in

Sangue dal naso: ecco quando preoccuparsi

Hai mai sofferto di epistassi? Se perdi frequentemente sangue dal naso, attento ai tuoi sintomi: potresti scoprire problematiche ben più profonde.

Naso inquadratura da sotto
Naso inquadratura da sotto - Elisa Guarneros - Pexels.com

Il naso sanguina e sembra non tener conto se sia il momento più opportuno per te. Si verifica semplicemente un flusso di sangue, seguito da una corsa per contenerlo. Se soffri spesso di epistassi, conosci bene il senso di urgenza, imbarazzo e preoccupazione che può derivarne.

La preoccupazione è comprensibile quando il naso inizia a sanguinare, e la vista del sangue che fuoriesce può sembrare innaturale, nella migliore delle ipotesi, o addirittura da film horror, nella peggiore.

Tuttavia, è importante sapere che la maggior parte delle epistassi sembrano più drammatiche di quanto realmente siano.

Ecco cosa fare per fermare l’emorragia dal naso:

  1. Siediti a un tavolo, inclinati in avanti e pizzica con forza la parte morbida del naso, subito sopra le narici, per almeno 10-15 minuti.
  2. Piega in avanti e respira attraverso la bocca. Sputa il sangue che si accumula in gola o in bocca, evitando di ingerirlo.
  3. Applica un impacco di ghiaccio o un sacchetto di verdure surgelate coperto da un asciugamano sulla fronte o sulla parte posteriore del collo.
  4. Rimani in posizione eretta o seduta anziché sdraiarti, poiché ciò riduce la pressione sanguigna nei vasi del naso e aiuta a prevenire ulteriori sanguinamenti.
  5. Se l’emorragia si ferma, di solito non è necessario consultare un medico. Tuttavia, in alcuni casi, potresti aver bisogno di cure aggiuntive dal tuo medico di famiglia o in ospedale.

Ecco quando preoccuparsi

Se sanguini dal naso, potresti chiedere consiglio al medico nelle seguenti situazioni:

  • Se l’emorragia persiste per più di 20 minuti.
  • Se l’emorragia è abbondante e hai perso una considerevole quantità di sangue.
  • Se incontri difficoltà a respirare.
  • Se ingerisci una grande quantità di sangue, che ti provoca il vomito.
  • Se l’emorragia nasale si verifica dopo un grave infortunio, come un incidente stradale.
come nascondere rughe del viso
come nascondere rughe del viso

Il sanguinamento dal naso è una situazione abbastanza comune che può verificarsi occasionalmente in qualsiasi persona. Tuttavia, colpisce più frequentemente i seguenti gruppi:

  • Bambini dai 2 ai 10 anni.
  • Anziani.
  • Donne in gravidanza.
  • Persone che assumono farmaci anticoagulanti come l’aspirina o anticoagulanti come il warfarin.
  • Persone con disturbi della coagulazione del sangue, come l’emofilia.
  • È importante notare che il sanguinamento potrebbe essere più abbondante o prolungato in presenza di assunzione di anticoagulanti, disturbi della coagulazione del sangue o ipertensione.

Per la maggior parte delle persone in buona salute, dovrebbe essere possibile fermare il sangue dal naso a casa entro 30 minuti o meno. Un suggerimento, come abbiamo già evidenziato, è piegarsi leggermente in avanti e stringere delicatamente le narici, favorendo la coagulazione del sangue. Tuttavia, potrebbe essere necessario più tempo nel caso di individui con disturbi emorragici.

Se hai condizioni come l’emofilia, che influisce sulla coagulazione del sangue, è essenziale discuterne con il tuo medico. Anche coloro che assumono farmaci anticoagulanti dovrebbero cercare assistenza medica, poiché una perdita eccessiva di sangue può costituire un’emergenza. Talvolta, valutare la quantità di sangue perso può essere complicato; pertanto, se il sanguinamento è abbondante, è consigliabile chiamare un’ambulanza.

Se pizzicare il naso non arresta il sanguinamento, puoi utilizzare un contenitore per raccogliere il sangue, preferibilmente un misurino, che aiuterà sia te che il medico a valutare la quantità di sangue persa. Se la perdita è di circa una tazza di sangue, è fondamentale consultare immediatamente un medico.

La perdita di sangue diventa più preoccupante se si ha una storia di malattie del sangue, come l’emofilia o l’anemia, caratterizzata dalla mancanza di globuli rossi. Il sanguinamento prolungato dal naso può essere problematico per chi assume farmaci anticoagulanti come l’aspirina, Coumadin (warfarin) o Lovenox (enoxaparina). In questi casi, è consigliabile ricorrere a cure mediche.

Provette per il sangue
Provette per il sangue – Foto di Karolina Grabowska/Pexels.com

Un trauma, specialmente un colpo alla testa, può trasformare un episodio di sangue dal naso in un’emergenza. Piccoli urti o cadute che provocano sanguinamenti nasali probabilmente non sono gravi. Tuttavia, incidenti più gravi, come cadute dalle scale, incidenti sportivi o risse, possono causare sanguinamenti nasali che richiedono intervento medico immediato.

Le gravi lesioni al naso possono provocare gonfiore e ostacolare la respirazione, indicando possibili fratture del naso, commozioni cerebrali (lesioni cerebrali) o lesioni del midollo spinale. Dopo un incidente grave, è sempre consigliabile cercare assistenza medica d’emergenza. I sanguinamenti dal naso nella parte anteriore, solitamente, sono meno gravi e possono essere gestiti con la pressione.

Se percepisci il sapore del sangue, potresti essere affetto da un sanguinamento posteriore, proveniente dalla parte posteriore del naso. Le epistassi posteriori sono spesso più serie, non possono essere fermate pizzicando le narici e tendono a derivare da vasi sanguigni principali. In caso di questo tipo di sanguinamento nasale, è essenziale cercare immediatamente l’assistenza del pronto soccorso.

Le epistassi gravi richiedono il cosiddetto “tamponamento nasale”, un intervento in cui un tampone speciale, simile a un batuffolo, viene inserito nel naso per controllare il sanguinamento. Questa procedura deve essere sempre eseguita da personale sanitario qualificato.

Insulina ed oggetto per osservare lo zucchero nel sangue
Insulina ed oggetto per osservare lo zucchero nel sangue-Nataliya Vaitkevich-pexels.com

Se il tamponamento nasale non riesce a fermare l’emorragia, può essere eseguita un’embolizzazione da un operatore sanitario. Questa procedura mira a bloccare il vaso sanguigno che fornisce il rivestimento interno del naso. L’embolizzazione per il sangue dal naso è un intervento chirurgico che richiede da una a due ore per essere completato. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, il sangue dal naso può essere gestito efficacemente piegandoti in avanti e pizzicando delicatamente le narici.

In situazioni di emergenza, se il sanguinamento dal naso persiste per più di 30 minuti o se si verifica una perdita di una tazza di sangue o più, è necessario chiedere assistenza di emergenza. La stessa raccomandazione si applica se hai subito un grave incidente, soffri di ipertensione o avverti il sapore del sangue.

Scritto da Luca Petrone

Sono un giornalista pubblicista dal 2021 ed ho conseguito un MA in Journalism alla Birkbeck University di Londra. I miei interessi sono troppo vasti per essere riassunti in una descrizione, ma ogni cosa che faccio inizia dalla scrittura. Attualmente sono web writer ed ho collaborato con svariati siti e testate online. Il mio profilo LinkedIn.