Scoperti addittivi nocivi nei prodotti MC Donalds

Succede solo da McDonald’s, e non si tratta certo di un evento da tramandare ai posteri: parliamo della lista degli additivi nocivi pubblicata dall’EFSA (European Food Security Authority) in merito ad un’indagine sulla sicurezza dei prodotti marcati con la grande M gialla. Gli hamburger ed in generale tutti i cibi prodotti dalla catena di fast food McDonald’s contengono una serie di additivi notevolmente pericolosi per la salute: eppure, sembra che questo non scalfisca minimamente il successo della multinazionale, che continua a sfornare ‘prelibatezze’ come se nulla stesse accadendo.

Hamburger chimici da McDonald’s

L’indagine dell’EFSA ha di recente scoperchiato solo la punta di un iceberg molto profondo: gli hamburger di McDonald’s non solo sono un pericolo a causa dell’enorme quantità di grassi, di calorie e di scarti animali che contengono, ma anche a causa di una serie di additivi e conservanti che, fino a qualche mese fa, erano letteralmente avvolti nel mistero. MacDonald’s preferisce chiamarli ‘ricetta segreta’, ma forse sarebbe il caso di definirlo ‘tentativo di avvelenamento su scala globale’: se persino un ente come l’EFSA, appartenente all’Unione Europea, si è sbilanciato in proposito, allora qualcosa vorrà dire.

Quello che McDonald’s non vi dice

McDonald’s sostiene che il suo è cibo salutare, che non provoca alcun tipo di malattia, che la sua carne è 100% bovino e 100% pollo, e che i suoi prodotti hanno superato centinaia di migliaia di controlli qualità: voi, però, dovete temere quello che McDonald’s non dice. E cioè che i suoi prelibati hamburger sono pompati d’acqua e contengono scarti come pelle, ossa, sangue, cartilagini, intestino, tendini e carne di infima qualità recuperata meccanicamente dalle carcasse: in pratica, quando McDonald’s sostiene che i suoi hamburger sono 100% bovino, intende dire che del bovino in questione non viene tralasciato nulla. E non è un caso che per coprire l’orrendo sapore che normalmente avrebbe la sua carne, sia costretta ad inzupparla di additivi.

Le prelibate ricette di McDonald’s

Carragenine, glutammato monosodico, addensanti, sali di fusione, acidificanti, lieviti modificati e conservanti chimici sono solo alcuni dei pericolosi additivi che vengono aggiunti alla carne di McDonald’s, e che la rendono potenzialmente letale per il nostro organismo. E non sono i soli: se pensate che siano solo gli hamburger a soffrire di questa intrusione chimica, vi sbagliate. Tutti i cibi prodotti dalla M gialla contengono sostanze altamente dannose ed in alcuni casi persino cancerogene. Il pollo, ad esempio, contiene anidride solforosa, tocoferolo, fosfato di sodio e polifosfati, che in sintesi significano: mal di testa, nausea, unto, macchie epidermiche, problemi renali, perdita di calcio e rachitismo. E le patatine? Durante un recente reportage del famoso programma USA ‘MythBusters’, realizzato in collaborazione con McDonald’s ed inquadrato in una sorta di progetto trasparenza dell’azienda, s’è scoperto che le stuzzicanti patate dorate di McDonald’s contengono (fra le tante cose) carne, siliconi conservanti e glutine. Non si salvano neanche formaggio, lattuga, salse e dolci vari: al loro interno, infatti, imperversano gomma arabica (asma), lecitina (problemi intestinali), sodio benzoato (cancerogeno), glicerolo (pressione alta), carragenine (ulcera), coloranti e conservanti vari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.