pordenone
Francesca Lolli
Francesca Lolli

Servizio Catering Veg

Indice

Sono sempre di più le persone che scelgono consapevolmente la cucina vegetariana, o vegana. Purtroppo ancora oggi  ci si scontra con una miriade di problematiche, specialmente per i veg, dalla semplice cena di famiglia, al pranzo di lavoro, alle cerimonie, non possiamo obbligare tutti ad una scelta veg, e ci si trova a fare i conti con una situazione di difficile gestione che può creare anche imbarazzo tra i convitati ad una cerimonia.  Fino a qualche anno fa, spesso un vegano doveva rinunciare ad una cena, perchè i piatti proposti in menù difficilmente acconsentivano di rispettare la scelta fatta. Oggi le cose stanno cambiando, e troviamo sempre più ristoranti veg, ma anche nei tradizionali parti di menù rivolti ai vegetariani.

Sempre più di moda solo per altro le cene in location particolari, a tema, dall’etnico al medioevale, di ogni tipo davvero, e il bisogno crescente di ottimi servizi catering risulta forte, tanto da far investire alcuni ristoratori in nuove metodologie, nuovi menù, ricerca e salute insomma, oltre che palato. Uno dei pochi (ancora per il momento) è un servizio Catering Pordenone che inizia la sua storia da semplice locale di tendenza, e attraverso la crescita della brillante titolare, chef Erika Parpinel, trova una collocazione all’interno dell’offerta catering regionale. Pordenone è a due passi dal Veneto anche se in Friuli Venezia Giulia abbraccia quindi ben due regioni. La titolare di questo servizio catering  ha studiato ed approfondito la cucina vegetariana, naturale, etnica e la cucina veg, potendo offrire una qualità eccelsa di materie prime, molte di loro a km 0,  e gusti che accontentano ogni tipo di palato. Il servizio catering si chiama Tahin, è presente nei social, così come con il suo sito web, se voleste visionare qualche informazione in più.

Domandando alla titolare quali siano le richieste più inflazionate, ci risponde che spessissimo capita che un’associazione, una onlus ad esempio sensibile al tema animalista o ecologia a  360 gradi, scelga menu vegetariani per le sue feste. Non di meno iniziano ad esserci numerosi matrimoni organizzati in stile perfettamente veg, quando gli sposi hanno abbracciato entrambi la cultura cruelty free, diviene una scelta quasi obbligata, ma deve sapersi conciliare con la raffinatezza e il gusto di piatti vegetariani o vegani. In questo la Chef è molto preparata, i connubi di sapore legati alla scelta sofisticata di spezie (grandi alleati della cucina veg), di materie prime nobili ma spesso dimenticate, di modalità di cotture all’avanguardia, promettono un banchetto di tutto rispetto.

Non pensiate che esista solo il riso basmati o il semolino, le combinazioni di sapore scialbe e noiose come alcuni credono, sono retaggio del passato, oggi più che mai la cucina è internazionale, quindi fusion, ed è avanguardia, sperimentazione, studio. Con tutte queste qualità e molta organizzazione, un servizio catering può risultare davvero eccellente pur proponendo scelte vegetariane.

Speriamo quindi che lentamente la società si apra sempre di più a questa scelta, e osservando le numerose foto che si trovano nel sito, non si può certo dire che veg equivalga a tristezza, o a privazione, anzi l’armonia e l’esplosione di colori a volte risulta molto più invitante dei classici catering. Oltre alla scelta etica, viviamo in un mondo nel quale è necessario prendersi cura di se stessi anche fisicamente, non solo spiritualmente, e affrontare il pranzo o la cena di classe pensando ai giorni che si impiegano per digerirla, è diventato fuori luogo, con servizi catering di questo genere, come a  Pordenone con  Tahin Bio insegna, tutto acquista più leggerezza senza perdere alcunchè nel sapore.

Il cibo dell’anima è cibo veg!

condividi articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email