Rischio alimentare nel salame: richiamato un lotto!

Un lotto di salame del supermercato Eurospin è stato richiamato! Il pericolo è di natura microbiologica con possibile contaminazione batterica. Si tratterebbe di un lotto di salame milanese, dunque fateci caso la prossima volta che vi recherete lì a fare la spesa. Il rischio è, come spesso accade in questi casi, di contrarre la salmonella. 

Un lotto di salame del supermercato Eurospin è stato richiamato! Il pericolo è di natura microbiologica con possibile contaminazione batterica. Si tratterebbe di un lotto di salame milanese, dunque fateci caso la prossima volta che vi recherete lì a fare la spesa. Il rischio è, come spesso accade in questi casi, di contrarre la salmonella.

Oggi il Salame Milano è il più venduto e il più utilizzato in Italia, è infatti il ​​salame preferito dagli italiani. Viene utilizzato solo il miglior suino italiano magro e grasso. La carne viene macinata alla grandezza di un chicco di riso, condita con sale, aglio, pepe nero in grani spezzato e pepe bianco macinato. La stagionatura è una delle più lunghe e varia dalle 3 alle 9 settimane, a seconda del diametro del salame, per ottenere una buona consistenza delle parti grasse e magre. La caratteristica più notevole del salame Milano è che ha un gusto così dolce e delicato. La fetta è di colore rosso rubino chiaro con profumo armonico ben definito e sapore dolce e delicato. È senza glutine e quindi riporta il simbolo della spiga di grano barrata. Non contiene latte o derivati ​​del latte.

Salame sul tagliere
Salame sul tagliere – Foto di Paola Vasquez/Pexels.com

Il Salame Napoli (Napoli Salame) è la migliore salsiccia piccante d’Italia proveniente dalla regione Campania del sud Italia ed è stata prodotta dalla fine del XVII secolo. Ha una lunga tradizione come alimento “speciale” per le feste o per aiutare a sopportare il duro lavoro estivo nei campi. Il Salame Napoli è composto da una miscela di carne fresca di suino italiano, pepe nero e spezie. Ben legato, il salame viene appeso in appositi locali dove viene affumicato per 7-8 giorni. La stagionatura dura non meno di quattro mesi. Anticamente, dopo la stagionatura, era uso comune conservare ulteriormente il salame all’interno di tini di terracotta (sott’olio o sotto strutto), sotto la cenere o tra grano, orzo o avena. L’esterno del salame è di colore rosso intenso, ha una consistenza soda e densa, odore leggermente affumicato e sapore dolce, caratteristico, leggermente pepato. Le fette sono di un colore rosso intenso.