Implantologia Dentale: Cos’è? È dolorosa? Costi

Gianluigi Salvi
Gianluigi Salvi
Indice

L’implantologia dentale è la branca dell’odontoiatria che permette di avere di nuovo denti fissi attraverso l’inserimento nell’osso mascellare o mandibolare di perni che sostituiscono le radici naturali. Questa tecnica restituisce una funzionalità pari a quella dei denti naturali. I grandi progressi che sono stati fatti nell’implantologia dentale oggi consentono di eliminare per sempre le dentiere mobili. Inoltre permette di evitare invasivi interventi per ripristinare parte degli elementi persi con i cosiddetti “ponti”. Questi ultimi comportavano la limatura degli elementi e quindi un danno ai denti sani vicini, cosa è considerata ormai una pratica sorpassata.

Implantologia dentale: cos’è?

Parlando di implantologia dentale, questa va intesa come un insieme di tecniche chirurgiche che hanno la finalità di riabilitare una persona che è affetta da edentulismo totale o parziale. L’implantologia dentale si basa sull’utilizzo di impianti dentali o dispositivi metallici e non metallici che vengono inseriti con prassi chirurgica nell’osso mandibolare o mascellare di un paziente affetto da edentulismo. Tale impianto può essere eseguito sotto la gengiva.
Allo stato attuale tutti gli impianti implantologici vengono realizzati in titanio. I tipi di impianto che vengono realizzati maggiormente sono quelli a vite di tipo endosseo. Negli impianti chirurgici di questo tipo sono tre gli elementi che vengono ad oggi tenuti in grande considerazione:

  • La tecnologia dei materiali impiegati
  • La cura medica delle malattie della bocca
  • Estetica, medicina e attrezzature all’avanguardia quindi si fondono per consentire degli impianti che siano il più comodi e pratici possibili e che al contempo ricalchino la struttura della bocca e dei denti, quindi questa costituisce anche un accezione estetica dell’intervento chirurgico che viene effettuato.

Vi sono quindi dei centri di altissimo livello come i centri Cannizzo che si occupano delle apparecchiature adatte a questa tipologia di intervento medico ed estetico di implantologia. Capace di ridonare alle persone la normali funzioni sottratte dalla malattia.

Implantologia dentale è dolorosa?

Il dolore, si sa, è soggettivo ma nel caso dell’implantologia dentale possiamo affermare che questo sia effettivamente minimo. Ciò perché qualsiasi intervento di implantologia dentale si effettua sotto anestesia locale, situazione che non fa percepire alcun dolore al paziente. Specie se si tratta di un unico impianto, infatti, il dolore è minimo e addirittura c’è chi conferma che sia di molto inferiore a quello di un’estrazione dentale. Nel caso di ricostruzioni ossee importanti, invece, il decorso post-chirurgico risulta più traumatico ma ciò dipende molto dalla condizione clinica del paziente.

Implantologia: costi

I fattori che determinano il costo di questa tecnica di impianto dentario sono variabili e le tariffe per una protesi fissa relativa a degli impianti dentali dipende da molte variabili. Va detto che ogni persona è unica e che ogni paziente può presentare problematiche differenti sulla base delle quali optare per una tecnica piuttosto che per un altra, per un tipo di impianto All on Four piuttosto che per un altro. Rispetto a questa tecnica implantologica non è possibile generalizzare e standardizzare visto che si parla prima di tutto di salute e quindi di una cura adatta alla persona al fine di mettere mano a una malattia.

Per formulare una valutazione e quindi fornire un successivo costo dell’impianto al paziente occorre che questo effettui una prima visita presso un centro dentistico di fiducia richiedendo una visita accurata. Durante la visita sopra riportata utile a conoscere il tariffario applicabile caso per caso, il paziente dovrà sottoporsi ad alcuni specifici esami radiografici. Si comprende che gli elementi variabili che determineranno il costo dell’impianto sono molteplici e di diversa natura.

Implantologia dentale a carico immediato

Il carico immediato è una tecnica che ha velocizzato i tempi di esecuzione per avere una protesi fissa con l’inserimento dei perni in titanio e il montaggio delle corone nella stessa seduta. In passato questo trattamento poteva durare mesi, in attesa che le radici artificiali si osteointegrassero. Oggi invece nel caso di pazienti con edentulia (mancanza dei denti) parziale, con il carico immediato i perni vengono inseriti direttamente nell’alveolo lasciato dal dente perso. Nel caso invece di una grave edentulia, anche totale, si usa la tecnica “all on four” che permette di montare i denti di un’intera arcata su soli 4 impianti.

L’aspetto rivoluzionario dell’implantologia a carico immediato è il vantaggio per il paziente di avere, entro poche ore dall’inserimento dei perni, una dentiera fissa provvisoria. Si evita al paziente il disagio di dover relazionarsi con elementi dentari mancanti e si offre anche l’opportunità di avere subito la funzione masticatoria e della dizione. Non ci sono infatti controindicazioni all’utilizzo della protesi fissa provvisoria subito dopo l’intervento implantologico. Dovranno trascorrere dai 4 ai 6 mesi perché si completi il processo osteointegrativo e si proceda con il carico della protesi fissa definitiva.

Implantologia dentale all on four

Come detto si usa nei casi di grave edentulia per rimpiazzare gli elementi perduti. Gli impianti per caricare 12 denti su un’arcata sono soltanto 4 e questo comporta diversi vantaggi per il paziente, non ultimo una minore spesa rispetto al passato per i tempi brevi. La tecnica all on four è mininvasiva e riduce sensibilmente traumi, edemi, perdite ematiche, e anche l’applicazione di punti di sutura. Anche in questo caso il paziente che è entrato in studio completamente edentulo può uscirne con tutti i denti di nuovo al loro posto.

Nei casi di edentulia totale c’è anche un altro aspetto molto importante da considerare, che riguarda l’arresto della progressiva diminuzione delle ossa mascellari a causa della mancanza dei denti naturali che rappresentano un sostegno. Questi, infatti, vengono sostituiti nell’intervento implantoprotesico e restituiscono anche una forma più naturale al viso soddisfacendo a pieno anche l’estetica. I tempi per la protesi fissa definitiva sono uguali all’implantologia a carico immediato e al paziente è solo richiesta la normale igiene dentale a casa e i relativi controlli periodici dal dentista.

Implantologia Dentale e Tecnica All on Four

L’implantologia è una tecnica operativa che viene consigliata a quei pazienti che sono completamente edentuli. Parola, quest’ultima, che nel suo etimo indica l’assenza di denti totale oppure a coloro che possiedono ancora pochi denti in arcata, e magari questi sono anche gravemente compromessi. Questo tipo di impianto eseguito attraverso la tecnica All on Four, prevede il posizionamento di quattro impianti che vengono collocati in specifiche posizioni strategiche. Ciò al fine di consentire il sostegno con carico immediato (che agisce entro le 24 ore) di una protesi provvisoria fatta di un numero variabile di corone che va da dieci a dodici.

Quali vantaggi si possono ottenere attraverso la tecnica All on Four

Questa tipologia di intervento alla bocca richiede poco tempo, e già questo costituisce un primo vantaggio. Va detto che appena inseriti gli impianti entro le successive 24 ore bisogna procedere attraverso il carico immediato, ovvero con l’avvitamento sugli impianti di una protesi dentale composta da 10-12 denti. Questo il procedimento pratico di tale intervento. Il costo delle protesi di tipo definitivo interamente realizzate in resina sono inferiori rispetto ad altre tipologie di impianto. Attraverso la tecnica All on Four è stata ideata e messa in attività una procedura molto rapida ed economica utile a riabilitare l’apparato masticatorio. Tale tecnica risulta attualmente applicabile in svariate forme di edentulie del mascellare inferiore e superiore.

Tale impianto si installa sulla gengiva e spesso sorridendo rimane visibile, quindi è da sconsigliarsi ad alcune tipologie di pazienti che possono invece optare per altre tipologie implantologiche che non ne compromettano il sorriso o l’espressività generale. Chi ha molti denti nell’arcata superiore che presentano delle problematiche relative a delle scheggiature o di altro tipo anche medico ed estetico assieme non dovrebbe optare per questa tipologia di tecnica perché questa sarà estremamente invasiva e non andrà a migliorare ne le funzionalità della bocca e della masticazione, ne tanto meno l’aspetto estetico del soggetto che vi si porrà.

Implantologia dentale e malattie

L’edentulismo corrisponde alla perdita dei denti e questa si verifica generalmente, ma non sempre, sopra i 65 anni di età. Diverse sono le soluzioni che vengono proposte in ambito odontotecnico, ma l’implantologia è certamente la migliore tra queste soluzioni. Il problema medico è appunto tale ma anche come detto estetico, solo che abbraccia un problema assai più grande per chi ne soffre, quello relativo alla normale funzionalità della bocca. L’implantologia dentale che cura questa malattia, viene suddivisa in:

  • endossea
  • iuxtaossea, quest’ultima impiega unicamente impianti a griglia con moncone fisso non sommerso.

L’implantologia endossea è attualmente quella che trova maggiore diffusione. Impiega impianti che possiedono una forma cilindrica-conica filettata all’esterno e con connessione interna a varia conformazione per la parte che emerge, quella del moncone. Raramente si impiegano cilindri o coni che non possiedono tale filettatura esterna ma hanno comunque analoghi sistemi di connessione interna per il moncone, come ad esempio viti piene di un solo corpo, lame e aghi.

La malattia e altre conseguenze

Va tenuto presente che la edentulia non solo causa problemi alle normali funzionalità della bocca, ad esempio nella masticazione e nello sminuzzamento del cibo, ma può anche causare talune tipologie di mal di testa. Non sono stati rari i casi in cui dei pazienti che accusavano tali mal di testa ad un accurata disamina, vedevano questi collegati alla masticazione e all’edentulia appunto.

Altra problematica riscontrata e direttamente collegabile all’edentulia è quella relativa ai bruciori di stomaco e a una cattiva digestione. Ovviamente partendo tutto dall’assorbimento delle sostanze deglutite che devono essere sminuzzate e fatte passare per la gola fino ad arrivare al ventre e quindi al processo digestivo, se la masticazione e l’assimilazione del cibo viene compromessa anche la digestione lo sarà. Quindi una delle soluzioni è proprio quella implantologica.

Una clinica specializzata

Tra le migliori cliniche in Italia specializzate nell‘implantologia dentale a carico immediato, c’è certamente lo Studio Cannizzo con sede a Torino e a Milano. Lo studio ha fatto dell’implantologia moderna il suo fiore all’occhiello per i trattamenti all’avanguardia, i macchinari di ultima generazione e il costante impegno nel migliorarsi per soddisfare ai massimi livelli le esigenze di ogni singolo paziente.

Ti potrebbe interessare anche…

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email