge anche da regolatore dell’afflusso di cibo nell’intestinuo tenue. Una delle peculiarità di quest’organo è quella di donare il senso di sazietà: essendo un organo particolarmente elastico, può espandersi a seconda della quantità di cibo introdotta.
Attraverso il cardias, cavità che mette in comunicazione esofago e stomaco, agisce da valvola, non permette al cibo di rinvenire su.

La mucosa gastrica

Le pareti dello stomaco sono formate da più tuniche sovrapposte, la mucosa gastrica è uno strato mucoso situato nella parte più interna della stomaco, quindi in prossimità dei prodotti della digestione. La mucosa gastrica riveste completamente le cavità dello stomaco, ha funzione di barriera e di protezione dell’epitelio contro l’azione corrosiva dell’acido cloridrico, della pepsina e delle particelle, che producono le cellule parietali per scomporre il bolo. Il secernere di muco e bicarbonato, da parte della mucosa gastrica, è essenziale per proteggere se stessa dagli acidi gastrici che produce per scomporre e diluire il bolo.

Acidità, bruciori di stomaco e gastrite

Il bruciore di stomaco può essere un sintomo legato a problemi diversi. E’ una condizione sintomatica talmente diffusa, che difficilmente l’essere umano non sperimenta, durante la propria esistenza.
La sensazione di bruciore di stomaco, denominata anche pirosi o acidità gastrica, può essere causata dall’alterazione delle funzioni protettive della mucosa gastrica. Fattori endogeni possono essere dunque:

  • l’eccessiva produzione di pepsina
  • l’eccessiva produzione di acido cloridrico.

Fattori esogeni sono invece

  • fumo
  • alcool
  • infezioni locali.

Altri fattori sono legati a particolari condizioni fisiche (gravidanza ad esempio), o anche all’assunzione di determinati farmaci.

A livello sintomatologico il bruciore può estendersi, oltre che all’altezza del petto, a gola, schiena e braccia. Si presenta a distanza di circa mezz’ora, un’ora, dopo la fine dei pasti e il soggetto può percepisce un sapore amaro e acido dovuto a rigurgito.

La gastrite è un’infiammazione della mucosa e della parete dello stomaco e del duodeno. Può essere acuta, a causa dell’ingestione di un eccessiva quantità di cibo, causa una generale diminuzione del senso di appetito e rifiuto, ripugnanza del cibo. La gastrite può diventare cronica.

Gastrite acuta e cronica

La gastrite può essere un vero incubo per chi ne è affetto, tra i sintomi ci sono terribili dolori di stomaco e bruciori insopportabili, una situazione che incide negativamente sulla qualità di vita dell’individuo.
Se il disturbo è transitorio e sporadico, ci si può convivere ma quando inizia a presentare i sintomi più fastidio e debilitanti, i problemi aumentano sensibilmente.
La gastrite acuta o cronica è un’infiammazione della mucosa gastrica, parete interna dello stomaco: la forma acuta è un disturbo transitorio, dura poco e si risolve senza particolari conseguenze, si presenta con nausea, bruciore di stomaco, vomito, crampi e dolori nella parte alta dell’addome.
La gastrite cronica ha una sintomatologia più difficile da riconoscere, solitamente l’unico disturbo che si evidenzia è legato ai problemi digestivi.
Tra le cause, spesso ci sono gli agenti irritanti che provocano l’infiammazione della mucosa gastrica, ma non solo, sono tanti i fattori scatenanti tra cui alimentazione inadeguata o eccessiva, stress, ansia, alcol e fumo.
Ma nella maggior parte dei casi è il batterio Helicobacter pilori la causa della gastrite che si annida nei tessuti dello stomaco.
Questo batterio riesce a sopravvivere nello stomaco indisturbato anche per molti anni senza provocare danni, per poi diventare aggressivo e deteriorare le pareti interne dello stomaco e provocare tutti i sintomi tipici riscontrabili in una gastrite.

Bioanacid

Bioanacid è un dispositivo medico (non un farmaco!), formato da complessi molecolari, minerali e vegetali, ha la funzione di proteggere la mucosa gastrica creando una pellicola protettiva, che non permette ai succhi gastrici e agli acidi di irritarla o intaccarla.

Può essere assunto sia per prevenire eventuali disturbi gastrici, ma è fortemente indicato per combattere tutti quelli che sono i sintomi legati alla difficoltà di digestione:bruciore, pesantezza e meteorismo. La sua azione è anche lenitiva del bruciore di stomaco.

Può essere usato in gravidanza e dai bambini sopra i 6 anni.
Viene assunto in compresse che vanno fatte sciogliere lentamente in gola. Nel caso di riflusso gastroesofageo viene consigliato di assumerlo dopo i pasti principali e prima di andare a dormire.

L’utilizzo del prodotto per periodi prolungati non presenta controindicazioni, in ogni caso il consiglio è quello di consumare il prodotto entro sei mesi dall’apertura e di richiuderlo accuratamente una volta usato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.