dieta e sport
Francesca Lolli
Francesca Lolli

Alzheimer: Dieta ed Esercizio Fisico riducono la Beta amiloide

Indice

Mangiare bene e fare movimento sono i pilastri portanti di una vita che si avvicina alla perfezione. Un’ottima dieta e qualche esercizio fisico, da fare con costanza, in palestra o all’aperto, rappresentano una mano santa per il nostro organismo. Lo rinforzano in maniera incredibile!

Condurre una vita equilibrata, che si traduce, come appena accennato, in una sana alimentazione e nell’abolizione di un regime di vita sedentario, aiuta ad allontanare il pericolo del manifestarsi di alcune malattie. Recente è lo studio che dimostra che una dieta salutare, sia per perdere peso (ne esistono davvero tante, alcune che addirittura fanno perdere 10Kg in un mese, sciogliendo l’antiestetico e pericoloso grasso in eccesso), che intesa come perfetto regime alimentare, incorniciata in uno stile di vita degno di nota (positiva ovviamente), crea un vero e proprio scudo attorno al cervello, proteggendolo dal deposito di proteine molto pericolose.

Che cosa significa tutto questo? I depositi proteici nel cervello sono direttamente collegabili al manifestarsi del morbo di Alzheimer, il quale può essere contrastato con una dieta. Può sembrare strano, ma è così: dieta sana e regolare esercizio fisico aiutano a combattere questa patologia tanto spaventosa.

Alzheimer, Dieta ed Esercizio Fisico: lo studio

Si chiama Beta amiloide la tossica proteina che si accumula tra le cellule nervose, causando non pochi danni. E’ prodotta in maniera diretta dallo stile di vita che si conduce. I dati parlano chiaro: tra le persone esaminate, di età compresa fra i 40 e gli 85 anni, coloro i quali costantemente svolgevano attività fisica e mangiavano in modo sano, seguendo una specifica dieta, presentavano livelli di placche di Beta amiloide molto più bassi.

Uno studio (pubblicato su American Journal of Geriatric Psychiatry) che va a sottolineare un concetto di fondamentale importanza: la prevenzione, la quale, molte volte, è davvero un gioco da ragazzi, basta solo avere delle piccolissime accortezze. Una sana dieta e un po di palestra, rappresentano nel caso del morbo di Alzheimer la miglior medicina sul mercato.

Lo stile di vita come fattore determinante per l’insorgere, ovvero per evitare il manifestarsi, di malattie molto pericolose: basta davvero poco per tutelare la propria salute!

Vedi anche:

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email