cos'è il rilassamento muscolare
Gianluigi Salvi
Gianluigi Salvi

Rilassamento muscolare: quando ricorrere all’addominoplastica

Indice

Il rilassamento muscolare

pelle-rilassataUno dei problemi principali del nostro tempo riguarda l’obesità. Molte persone, affette da tale malattia, riconosciuta finalmente come una grave forma patologica, di natura sia fisica che psicologica, sotto l’occhio clinico e la cura di un medico specializzato, decidono spesso di intraprendere una dieta, o meglio un corretto regime alimentare per ridurre il grasso in eccesso. Un percorso sicuramente difficile che, rimane tale, anche quando si raggiunge il risultato sperato. In molti casi, infatti, la perdita eccessiva di peso, fa si che i tessuti collassino o perdano quell’elasticità tipica che li caratterizzano.
In tale senso, la chirurgia viene in aiuto di chi si trova in una situazione simile a quella poc’anzi descritta.

prima e dopo rilassamento addomeUn intervento chirurgico, in tal senso, diventa, spesso, l’unica soluzione efficace per rimuovere il grasso o il tessuto adiposo in eccesso, per poter tendere la parete addominale e sperare di ottnere quella famosa “pancia piatta” a cui tutte le donne aspirano. Se, infatti, normalmente, questo risultato si può ottenere con l’esercizio fisico, rinforzando i muscoli addominali, che tendono più degli altri al rilassamento, l’eccesso di peso, ma anche una gravidanza o, perchè no, anche gli sbalzi di peso dovuti alle diverse fasi della vita della persona, posso causare un cedimento della parete addominale e non sempre, pertanto, bastano gli esercizi in palestra o l’impegno e la costanza nell’effettuarli.

Sicuramente alimentazione controllata ed equilibrata ed esercizio fisico costituiscono il primo step per dare una risposta al nostro organismo. Se tutto ciò non dovesse funzionare, allora è opportuno valutare l’ipotesi di una soluzione più drastica.
Per questi motivi e per combattere, velocemente, lo stile di vita sedentario e l’alimentazione sbagliata, molte persone si rivolgono, ormai, alla medicina estetica in modo da evitare quei sacrifici, duri da compiere e che richiederebbero, senz’altro, una dieta sana e un esercizio fisico costante e corretto.

Come combattere gli inestetismi: chirurgia si, chirurgia no

Ovviamente è indispensabile rapporto l’intervento al tipo di gravità dell’inestetismo che si vuole eliminare: negli ultimi 40 anni, nel settore della medicina estetica, sono stati fatti passi da gigante, utilizzando la tecnologia per i più svariati usi, in base alle esigenze dei pazienti. L’addominoplastica, infatti, non è l’unico rimedio per combattere ciò che proprio non vogliamo vedere, quando ci guardiamo allo specchio. I metodi che utilizzano il laser, infatti, hanno sostituito, di gran lunga, il bisturi.

Tramite l’emissione stimolata di radiazioni, è possibile amplificare l’effetto della luce radiante, riuscendo a dare una valida risposta a problemi di tipo dermatologico, vascolare e chirurgico. Per ogni patologia o inestetismo occorre, quindi, utilizzare il tipo di laser appropriato, che verrà assorbito dal tessuto che si vuole colpire e riflesso da quelli limitrofi.

Quando ricorrere all’addominoplastica

L’addominoplastica, un intervento che riguarda, come dice la stessa parola, la zona addominale e che serve a ridare la tensione muscolare ed epiteliale alla zona oggetto di intervento, è uno degli interventi maggiormente richiesti, oggi, in campo estetico. Si tratta, comunque, di un intervento più invasivo rispetto al laser, che lascia delle cicatrici, senz’altro, più visibili e che richiede un decorso post-operatorio più lento.

E’ opportuno, dunque, valutare bene, con il proprio medico, il rapporto rischi-benefici di un intervento del genere, tenendo conto anche di quale sia l’inestetismo o la patologia da combattere e il proprio stile di vita. E’ opportuno, quindi, dire che un intervento chirurgico è possibile qualora vi sia una ragionata e giustificata motivazione, come ad esempio infezioni della pelle in eccesso nei casi di dimagrimento repentino o quando la salute e la qualità della vita è eccessivamente compromesso. (Vedi anche: come allenarsi con la panca da palestra)

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email