Ultime notizie Mauro Laus

Mauro Laus è il presidente della Regione Piemonte e oggi dedichiamo questo articolo alle ultime iniziative, agli ultimi comunicati e attività svolte del Presidente Laus.

Mauro Laus e le ultime attività e Notizie

Tra le ultime notizie su Mauro Laus, vi è stata un iniziativa recentemente svolta sul piano culturale, questa è la presentazione di “Un secolo di immigrazione a Torino”, con annesso dibattito ove erano presenti agli inizio di Maggio anno corrente:

  • Gianni Oliva
  • Mauro Laus
  • Michele Ruggero
  • Michele Sabbatino
  • Gianni Firera

La presentazione di “Un secolo di immigrazione a Torino”, c’è stata il 2 Maggio 2017, appunto al Circolo dei lettori sito in Via Bogino n 9, a Torino.

Parlare oggi di immigrazione è particolarmente complesso, sono stati molti gli spunti culturali e sociali che si sono sollevati in questa sede ponendo al centro un tema che viene spesso declinato in maniera semplicistica quando invece risulta interrogare un fenomeno esistente da almeno 5000 anni.

Ulteriore intervento e notizia relativa al Presidente Mauro Laus è quella relativa al tema dei Diritti LGBT in Cecenia.

Di recente sono emerse notizie secondo le quali in Cecenia sarebbero stati arrestati più di cento persone omosessuali, alcune delle quali potrebbero essere state uccise proprio in virtù del loro orientamento sessuale, oggi in alcune parti del mondo certe notizie stupiscono e fanno rabbrividire, molte altre sottovalutano il fenomeno dell’omofobia, mentre altre parti del mondo lo mettono in correlazione al maschilismo e ad una cultura fondata su ruoli sessuali grandemente diffusa ma che viene definita come distorta. Il presidente della Regione Piemonte Laus sostiene che la strada per l’affermazione della libertà è ancora lunga e irta di ostacoli.

La sua dichiarazione sulla vicenda, mette l’accento sulla necessità in primo luogo delle istituzioni di contrastare fenomeni così gravi e battersi per l’affermazione dei diritti di tutte le persone.

Il presidente del Consiglio regionale del Piemonte e del Comitato regionale Diritti umani, Mauro Laus, è intervenuto con questa dichiarazione a proposito delle informazioni che sono giunte dalla Cecenia.

A seguire le sue parole:

E’ necessario che il nostro Paese, attraverso la Presidenza della Repubblica e il Ministero degli Esteri, assuma una posizione inequivocabile di condanna nei confronti di questa grave forma di persecuzione, che richiama alla memoria il cupo periodo nazista, durante il quale l’arresto e la deportazione degli omosessuali era una drammatica realtà”.

Ulteriori parole che mettono al centro un fenomeno tristemente noto e che si rifà anche ad una politica culturale e sociale specifica, basti pensare che le donne omosessuali venivano etichettate nei campi di concentramento come “asociali” così da togliere ad esse anche lo status si specie sociale appunto com’è quella umana.

Nel resto della dichiarazione rilasciata dallo stesso Laus si può comprendere quanto tale tematica stia a cuore al presidente anche in qualità di promotore dei Diritti Umani:

Il nostro Comitato regionale unisce con convinzione la propria voce ai numerosi interventi, interrogazioni e richieste che da ogni dove stanno pervenendo al Governo italiano e alle più alte cariche europee – afferma il presidente dell’Assemblea piemontese – in modo che l’opinione pubblica sia adeguatamente informata sulla gravità di tale situazione”. Dal Piemonte intendiamo anche far partire una forte sollecitazione al Parlamento e al Governo – conclude Laus – affinché chiedano alla Repubblica autonoma cecena e alla Federazione Russa di cui essa fa parte, di porre termine a questa inaccettabile violazione dei diritti umani”.

Entrambi i temi recentemente trattati dal presidente Laus pongono l’accento sull’accoglienza, la capacità di riconoscere l’altra-o e far si che le barriere vengano sostituite dall’ascolto e dal rispetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.