Piedi gonfi
Marianna Somma
Marianna Somma

Piedi Gonfi e caldo: Rimedi, Cause cuore, fegato e negli anziani

Indice

Arrivi a tarda sera con i piedi gonfi e doloranti? Certamente è un campanello d’allarme che qualcosa nelle tue abitudini va cambiato. Forse sei troppo tempo seduta/o o troppo tempo in piedi, o non bevi abbastanza o fai poco movimento o ancora indossi scarpe scomode. Con il caldo la situazione decisamente peggiora e il fastidio ai piedi può diventare insopportabile. Niente paura, basta ricorrere ad alcuni rimedi naturali e mutare alcune abitudini quotidiane per trovare immediatamente sollievo e arrivare a risolvere il problema facilmente. Se invece il gonfiore persiste così come il dolore, è bene consultare uno specialista della circolazione sanguigna degli arti inferiori. La figura più adatta è senza dubbio un angiologo. Nel frattempo inizia a sollevare i piedi a un’altezza superiore a quella del cuore e continua la lettura di questo articolo ricco di consigli interessanti.

Piedi gonfi e caldo

Cosa fare per alleviare il fastidio dei piedi gonfi o delle gambe gonfie? Il senso di pesantezza agli arti inferiori, in particolare modo la sera, è un segnale che probabilmente si soffre di insufficienza venosa. Per migliorare la circolazione venosa è consigliabile muoversi il più possibile. Con il caldo forte d’estate diventa stancante (e stressante) fare attività fisica, ma è possibile optare per nuoto, acquagym o hydrobike (bastano 2 ore a settimana). In alternativa puoi fare 20 minuti di camminata a passo svelto (in orario serale) o 10 minuti di corda oppure 30 minuti di bicicletta in terreno pianeggiante. Se lavori a lungo in piedi, è consigliabile usare calze o collant a compressione graduata, ideali per prevenire i rallentamenti del circolo venoso o linfatico. Di sera è consigliabile mettere le gambe “in scarico” quindi alzate ad un’altezza superiore a quella del cuore ed avvolte in asciugamani bagnati di acqua fredda.

Piedi gonfi: rimedi naturali

Per i piedi affaticati e doloranti sono utili da provare i rimedi della nonna. In primis il pediluvio. Il sollievo è immediato. Come farlo? Prepararlo è molto semplice. Due semplici ingredienti ti occorrono: il sale grosso e l’olio essenziale di menta peperita. Diluire in una bacinella d’acqua calda 1 cucchiaio di sale grosso e 10 gocce di olio essenziale di menta peperita. Mettere i piedi in ammollo per un minimo di 15 ed un massimo di 30 minuti. L’ideale è farlo la sera prima di coricarti. Per un effetto rinfrescante, aggiungere un cucchiaio di bicarbonato nel pediluvio. Esistono tanti modi di fare un pediluvio per piedi gonfi e doloranti. L’importante è seguire 4 regole base:

  • l’acqua non deve essere mai troppo calda, ma tiepida (o fredda)
  • il pediluvio deve durare almeno 20 minuti
  • non bisogna immergere i piedi subito nella bacinella, ma bisogna aspettare che i principi attivi facciano effetto
  • alla fine del pediluvio idratare bene con una buona crema idratante riparatrice

In base all’azione che si vuole ottenere, basta aggiungere all’acqua nella bacinella diversi olii essenziali:

  • eucalipto, fiori d’arancio, pino, lavanda per un effetto rilassante
  • melissa, maggiorana, petali di rosa e foglie di salvia per un effetto drenante
  • sale marino per un effetto sgonfiante
  • betulla per un effetto antibatterico
  • yogurt, pepe, bacche di ginepro per un effetto rinfrescante
  • rosmarino e sale grosso per un effetto energizzante
  • miele, camomilla e menta per un effetto idratante

Consigliamo anche come rimedio naturale i massaggi ai piedi con olio di cipresso e finocchio, aggiunti ad olio di mandorle. Da fare partendo dalle caviglie su fino alle cosce e all’inguine per favorire la circolazione e il drenaggio dei liquidi.

Piedi gonfi: cause e cuore

Tra le possibili cause dei piedi gonfi ci sono abitudini sbagliate, quali uso di scarpe scomode o troppo alte, ma anche il non praticare attività fisica, stare troppo tempo seduto o troppo tempo in piedi. Si tratta di un problema comune in estate, ma a cui si trova facilmente rimedio ricorrendo a integratori o pediluvio. In altri casi la causa è l’insufficienza venosa o il linfedema. C’è poi la possibilità che i piedi gonfi e doloranti siano dovuti a patologie più serie per cui è assolutamente necessario rivolgersi subito ad un medico. Ecco tutta una serie di possibili cause di piedi gonfi e doloranti:

  • artrite
  • artrite gottosa
  • diabete
  • gravidanza
  • insufficienza cardiaca
  • ipotirodismo
  • menopausa
  • piede piatto
  • Neuroma di Morton
  • sindrome premestruale
  • sindrome delle gambe senza riposo
  • sperone calcanaere
  • tallonite
  • trombosi venosa profonda
  • fascite plantare

Piedi gonfi e fegato

Il gonfiore dei piedi, talvolta, può essere segnale che qualcosa non funziona nel fegato. Spesso il gonfiore agli arti inferiore potrebbe essere associato a patologie come cirrosi o malattie dovute al virus dell’epatite B e C. Le patologie legate al fegato possono provocare dei danni all’albumina, la proteina che permette al sangue di non fuoriuscire dai vasi e che causa la perdita di liquidi e il loro accumulo. (Vedi anche: talloni screpolati, come rimediare)

Piedi gonfi negli anziani

I piedi gonfi e doloranti negli anziani sono dovuti a diverse problematiche:

  • obesità: il piede subisce il peso di tutto il corpo e si gonfia
  • eccessivo affaticamento: 
  • abuso di sale: un’alimentazione ricca di sale fa male, si sa, perché aumenta il problema della ritenzione idrica e dell’accumulo di liquidi nel corpo, piedi inclusi
  • insufficienza venosa cronica: difficile circolazione del sangue venoso per una disfunzione delle valvole cardiache. Oltre al gonfiore ai piedi, i sintomi sono la comparsa di macchie scure sulla pelle, crampi ai polpacci specie durante la notte, formicolii alle gambe, iperpigmentazione della pelle degli arti inferiori

Come rimedi ai piedi doloranti e gonfi negli anziani, consigliamo pediluvio alla menta o con sale grosso, tisana alla vite rossa, ippocastano ed edera o l’integratore “Herbal Diuris (a base di foglie di bucco, ginepro, uva ursina, crespino e prezzemolo, dal forte potere drenante.

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email