in

Nubia Flip 5g, parliamo insieme del cellulare pieghevole moderno più economico

ragazzo gioca al cellulare
ragazzo gioca al cellulare-Andrea Piacquadio-pexels.com

Entro pochi giorni, Nubia introdurrà il suo Flip 5G in Europa. Si tratta di uno smartphone pieghevole in formato clamshell che, con alcuni compromessi tecnici, vuole inserirsi in questa fetta di mercato proponendosi ad un prezzo davvero conveniente. Questo articolo si propone di fornire ai lettori una panoramica dettagliata del prodotto, dalle sue caratteristiche tecniche al possibile costo di acquisto.

Prima di procedere con l’articolo ci tenevo a dare alcune informazioni sui materiali usati e sui colori proposti dall’azienda produttrice. I materiali utilizzati sono a detta di tutti gli esperti di buona fattura, sebbene niente di eccezionale, infatti, il cellulare non ha affatto un aspetto “cheap”, e risulta inoltre solido e ben curato. Risulta inoltre disponibile in due colorazioni, bianco o grigio. Dopo aver presentato questi primi dettagli procediamo con l’analisi approfondita del dispositivo.

La prima uscita del prodotto in Giappone ed il suo costo

Durante il periodo del MWC 2024, lo smartphone ha catturato l’attenzione sotto il nome di Libero Flip. Originariamente annunciato per il mercato giapponese, il dispositivo è stato venduto ad un prezzo incredibilmente accessibile, intorno ai 400 euro esclusa l’imposta, tramite operatori locali. Nubia ha confermato che il suo Flip 5G sarà disponibile nel Vecchio Continente a partire dal 9 aprile 2024, proprio una settimana dal momento in cui vi scrivo. C’è la possibilità che il prezzo subisca un lieve rialzo una volta introdotto sul mercato europeo, quindi non ci resta che attendere alcuni giorni per ulteriori dettagli.

esempio del nubia flip 5g in versione grigia
esempio del nubia flip 5g in versione grigia-Amazon.co.jp

I compromessi che hanno sicuramente abbassato il prezzo del prodotto

Per far da pioniere  negli smartphone pieghevoli a prezzi accessibili, Nubia ha fatto scelte strategiche riguardo alla scheda tecnica, accettando alcuni compromessi, soprattutto a livello del processore. Il Flip 5G sarà alimentato da uno Snapdragon 7 Gen 1, già utilizzato su altri modelli pieghevoli come il Razr 40 di Motorola, e sarà supportato da 6 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione. Oltre a questo processore di fascia media, il dispositivo presenterà un singolo modulo fotografico posteriore da 50 megapixel, con un sensore di profondità da 2 megapixel e un sensore selfie da 16 megapixel.

Nonostante ciò, lo smartphone offrirà uno schermo interno pieghevole da 6,9 pollici con tecnologia Amoled, con risoluzione di 2790 x 1188 pixel e frequenza di aggiornamento di 120 Hz, e un piccolo display esterno rotondo da 1,43 pollici, anch’esso Amoled con risoluzione di 466 x 466 pixel. Inoltre, sarà dotato di un lettore di impronte digitali integrato nel pulsante di accensione, completando le opzioni di sicurezza con il riconoscimento facciale.

Nubia flip 5g disteso completamente esempio del prodotto
Nubia flip 5g disteso completamente esempio del prodotto-Amazon.co.jp

L’autonomia ed il sistema operativo

Il Nubia Flip 5G, pur avendo specifiche inferiori rispetto al Razr 40, come meno RAM e una fotocamera meno completa, potrebbe offrire un’autonomia leggermente migliore grazie alla batteria da 4310 mAh, in confronto ai 4200 mAh del modello Motorola. Va però detto che sarà disponibile solo con la ricarica via cavo a 33 W.

Ci sono ancora molte domande senza risposta in attesa del lancio del 9 aprile. Ad esempio, non si sa ancora con quale versione di Android sarà commercializzato il dispositivo, considerando che lo ZTE Libero Flip è stato rilasciato con Android 13. Inoltre, rimane da chiarire la politica di aggiornamento del brand. Il prezzo dello “smartphone pieghevole per tutti”, come lo definisce il produttore, non è ancora stato confermato, ma si prevede che si aggirerà intorno ai 600 euro, rendendolo così lo smartphone pieghevole meno costoso fino ad oggi.

Scritto da Pasquale Arrichiello

A 24 anni ho conseguito una laurea magistrale in Scienze Storiche alla Federico II di Napoli. Oltre alla storia ed alla filosofia, due delle mie principali passioni, ho da sempre coltivato un profondo amore per la scrittura, ed è proprio questo legame ad avermi condotto nel mondo dei copywriter.