in

Pulisci per bene la spugna per lavare i piatti: è migliaia di volte più sporca della tavoletta del bagno!

Uno strofinaccio/panno o una spugna umidi e maleodoranti è un segno sicuro che stanno crescendo batteri pericolosi.

Spugna da cucina
Spugna da cucina - Foto di cottonbro studio/Pexels.com

Ti sei mai chiesto se le tue spugne e strofinacci sono puliti? Molto probabilmente la risposta è no. Svariate ricerche hanno dimostrato che quasi uno su quattro di noi (21%) conserva le spugne finché non sembrano sporche o hanno un cattivo odore, mentre il 17% aspetta che le spugne si rompano prima di buttarle via. Un altro 18 percento afferma che in genere conserva le spugne per tre o quattro settimane, mentre pochi (8 percento) le tengono per un mese o più.

Uno strofinaccio/panno o una spugna umidi e maleodoranti è un segno sicuro che stanno crescendo batteri pericolosi. Sostituisci frequentemente le spugne: non aspettare che diventino maleodoranti o friabili! Potrebbe essere una sorpresa anche per i “maniaci della pulizia” tra noi, ma la spugna da cucina è uno dei posti più sporchi della casa – 200.000 volte più sporca di un tavola del water. E non sono solo batteri innocui in agguato sui panni e sugli utensili per la pulizia.

Spugna da cucina
Spugna da cucina – Foto di cottonbro studio/Pexels.com

Gli esperti hanno collegato i germi trovati su spugne, panni e taglieri con un batterio che può causare addirittura la paralisi. Risciacquare bene dopo aver usato una spugna con sapone e acqua calda non eliminerà gli agenti patogeni. Si raccomanda di ridurre il rischio di contaminazione incrociata; dovresti igienizzare la tua spugna.

I migliori risultati sono stati trovati immergendo le spugne in una soluzione da un quarto a mezzo cucchiaino di candeggina concentrata per litro di acqua calda. Immergere la spugna per un minuto. Una volta terminato l’ammollo, strizzarlo e lasciarlo asciugare all’aria. Immergere la spugna nella soluzione di candeggina raggiunge tutti gli angoli e le fessure dove potrebbero nascondersi i batteri.

Spugna utilizzata in bagno
Spugna utilizzata in bagno – Foto di Karolina Grabowska/Pexels.com

Ecco alcuni accorgimenti molto utili per te: Sostituisci frequentemente la spugna – anche se prendi provvedimenti per pulire le spugne, dovrebbero essere sostituite regolarmente. Conservare in un luogo asciutto: questo aiuta a limitare la moltiplicazione dei batteri nocivi più rapidamente. Oltre ad atteggiamenti da assimilare, ci sono anche cattive abitudini da evitare!

Asciugare i succhi di carne: questo può aumentare le possibilità di diffusione di agenti patogeni dannosi. Utilizzare invece un tovagliolo di carta o una salvietta disinfettante per pulire le fuoriuscite. L’utilizzo di una spugna per pulire i ripiani aumenta la possibilità di diffondere grandi quantità di batteri su una superficie. Riduci la possibilità utilizzando un tovagliolo di carta monouso o una salvietta disinfettante, per ridurre il potenziale di contaminazione incrociata.

Scritto da Luca Petrone

Sono un giornalista pubblicista dal 2021 ed ho conseguito un MA in Journalism alla Birkbeck University di Londra. I miei interessi sono troppo vasti per essere riassunti in una descrizione, ma ogni cosa che faccio inizia dalla scrittura. Attualmente sono web writer ed ho collaborato con svariati siti e testate online. Il mio profilo LinkedIn.