in

Piccole Donne arriva su Netflix Italia, diamo uno sguardo al film

Piccole Donne arriva su Netflix Italia
Piccole Donne arriva su Netflix Italia

Indecisi su quale film guardare su Netflix Italia? Recentemente è stato aggiunto sul nostro Netflix, il film nato dall’adattamento del libro “Piccole Donne” di Greta Gerwig!

Greta dona una nuova rivisitazione al classico romanzo di Louisa May Alcott, creando un capolavoro cinematografico che crediamo rimarrà di successo per generazioni, proprio come il libro è riuscito. Ora disponibile per lo streaming anche in Italia, questo sincero dramma in epoca storica rappresenta un omaggio alla forza, alla resilienza e alle aspirazioni delle donne, guadagnandosi elogi e riconoscimenti, sia per il talento del cast che per i temi trattati.

piccole donne-mymovies.it

La Gerwig mostra ancora una volta il suo stile e punto di vista artistico e personale, evidente già nel suo esordio alla regia con “Lady Bird”. Infatti, anche in “Piccole Donne”, l’approccio alla narrazione degli eventi non è quello classico e cronologico, bensì intreccia sapientemente due linee temporali, ritraendo le sorelle March da adolescenti a giovani donne che trovano il proprio cammino nella vita. Questo consente alla regista Greta Gerwig di esplorare la crescita e lo sviluppo dei personaggi in modo più intricato e approfondito.

Invece di seguire una narrazione lineare e cronologica, che potrebbe rendere la storia più prevedibile, Gerwig intreccia due periodi temporali per mostrare le esperienze delle sorelle March in momenti chiave delle loro vite. Questo approccio consente al pubblico di vedere simultaneamente le dinamiche familiari, le relazioni e le sfide affrontate dalle sorelle sia durante l’adolescenza che nell’età adulta. Attraverso questa struttura narrativa non lineare, la regista può mettere in luce i cambiamenti nei personaggi nel corso del tempo, sottolineare i legami emotivi che persistono nel corso degli anni e i temi che sono atemporali della storia, permettendo al pubblico di connettersi con i personaggi indipendentemente dalla loro familiarità con il contesto storico in cui è ambientato.

film-Kyle Loftus-Pexels.com

“Piccole Donne” tratta con schiettezza e decisione le restrizioni legali e sociali imposte alle donne nel XIX secolo. Il film mette in luce le sfide affrontate dalle sorelle March, soprattutto in relazione al matrimonio, come quando un editore uomo afferma che il destino di un personaggio femminile debba essere o il matrimonio o la morte.

Il film approfondisce le prospettive contrastanti di Jo e sua sorella Amy, mettendo in luce le implicazioni economiche del matrimonio per le donne. Jo, nonostante si pieghi alle aspettative della società, esprime la sua frustrazione, sottolineando che le donne possiedono mente, anima, ambizione e talento oltre ai ruoli convenzionalmente assegnati. Amy, pragmatica nel suo approccio, evidenzia la necessità economica del matrimonio per le donne, mostrando le sfaccettate sfide che affrontavano in un mondo in cui l’indipendenza finanziaria non era raggiungibile in nessun altro modo.

”Piccole Donne” illustra splendidamente le lotte che le donne affrontavano nel perseguire le proprie passioni. Il desiderio di Amy di diventare un’artista rinomata e la determinazione di Jo nel diventare una scrittrice di successo sono esempi toccanti. Il film incoraggia gli spettatori a riflettere sulle norme sociali che limitavano le opportunità delle donne e mette in mostra la perseveranza ininterrotta delle sorelle di fronte all’avversità. Consegna un potente messaggio sull’inseguire i propri sogni e restare fedeli alle proprie passioni.

Oltre alla sua narrativa avvincente, il senso dell’umorismo e la recitazione impeccabile, “Piccole Donne” cattura il pubblico con la sua cinematografia. Nel film, infatti, è evidente come ci sia un utilizzo dei toni caldi per rappresentare l’adolescenza delle ragazze e toni scuri per le loro vite adulte, creando un viaggio, non solo emotivo, ma anche visivo nel tempo. Il “bagliore dorato” che avvolge i momenti dell’infanzia aggiunge un tocco di nostalgia e gioia alla narrazione. L’impegno di Greta Gerwig nell’immergere il pubblico nelle realtà del tempo è evidente, garantendo un flusso naturale e un’esperienza profondamente coinvolgente.

“Piccole Donne” ha ricevuto ampi elogi e numerosi premi, confermandone lo status di gioiello cinematografico. Alla 92ª edizione degli Academy Awards, il film ha ottenuto sei nomination e ha vinto l’Oscar per il Miglior Costume, ha ricevuto nomination ai British Academy Film Awards e anche ai Golden Globe. La nomination di Greta Gerwig per la miglior sceneggiatura riconosce ulteriormente la sua regia e interpretazione moderna del classico romanzo. “Piccole Donne” arricchisce gli schermi di Netflix Italia, invitando gli spettatori in un commovente viaggio nel tempo, esplorando le complessità della sorellanza, dell’ambizione e delle aspettative sociali. Celebra lo spirito indomito delle donne e può essere un ottimo film da far guardare alle bambine italiane per ricordare loro come mettere in discussione le aspettative imposte e inseguire i propri sogni sia importantissimo.

Scritto da Luca Petrone

Sono un giornalista pubblicista dal 2021 ed ho conseguito un MA in Journalism alla Birkbeck University di Londra. I miei interessi sono troppo vasti per essere riassunti in una descrizione, ma ogni cosa che faccio inizia dalla scrittura. Attualmente sono web writer ed ho collaborato con svariati siti e testate online. Il mio profilo LinkedIn.