Bomba nucleare? Cosa fare nel caso di una esplosione nucleare: se dovessi sopravvivere non metterti in macchina!

Lo scenario di una esplosione nucleare è qualcosa a cui sarebbe meglio non assistere mai nella propria vita. Eppure nel mondo esistono più di 14.900 armi nucleari e la relativa possibilità di un attacco terroristico con una bomba nucleare che liberi una energia di 10 chilotoni, circa il 66 % dell’energia rilasciata nel 1945 dalla bomba atomica lanciata in Giappone.

Un chilotone corrisponde all’energia liberata dall’esplosione di una quantità di mille tonnellate di tritolo. In caso di una esplosione nucleare 10 volte più potente, se ti trovassi nelle vicinanze del lancio della bomba nucleare, la prima cosa che vedresti sarebbe una ondata di luce luminosissima tanto da causare cecità temporanea. Nel frattempo una palla di fuoco arancione riempirebbe lo scenario dell’orizzonte. Le fiamme che si alzano verso l’alto verrebbero coperte da una colonna di fumo color porpora che assumerebbe la forma di un fungo e l’onda d’urto dell’esplosione nucleare ti squarcerebbe probabilmente i piedi.

Se dovessi rimanere vivo dopo un tale scenario apocalittico, ricorda che il modo più sicuro per sopravvivere all’indomani dell’esplosione di una bomba nucleare sarebbe entrare in casa, stare fermi e ascoltare la radio. Il panico è una reazione più che comprensibile dopo l’aver vissuto una situazione simile, ma c’è una cosa che non dovresti mai dimenticare nemmeno in quel momento: “Non entrare in macchina!

In una intervista a Business Insider, Brooke Buddemeier, fisico della salute ed esperto di radiazioni presso il Lawrence Livermore National Laboratory, ha affermato che la macchina è non è un posto sicuro nel quale rifugiarsi.

Il motivo? Uno degli effetti dell’esplosione nucleare chiamato fallout.

Il fallout è una miscela di radioisotopi, prodotti dalla fissione nucleare. Molti di questi decadono rapidamente emettendo una quantità elevata di energia sottoforma di radiazioni gamma. L’esposizione a molte radiazioni in breve tempo causa una malattia chiamata Sindrome Acuta da Radiazioni che danneggia le cellule e colpisce anche il sistema immunitario e la sua capacità di combattere le infezioni.

Solo materiali molto densi e spessi possono fermare il fallout come ad esempio diversi centrimetri di piombo o di terra.

Oltre al fatto che le strade non sarebbero sicure in quanto piene di incidenti, detriti e altri automobilisti.

Quindi perchè le macchine sono poco sicure dopo una esplosione nucleare?

I prodotti della fissione nucleare con l’esplosione vengono lanciati a una velocità di oltre 100 miglia orari volando per oltre 5 miglia. Oltre a mescolarsi a detriti e sporcizia, rimangono intrappolati nel metallo, nel cemento, nella sabbia. Le particelle non sono più grandi di un granello di sabbia e le radiazioni che emettono sono pericolosissime. I materiali che compongono le macchine moderni sono metalli e vetri molto leggeri e non offrono nessuna protezione contro le radiazioni di una esplosione nucleare.

Secondo i sondaggi molte persone istintivamente si metterebbero in macchina e scapperebbero il più lontano possibile ignorando il fatto di non essere assolutamente al sicuro. Inoltre, le particelle più leggere possono essere trasportate dal vento per molti chilometri prima di posarsi su aree distanti cadendo con la pioggia e quindi è impossibile sapere quale zona sia più sicura.

Cosa dovresti davvero fare in caso di esplosione nucleare invece di guidare

Il motto di Brooke Buddemeier è “entra, rimani, sintonizzati”.

La prima cosa da fare è entrare il più velocemente possibile in un un edificio robusto, raggiungerne il centro e, se possibile, scendere nei sotterranei. Stare sotto terra sarebbe la scelta migliore. Una volta arrivati lì bisogna restare fermi e aspettare che gli isotopi radioattivi decadano perdendo parte della loro energia. Bisogna cercare un rifugio simile il più velocemente possibile in quanto le particelle radioattive decadono molto velocemente e in modo esponenziale in tempi brevi e questo potrebbe causare la Sindrome Acuta da Radiazioni.

Recenti studi hanno verificato che sia meglio spostarsi solo nel caso in cui la struttura nella quale ci si sia rifugiati sia fragile e si abbia a disposizione un seminterrato o un edificio più forte

C’è una sola eccezione per la quale si possa rimanere in macchina. Nel caso in cui vi troviate in un parcheggio, sedetevi in macchina, accendete la radio. Il cemento potrebbe aver fatto da scudo e continuerà a farlo, ma non muovetevi da lì! Aspettate le istruzioni che vi verranno segnalate tramite i mezzi di comunicazione.

E alla fine sintonizzati…


“Cerca di usare tutti gli strumenti di comunicazione che hai” e nel caso tu voglia prepararti ad una esplosione nucleare, procurati una radio a manovella da tenere in casa e a lavoro. Le trasmissioni radiofoniche sono il mezzo tramite cui gli enti per le emergenze comunicheranno con voi fornendovi informazioni ed eventuali piani di fuga.

Se ognuno seguisse queste linee guida dopo l’esplosione di una bomba nucleare, si salverebbero centinaia di migliaia di vite.

Per avere una idea dei danni che si avrebbero su una città come New York in caso di attacco nucleare vi consiglio il seguente video

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.