Timidezza: un pregio da esaltare o un difetto da combattere?

Quando la timidezza limita i rapporti sociali

La parola timidezza racchiude diverse sfaccettature ed è intesa generalmente come una condizione psicologica in base alla quale un individuo tende ad avere difficoltà nel relazionarsi con gli altri. Una persona timida è facilmente riconoscibile per differenti aspetti: generalmente parla con un tono di voce piuttosto basso, raramente guarda negli occhi l’interlocutore, si sente a disagio quando si trova al centro dell’attenzione e presenta spesso dei disturbi anche fisici (sudorazione eccessiva, rossore, tremolio) quando si trova in una situazione di imbarazzo. La timidezza è vissuta con molta preoccupazione da alcune persone che proprio a causa di questa caratteristica tendono a rinunciare a molte occasioni o situazioni (ad esempio un ragazzo può avere difficoltà a baciare una ragazza che gli piace oppure un uomo può rinunciare ad una opportunità di lavoro vantaggiosa). Per questo motivo nella maggior parte dei casi, quando la timidezza diventa limitante nella vita di tutti i giorni, è necessario imparare ad eliminarsi o quantomeno a gestirla nel migliore dei modi.

Scarse abilità sociali: combattere la timidezza

Nonostante la timidezza sia un tratto caratteriale piuttosto complesso da eliminare completamente, è possibile smussarne alcune aspetti per potersi relazionare meglio con il mondo circostante e poter vivere le relazioni sociali in modo più sereno. Naturalmente si tratta di un processo lungo e tortuoso, ma non impossibile da realizzare. Bisogna però innanzitutto capire qual è il proprio grado di timidezza e se è necessario cercare di debellarla. Se essa si limita soltanto a particolari situazioni e non modifica completamente il proprio modo di vivere probabilmente non è così grave e può anche essere mantenuta. Ci sono infatti alcune persone che vedono la timidezza non come un difetto bensì come un pregio da preservare con cura.

Migliorare le abilità sociali e contrastare la timidezza

Le abilità sociali non sono sempre collegate alla timidezza. Esistono infatti alcune persone che sanno bene come devono comportarsi in ambito sociale ma ciò che le blocca è proprio questo lato del carattere. Altre invece sono timide e non possiedono abilità sociali. Pertanto, per migliorare questo aspetto, in entrambi i casi bisogna cercare di migliorare partendo dalla comunicazione. Per aiutarsi è possibile fare delle prove allo specchio oppure parlare con qualche amico o una persona fidata. Oltre a ciò però bisogna anche cercare di aumentare la propria autostima. Generalmente infatti una persona molto chiusa non si sente bene con se stessa e di conseguenza non riesce a stare bene neanche con gli altri. Un altro modo, piuttosto drastico quanto efficace, per poter vincere la timidezza è quello di affrontare le situazioni in cui ci si sente timidi esponendosi senza paura. Soltanto in questo modo infatti sarà possibile affrontare le proprie paure e superarle.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.