Se porti il pacemaker, attenzione a dove porti il cellulare!

I dispositivi elettronici impiantati cardiaci hanno lo scopo di supportare disturbi del ritmo cardiaco, come frequenze cardiache lente o veloci. Quando il dispositivo smette di funzionare, un paziente può avvertire vertigini, perdita di conoscenza o persino la morte se la terapia non viene erogata quando sono necessari shock salvavita.

I pacemaker aiutano a far battere a un ritmo normale circa 3 milioni di cuori in tutto il mondo. Ma l’interferenza della tecnologia in continua evoluzione, come i telefoni cellulari, può impedirne il corretto funzionamento. Un pacemaker è un piccolo dispositivo impiantabile che fa battere regolarmente il cuore di una persona, fornendo al corpo il sangue e l’ossigeno di cui ha bisogno per funzionare. Tuttavia, le loro prestazioni possono essere compromesse quando entrano in stretto contatto con forti campi elettromagnetici provenienti da metal detector, generatori elettrici e cavi ad alta tensione.

I telefoni cellulari potrebbero potenzialmente interferire con un ICD o un pacemaker, poiché spesso contengono magneti e altri elementi che producono anch’essi campi elettromagnetici. I campi elettromagnetici possono interferire con la capacità dell’ICD o del pacemaker di rilevare l’attività elettrica del cuore. Quando usi il telefono, usa sempre l’orecchio sul lato opposto rispetto al tuo dispositivo impiantato e non mettere il telefono in una tasca sul petto che si trova sullo stesso lato del tuo pacemaker. Se il tuo telefono si avvicina al tuo dispositivo, niente panico. I pacemaker e gli ICD sono progettati per tornare alle loro impostazioni normali una volta che l’apparecchiatura che ha interferito con il dispositivo è stata spostata.

È sempre una buona idea controllare le informazioni del produttore fornite con qualsiasi apparecchiatura elettronica. La tua clinica di stimolazione potrebbe essere in grado di offrirti maggiori informazioni sulle apparecchiature che potrebbero interferire con il tuo dispositivo. Evitare di posizionare un telefono acceso accanto all’impianto del pacemaker. Ad esempio, non portare il telefono nella tasca della camicia o della giacca che si trova sopra il pacemaker. Distanza adeguata. Avvicina il telefono all’orecchio opposto al lato in cui è impiantato il pacemaker, per aumentare la distanza tra il pacemaker e il telefono. Allo stesso modo, dovresti tenere gli auricolari e le cuffie per telefoni cellulari o lettori musicali non più in basso delle orecchie. Gli studi hanno dimostrato che gli auricolari posizionati molto vicino a un pacemaker hanno un’emissione abbastanza forte da causare interferenze.

I dispositivi elettronici impiantati cardiaci hanno lo scopo di supportare disturbi del ritmo cardiaco, come frequenze cardiache lente o veloci. Quando il dispositivo smette di funzionare, un paziente può avvertire vertigini, perdita di conoscenza o persino la morte se la terapia non viene erogata quando sono necessari shock salvavita. È importante sottolineare quanto segue. Per evitare interferenze tra telefoni cellulari e smartwatch e il dispositivo cardiaco, tenerli ad almeno 15 centimetri di distanza dai dispositivi medici impiantati. Inoltre, non posizionare telefoni cellulari, orologi intelligenti e altri dispositivi elettronici di consumo vicino al dispositivo medico impiantato. I pacemaker consentono a milioni di persone di vivere una vita piena e sana e di impegnarsi in attività come l’esercizio fisico leggero. Comprendere i rischi associati all’interferenza elettromagnetica e adottare misure per evitarla aiuterà il pacemaker a funzionare com’era previsto.

Leggi anche